Giu 02 2012

un limite ci vuole 02 06 2012

Published by at 8:24 am under costume,sport

UN LIMITE CI VUOLE

Specie considerando il ruolo, portiere, Buffon farebbe meglio a non scommettere, sempre che le voci siano certezze e non chiacchiere. Ma scrivere come Jena, epigrammista della Stampa:
“Chissà se Buffon aveva scommesso che il tre maggio il Lecce avrebbe pareggiato grazie a lui?”
è disgustoso.
Per chi non segue il calcio: le scommesse, ovviamente, si regolano prima della partita. Si gioca a Torino, sul campo della Juve che sta vincendo lo scudetto, il Lecce va così male che a fine campionato retrocede. Una partita del genere finisce di regola almeno due/tre a zero, invece, il calcio a volte è strano, la Juve a un minuto dalla fine, quando Buffon commette la papera colossale che consente il pareggio, sta vincendo solo uno a zero.
Prima della partita Buffon poteva sapere che i suoi attaccanti avrebbero segnato solo un gol? con la sua esperienza, se davvero avesse scommesso sul pari, avrebbe fatto una papera evidente (passaggio al Lecce davanti alla sua porta) anche a chi non sa come si gioca al calcio?
E se uno scrivesse che Jena prende soldi per colpire i nemici?

Cremona 02 06 2012 www.flaminiocozzaglio.info

One response so far

One Response to “un limite ci vuole 02 06 2012”

  1. danielaon 02 Giu 2012 at 12:56 pm

    Ieri Prandelli ha dichiarato che non ci sarebbero problemi a rinunciare agli europei (e la Cancellieri ha risposto “andateci e giocate bene”): ieri l’Italia è stata battuta 3-0 dalla Russia, dopo essere già stata battuta, in precedenza, da Stati Uniti e Uruguay (che magari non avranno squadre come la Germania o la Spagna)…se va avanti così, credo che l’Italia potrebbe dover “salutare” i campionati europei molto presto, dato che potrebbe tornare a casa già dopo le prime partite.

Trackback URI | Comments RSS

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.