Mag 06 2012

la banda del buco 06 05 2012

Published by at 8:31 am under Politica cremonese

LA BANDA DEL BUCO

Buco di 15 (quindici) milioni in Comune, è un bel titolo di www.cremonaonline.it, il braccio svelto della Provincia, quotidiano unico per adesso di Cremona. Oreste Piva, il sindaco, che ci tiene alla sua fama consolidata di uomo fuori dai maneggi sporchi della politica, anzi, non se ne accorge del tutto, appena gliel’han riferito è andato su tutte le furie, e per non saper né leggere né scrivere sembra abbia dato l’aut aut a Misuracalzini, capo del gabinetto: adesso mi trovi subito il colpevole, non m’importa chi sia, se Lusi o Belsito, e informi la Procura!

Cremona 06 05 2012 www.flaminiocozzaglio.info

One response so far

One Response to “la banda del buco 06 05 2012”

  1. danielaon 06 Mag 2012 at 12:55 pm

    C’è un buco bello grande…non si può aspettare a ripavimentare alcune strade del centro? E’ così urgente?
    Era il caso di dare tutti quei soldi, come contributo, alle varie associazioni sportive? Non è un importo altissimo, ma intanto erano soldi in più a disposizione del Comune.
    Non possono aumentare (di parecchio, ndr) l’affitto agli autonomi?
    Non si può rallentare un attimo con gli eventi vari? 30.000 € dati per organizzare un evento (se pure molto seguito, pare) non sono un po’ tanti?
    Le mie sono solo opinioni personali, magari altri cittadini taglierebbero in settori dove io invece non taglierei mai.
    Se esce dal patto di stabilità, il Comune rischia di subìre delle sanzioni tipo tagli ai trasferimenti statali , impossibilità di accendere mutui o il commissariamento…delle 3, l’ipotesi peggiore per me è il commissariamento.
    Perri agli assessori durante il ritiro privato di ieri dai Saveriani: “…Si impongono, dunque, cambiamenti culturali. Occorre mutare i propri stili di vita, la mentalità legata spesso alla difesa del proprio orticello. Lo dico riferendomi soprattutto ai vari assessori che spesso rischiano di rinchiudersi nelle proprie competenze, senza guardare ai problemi nella loro complessità ed essenzialità…”.
    Il patto di stabilità è un accordo fatto dai vari stati dell’unione europea: se non ne facessimo parte (della ue, intendo) potremmo non rispettare il patto senza per questo rischiare delle sanzioni…

Trackback URI | Comments RSS

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.