Gen 26 2012

lo zingaro e rockefeller 26 01 2012

Published by at 7:09 am under costume,cronaca nazionale

LO ZINGARO E ROCKEFELLER

Nelle leggende che avvolgono i grandi c’è lo zingaro diventato amico del miliardario: noi rubiamo con le mani, voi con la penna.
“Quello degli autotrasportatori, invece, è un problema collegato in buona parte alla crisi del Paese ed è quindi interamente nazionale…..In secondo luogo esiste un problema di legalità. Sappiamo che ogni categoria, per meglio farsi vedere e ascoltare, usa quando sciopera le armi, più o meno efficaci, del suo mestiere. Ma quando un gruppo si serve del proprio strumento di lavoro e della propria funzione per interrompere le comunicazioni sulle maggiori strade della penisola, il danno sofferto dall’economia nazionale è intollerabilmente superiore ai motivi della protesta. Nessuno ha il diritto di strangolare il proprio Paese per meglio risolvere i propri problemi etc etc”
E’ uno dei tanti panciapiena a far la morale, Sergio Romano, sul Corriere. Ci mette molte più parole, di ben altra rotondità delle mie, ricordiamoci dei manzoniani che tiran quattro paghe per il lesso, ma il succo è lì sopra. Chi sta bene detta le regole per gli altri, e siccome sono regole, guai la disobbedienza. L’autotrasportatore non tira quattro paghe, solo ore interminabili sui camion, e se il gasolio galoppa lui si trova a terra. Chiede, nell’unica maniera possibile, gli sia consentito un reddito. Non, badiamo bene, quello degli amici di Romano, che so, un giudice della Corte Costituzionale che dopo tre anni di sedute si pippa una pensione da mantenere due generazioni, o un ex presidente della Camera, o un ex ex ex ex quel diavolo che si vuole ma da poltrone importanti, tutte regolate dalla legge. Al puzzolente camionista basta uno stipendio.

Cremona 26 01 2012 www.flaminiocozzaglio.info

One response so far

One Response to “lo zingaro e rockefeller 26 01 2012”

  1. danielaon 26 Gen 2012 at 12:46 pm

    Se i benzinai fanno sciopero diversi cittadini hanno sempre l’alternativa dei mezzi pubblici…personalmente spero che i benzinai prolunghino lo sciopero (vedano, comunque, di non aggredire i loro colleghi che invece vogliono lavorare); se scioperano i camionisti che riforniscono i supermercati i cittadini non hanno molte alternative.
    Certi camionisti non si sono limitati a “chiedere il reddito”: si sono spinti oltre minacciando chi non ha voluto scioperare e facendo danni ai negozianti che non hanno voluto abbassare la saracinesca per solidarietà…abbassare la saracinesca avrebbe voluto dire una giornata di non lavoro (non per scelta propria): i negozianti non hanno diritto allo stipendio?
    I camionisti che non hanno voluto scioperare non hanno diritto al reddito?

Trackback URI | Comments RSS

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.