Mag 21 2012

l’uomo senza qualità 21 05 2012

Published by at 6:24 am under Politica cremonese

L’UOMO SENZA QUALITA’

“Il Comune di Cremona ha la facoltà di costituirsi parte civile nel processo alla Tamoil per i danni causati dall’inquinamento ma, forte di un autorevole parere legale, non lo farà.”
Toh, direte voi, ma Perri aveva deciso (La Provincia del 17) di portare la vicenda sul tavolo di uno degli incontri di maggioranza il 22 o il 23, o di dedicare all’argomento una riunione ad hoc etc etc: ha cambiato idea, se ne frega della maggioranza?
Niente di tutto questo, la decisione di sopra l’ha annunciata sul Punto di domenica Pennadoro Zanolli Vittoriano, che evidentemente s’è data l’autorizzazione a decidere e parlare a nome del sindaco, e non può essere che così, altrimenti un uomo d’onore, degno della massima stima, come Oreste Perri, consigliato in Piva, va in redazione e lo strapazza!
Cari lettori, potrei continuare con intere cartelle su questo tono, ma non mi va, sia per l’importanza dell’argomento, sia per un’evidente questione di rapporti sociali e istituzionali.
Un Pennadoro Zanolli Vittoriano che si permette di sputtanare pubblicamente un sindaco anticipando, anche se tutti sappiamo che sarà quella, una decisione che deve essere ancora presa dopo aver sentito tutte le forze di maggioranza! Che evidentemente anch’esse son trattate da Pennadoro etc come stuoini da scarpe! Da cui ne risulta, tutti votati da noi cittadini, per decidere in nostro nome e a nostra tutela, che pure noi non contiamo nulla se i nostri rappresentanti non contano nulla!
Ma non mi rivolgo a quel facsimile di sindaco che in tre anni ha distrutto a Cremona la destra e la politica, chi in futuro va a votare se poi le decisioni le prende il Quarto Lato di piazza Duomo, e ne avrebbe, ahimè, ancora due per rifinire l’opera: mi rivolgo a voi, assessori e consiglieri di maggioranza, se avete ancora un briciolo di senso del decoro e non volete passare nella piccola storia della città come gli insignificanti paggetti che han tenuto lo strascico al Signore.
Chiedetegli conto delle sue azioni, mandatelo al diavolo, ogni giorno che passa la situazione s’aggrava. Si fa scrivere in pubblico dal direttore dell’Immenso cosa dovrà fare! da uno che mette nei pasticci gli uffici del Comune per una parcella da euro 626,81! E diciamocelo con franchezza, sotto ci deve essere qualcosa di grosso che per adesso non conosciamo, per arrivare a questi limiti, che scopriremo tra un po’, dato che non può essere il timore di guastare i rapporti con Tamoil…..
Due commenti sul resto del Punto, che Pennadoro evidentemente scrive per chi non legge altro che la Provincia. La sinistra, secondo il suo autorevole giudizio, dovrebbe tacere anche oggi, avendo taciuto prima, perché secondo lui due errori contrari non sono due errori, si annullano e si torna vergini. Solo dal 1996, scrive, e ne avessi la possibilità lo diffonderei in tutto il mondo, esiste in Italia una legislazione che tutela l’ambiente: a parte l’art. 9 della Costituzione (la Repubblica tutela il paesaggio etc), nel 1986 veniva addirittura istituito il Ministero dell’Ambiente, che si sarà occupato, secondo Pennadoro, di Orazio e Giovenale; che aveva il compito di gestire le numerose leggi prima divise tra gli altri ministeri; che comunque i reati di lesioni e omicidio, dolosi o colposi, qualsiasi causa abbiano, sono perseguiti da qualche anno…….ma se anche, barzelletta pennadoriana, la legislazione fosse iniziata nel 1996, sedici anni di inquinamento contano nulla?
E per finire ancora una volta sottolineo l’assoluta mancanza di rispetto che Zanolli, ed evidentemente il suo padrone che glielo permette, ha verso gli altri: Perri decide per la non costituzione di parte civile “forte di un autorevole parere legale”. Che fino ad oggi risulta solo quello dell’avvocato giovane del Comune, mentre guarda caso tace l’esperto Pasquale Criscuolo. Mentre l’autorevole Antonino Rizzo ha spiegato in lungo e in largo, mancano i disegni, si vede che lì si sentirà debole, come debba, salvo ci siano motivi “politici”, costituirsi.
Del tutto irrilevante, sempre secondo Pennadoro Zanolli Vittoriano, è l’invito scritto al Comune fatto addirittura dal sostituto procuratore Fabio Saponara e dal giudice Guido Salvini………………………………………………………………..

Cremona 21 05 2012 www.flaminiocozzaglio.info

5 responses so far

5 Responses to “l’uomo senza qualità 21 05 2012”

  1. danielaon 21 Mag 2012 at 2:12 pm

    Lo scrivo qui ma non c’entra nulla.
    1 ora fa si sono chiusi i seggi: sto seguendo i risultati in tempo reale e, come le altre volte, lascerò qui i vari aggiornamenti.

  2. danielaon 21 Mag 2012 at 2:45 pm

    Oggi gli scrutatori sembra che siano velocissimi: sto facendo passare, sul sito di Repubblica, i vari Comuni nei quali si vota e in alcuni hanno già scrutinato almeno metà delle sezioni; è vero anche che si fa presto se l’affluenza al voto è stata inferiore al 50%, a Genova l’affluenza è stata addirittura del 39,8%…
    In alcuni Comuni (quelli che ho visto finora) si conferma l’andazzo del 1° turno, in altri c’è stato un ribaltone, tipo a Belluno (dove hanno già finito di scrutinare le schede) dove ha vinto un candidato sostenuto da 3 liste civiche e che ha ottenuto circa il doppio dei voti rispetto all’altro candidato, sostenuto da Pd, Idv e una lista civica, che al 1° turno aveva ottenuto più voti (ma la differenza di voti era stata minima).

  3. danielaon 21 Mag 2012 at 4:39 pm

    A Genova sono state scrutinate tutte le 653 sezioni: ci hanno messo meno di 2 ore…velocissimi (ha vinto la sinistra).
    A Mira (Veneto) con il 52,48%, a Parma con il 60,22% e a Comacchio con il 69,24% (un record) ha vinto il candidato del Movimento 5 stelle…e fino ad ora siamo a 4 sindaci grillini (uno aveva vinto al 1° turno, sempre in Veneto).
    Riguardo agli altri, direi che per il Pdl sta andando un po’ male, per la sinistra in generale (Pd + sinistra più radicale), purtroppo, va molto meglio.

  4. danielaon 21 Mag 2012 at 5:42 pm

    Hanno finito di scrutinare tutte le sezioni in tutti i Comuni nei quali si votava: stavolta ci hanno messo di meno, 2 settimane fa, dopo la mezzanotte, ancora non si conoscevano alcuni risultati.
    Riporto alcuni esiti:
    – a Jesolo ha vinto il candidato sostenuto sia Pdl che da Pd;
    – l’Idv è riuscito a vincere contro il Pd a Sant’Elpidio a mare (Marche), a Palermo e in un Comune della Puglia;
    – a Cassano Magnago, il paese di Umberto Bossi, ha vinto il Pdl alleato con l’Udc: almeno non ha vinto la sinistra.
    – in un Comune della Lombardia per 1 voto non ha vinto la Lega (3.866 voti), ma la sinistra (3.867 voti).
    Ho già accennato nei miei commenti lasciati oggi ai Comuni nei quali ha vinto un grillino; per il resto:
    – è andata molto bene per il Pd (alleato, spesso, con la sinistra radicale): ha vinto in 59 Comuni;
    – per il Pdl è andata un po’ male: 25 Comuni;
    – in alcuni Comuni (14) hanno vinto le liste civiche;
    – in alcuni (21) hanno vinto partiti diversi da Pdl e Pd: Udc, Fli, Idv, Sel, ecc. alleati con liste civiche.
    Preciso che il numero dei Comuni nei quali hanno vinto i vari partiti e liste civiche è indicativo: mi pare di aver contato giusto, ma magari qualcuno m’è sfuggito.

  5. danielaon 21 Mag 2012 at 7:42 pm

    Aggiungo un’altra cosa: in alcuni Comuni c’è stato il “ribaltone”, vedi Parma, dove al 1° turno era in vantaggio il Pd e poi ha vinto un grillino; ci sono Comuni dove il ribaltone è stato a favore del Pd, altri del Pdl, altri ancora a favore di liste civiche…in totale 32 o 33 Comuni nei quali era in vantaggio un candidato e poi ha vinto un’altro.

Trackback URI | Comments RSS

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.