Nov 16 2010

sempre tamoil 16 11 2010

Published by at 7:56 am under Politica cremonese

SEMPRE TAMOIL , FORTISSIMAMENTE TAMOIL
CONSIGLIO COMUNALE DEL 15 NOVEMBRE

E’ meglio di una prima al Ponchielli , manca solo Max Salini impedito evidentemente dall’intelligenza e dal buon gusto . I sinistri di prima fascia fanno un passo indietro per lasciare i loro scranni ai notabili prestati a Roma , Torchio che notabile non è più veleggia ingobbito a destra e manca , provinciali e segretari si affollano , e naturalmente , costretti dalla prima , giornalisti come non mai .
Non c’è bisogno di controfigure , stuntman in carne e ossa che recitano la loro vita ci sono , i lavoratori dismessi da Tamoil . I finti sono gli altri , che recitano una scena che , scoperta com’è , individuano pure i muri . Il discorso recitato da cinquant’anni , il salario variabile indipendente dalla salute dell’impresa , è introdotto da Soregaroli , il Martinelli sbagliato degli anni 2000 , che infatti riceve , senza suggeritore , la più gran messe si applausi . Man mano che gli interventi diventano più concreti gli applausi scemano , Italico Maffini viene praticamente ignorato , tranne dalla solita Maura Ruggeri che , parlando della Resurrezione , quasi lo insulta .
Però mi manca la voglia di continuare a far satira che alla fine poggia sul destino di un migliaio di persone che resteranno senza lavoro , solo per lo sdegno che mi danno gli avventurieri del dolore degli altri .
Cronaca da tempo ha fatto una scelta di parte ma non ha paura a titolare : la bonifica costa più di un impianto in perdita . Richiamo oggettivo al silenzio di sei anni della sinistra al governo , che per un malinteso senso di equilibrio politico ha addirittura nascosto l’autodenuncia di Tamoil del 2001 . Fossero intervenuti al momento giusto , i compagni , questa bonifica si sarebbe potuta fare ed oggi forse non saremmo arrivati a un costo tale che l’azienda deve chiudere . Adesso bisogna smettere di recitare e buttarsi alla ricerca dei pochi rimedi possibili . Anche quelli delle litanie “lavoriamo e troviamo la soluzione tutti assieme” sanno che nessuno è in grado di costringere Gheddafi a ciò che non vuole , anche mettendosi in ginocchio . Bonifica , riconversione , parziale ripresa sono esclusivamente sogni . Consigli allargati come quello di oggi sono dichiarazioni di intenti larghissime , perché i recitanti sanno che non andranno mai a buon fine . Quando leggiamo sui giornali dei Termini Imerese è una notizia che riguarda gli altri , ma la struttura è la medesima , se il mercato butta fuori un’impresa , i Soregaroli e le Maura Ruggeri possono arringare ciò che vogliono , l’impresa non riesce a rientrare . Lo sanno anche gli sfortunati dipendenti che sono venuti oggi in Consiglio con moltissima dignità . E allora i politici più politici degli altri per una volta depongano il costume di scena e cerchino , invece di promesse che tutti sappiamo irrealizzabili , di strappare il minimo possibile . Che non tocca a loro , ma a quelli cui cercano continuamente il voto .

Cremona 16 11 2010 www.flaminiocozzaglio.info

One response so far

One Response to “sempre tamoil 16 11 2010”

  1. matton 16 Nov 2010 at 11:27 am

    cool

Trackback URI | Comments RSS

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.