Ott 10 2011

armi umane 10 10 2011

Published by at 8:04 am under cronaca nazionale

ARMI UMANE

Mi è insopportabile la retorica quando usa i sentimenti degli altri, immaginatevi la vita. Ecco il funerale delle cinque vittime della fabbrica di Barletta:
Napolitano: le morti bianche sono inaccettabili, una sfida da vincere uniti.
Schifani: le morti bianche e gli incidenti sul lavoro rappresentano un cancro da estirpare.
Fini: la sicurezza sul lavoro rappresenta una sfida nazionale e internazionale che deve essere vinta.
Sacconi: la guardia resta alta e non ci accontentiamo della pur positiva diminuzione degli infortuni negli ultimi anni.
Crociata, segretario generale della Cei: l’impegno per la tutela della vita è tra le priorità dell’azione pastorale e del magistero della Chiesa.
Gli infortuni sul lavoro, purtroppo, sono impossibili da eliminare e non sono esclusivi del mondo occidentale: ma i signori di sopra, e la lunga schiera che li segue, che hanno il potere vero, facciano il minimo dei minimi, parlino di meno ai funerali e inaspriscano le pene ai responsabili.

Cremona 10 10 2011 www.flaminiocozzaglio.info

One response so far

One Response to “armi umane 10 10 2011”

  1. danielaon 10 Ott 2011 at 7:23 pm

    E’ importante sicuramente la formazione sul posto di lavoro riguardo ai rischi, ma l’importante è che poi i lavoratori seguano queste norme e indossino tipo il casco protettivo, scarpe adeguate, guanti, ecc. senza magari tagliare i guanti sulla punta delle dita perché dà loro meno fastidio o fare i buchi al casco protettivo per far respirare meglio la testa, se no la formazione è inutile e i soldi spesi dalla ditta per la stessa buttati via.

Trackback URI | Comments RSS

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.