Mag 24 2012

qoelet 24 05 2012

Published by at 8:25 am under cronaca cremonese,Striscia La Provincia

QOELET

Quale utilità ricava l’uomo da tutto l’affanno per cui fatica sotto il sole? quale risultato ha ottenuto il vostro Flaminio a insistere sulla determina del Comune che ha donato 626,81 euro a Zanolli Vittoriano, direttore della Provincia, quotidiano unico di Cremona per adesso, per essere stato a fianco di Raspelli un’oretta all’ultimo Salone Bontà?
Alla fine, grazie alla caparbietà di Ferdinando Quinzani, l’avvocato Giovanni Gagliardi ha convocato la Commissione vigilanza, di cui è presidente. Poi scriverò qualche riga in più, ma per capire tutto vi bastano le due perle:
“a metà seduta il presidente propone di allontanare gli unici estranei, io e Daniela, la ragazza che commenta il mio blog, perché si fanno dei nomi. La seduta è, per legge, pubblica, e i nomi son citati per filo e per segno addirittura sul sito del Comune, picchia Quinzani; io adesso aggiungo, ma se l’unico estraneo sono io, e conosco a memoria gli atti perché nel “dormitorio” generale ho provocato il caso…..”
“è una pratica da evidente segnalazione alla Procura, ai sensi del 331 cpp, ma il presidente avvocato Gagliardi chiude dicendo: chiediamo al segretario generale se deve esser discussa in Consiglio!!!!!!!!!!!!”
Perché nella sostanza non c’è dolo, questa è veramente bella, aveva premesso, è troppo inzuppata da errori tali, da escluderlo con sicurezza…..
E vediamoli, qualcuno di questi errori, molto ben evidenziati da Ferdinando Quinzani, un vero tormento.
Non c’è traccia degli atti con cui si è arrivati a pagare Zanolli, mentre le altre determine sono regolari per tempi e forma; Corada ha tenuto un’ampia e dotta relazione, senza chiedere un centesimo, come fa abitualmente Zanolli quando parla ai Lyons, alle tavole rotonde, agli asili, etc; è incredibile che un Raspelli, che è il vero richiamo, ha tenuto banco, è venuto da fuori, abbia preso solo tre volte Zanolli, che s’è limitato a dire”questo è Raspelli”; il 26 aprile Quinzani chiede per iscritto il parere del collegio dei revisori che, non avvertito, si riunisce in fretta e furia la mattina della commissione.
Vi basta, cari lettori?
Ecco la risposta di Segalini, il dirigente, posto che il politico responsabile non s’é fatto vedere: tutta la colpa è mia, che ho firmato, sapete, ne firmo troppi, atti irregolari senza leggerli. Zanolli? È stato chiesto all’unanimità dagli sponsor, e il Comune aveva il dovere del sì. Troppi soldi? ma non erano nostri, tutti degli sponsor, che quindi hanno il diritto di comandare a Cremona Gustosa.
Così è, anche se non vi piace, cari lettori.

Cremona 24 05 2012 www.flaminiocozzaglio.info

No responses yet

Trackback URI | Comments RSS

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.