Mag 19 2019

qui cremona-duecentottantasette 19 05 2019

QUI CREMONA – duecentottantasette

Dal solito divertente www.gianlucagalimberti.it:

—Lunedì 20 maggio, alle ore 18.30, un incontro con Beppe Sala, Sindaco di Milano, per presentare il suo libro “Milano e il secolo delle città” e parlare di infrastrutture, giovani, lavoro, turismo e collegamenti tra le nostre città. Per una Cremona sempre più aperta e sempre più in sinergia con gli altri territori! #cremonasipuò — Rifiutare la cortesia a un collega non è possibile, 10/12 copie del suo libro è capace di venderle anche a Cremona, il Beppe Sala, piuttosto, il Galimberti dimentica il detto “non si parla di corda in casa dell’impiccato”: ma doveva parlare dei collegamenti tra Milano e Cremona? Non c’è verso di farmi uscir di testa il motto elettorale: per un voto corretto io sogno Carletto! Carlo Malvezzi e la concretezza misurata: —Vogliamo assicurare la massima attenzione per chi versa in una condizione di reale bisogno, attraverso approfondite verifiche da parte dei competenti uffici, con priorità per coloro che da più tempo risiedono nella nostra città e hanno contribuito alla sua crescita. Vogliamo anche contrastare la logica assistenzialista che de-responsabilizza la persona: per questo vogliamo operare perché ogni persona che ha la possibilità di entrare o rientrare nel mondo del lavoro lo possa fare attraverso percorsi di accompagnamento che utilizzino tutti gli strumenti che l’attuale legislazione nazionale e regionale mette a disposizione degli Enti Locali. L’uscita dalla condizione di bisogno, per chi ne ha la possibilità, deve diventare la strada maestra dell’attività delle politiche sociali— E a conferma ecco Alessandro Zagni a www.cremonaoggi.it: —Il capolista e candidato vicesindaco della Lega Zagni posta sui social un video girato nella mattinata di oggi, domenica 19 maggio, in cui mostra gli immigrati in un centro scommesse della città, e provocatoriamente chiede: “Ma dove trovano i soldi per poter scommettere?”— Per un voto corretto? In coro, scegliamo Carletto! Che passa dall’Ospizio Soldi e si complimenta prima di tutto coi medici e il personale, poi con gli amministratori, di sinistra, per via che in campagna elettorale è obbligo criticare l’altra parte!

Francoforte 19 05 2019 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

Mag 19 2019

la legge del più forte-milleduecentoquarantasei 19 05 2019

LA LEGGE DEL PIU’ FORTE – MILLEDUECENTOQUARANTASEI

Dal Dubbio; l’imperatore Costantino, prima di affrontare nella battaglia decisiva il rivale Massenzio, sogna la croce, si fa spiegare che sia e la prende come insegna; in hoc signo vinces, con questa insegna vincerai, resta nella grande tradizione cattolica; per non parlare delle crociate: quando vincono, gli ultrà del cristianesimo passano a fil di spada anche i bambini. Matteo Salvini è solo un leghista, non deve aiutarsi come fece Guareschi nel 1948 per convincere i dubbiosi a votare la Democrazia cristiana: “in cabina elettorale Dio ti vede, Stalin no”, anche lui rimasto nella grande tradizione cattolica. Insomma, fanno bene gli amici di Papa Francesco a castigarlo come merita, l’invitto Capitano, che vorrebbe continuare a sconfiggere una sinistra in genere poco amica di Dio. Piuttosto, non vorrei che Papa e amici spingessero la Procura adatta a inventare un nuovo tipo di reato, che so, appropriazione indebita di divinità………..

—La prima “scomunica” arriva di mattina presto via facebook: “Rosari e crocifissi sono usati come segni dal valore politico, ma in maniera inversa rispetto al passato: se prima si dava a Dio quel che invece sarebbe stato bene restasse nelle mani di Cesare, adesso e’ Cesare a impugnare e brandire quello che e’ di Dio”. La firma è di Antonio Spataro, direttore di Civiltà Cattolica, la rivista dei gesuiti. E il destinatario è il ministro dell’Interno Matteo Salvini, che nel corso della manifestazione di Milano ha impugnato il rosario e invocato “il cuore immacolato di Maria che ci porterà alla vittoria”. Poi è stata la volta del segretario di stato vaticano, il cardinale Pietro Parolin: “Io credo che la politica partitica divida, Dio invece è di tutti. Invocare Dio per se stessi è sempre molto pericoloso”. Ancora più duro il commento di Famiglia Cristiana: “Il rosario brandito da Salvini e i fischi della folla a papa Francesco, ecco il sovranismo feticista”, titola infatti il settimanale cristiano commentando la manifestazione di Milano della Lega. “Mentre Matteo Salvini esibiva il Vangelo come un amuleto e si affidava al Cuore Immacolato di Maria una nave carica di naufraghi riceveva il divieto di approdare a Lampedusa e l’Onu ci condannava per violazione dei diritti umani”, si legge. “Cos’altro manca per suscitare l’indignazione dei cattolici?””. Glaciale la replica del ministro dell’Interno: “Mi dicono che c’è su Facebook il direttore di un settimanale cattolico che mi attacca perché ieri ho osato parlare di Dio, del Papa, per parlare dei nostri valori, delle nostri radici, e aver mostrato un rosario. Io sono orgoglioso della nostra storia e delle nostre radici”.

Francoforte 19 05 2019 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

Mag 19 2019

il giornalismo perfetto 19 05 2019

Published by under costume,cronaca nazionale

IL GIORNALISMO PERFETTO

Dall’Osservatore Romano; poteva esser più conciso il Papa, e sarebbe bastato copiare il giudizio che dà del suo giornale qualsiasi direttore: proprietario? è il lettore!

—Umile, libero, coraggioso, alla continua ricerca della verità, «affinché la comunicazione sia strumento per costruire, non per distruggere; per incontrarsi, non per scontrarsi; per dialogare, non per monologare; per orientare, non per disorientare; per capirsi, non per fraintendersi; per camminare in pace, non per seminare odio; per dare voce a chi non ha voce, non per fare da megafono a chi urla più forte»: è il profilo del giornalista che Papa Francesco ha tratteggiato ricevendo in Vaticano nella tarda mattinata di sabato 18 maggio l’Associazione della stampa estera in Italia.

Francoforte 19 05 2019 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

Mag 19 2019

non bastasse l’acqua alta, 19 05 2019

Published by under costume,cronaca nazionale

NON BASTASSE L’ACQUA ALTA,

dopo le navi davanti a San Marco, arrivano anche le truppe cammellate, segnala il Corriere: -Venezia affondata dalla volgarità: tuffi dal ponte, sesso all’aperto e pic nic-

Francoforte 19 05 2019 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

Mag 19 2019

sempre a gamba tesissima, 19 05 2019

SEMPRE A GAMBA TESISSIMA,

secondo il contrasto; Regione Umbria, il Pd respinge le dimissioni della presidente Marini, e anche lei, obbediente, vota no; la professoressa di Palermo, quella degli scolari “Salvini nella scia di Mussolini”, assolta, ritorni a insegnare!

Francoforte 19 05 2019 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

Mag 19 2019

democrazia ordinaria 19 05 2019

DEMOCRAZIA ORDINARIA

Da www.cremonaoggi.it; Salvini non c’entra, era a Milano per il suo comizio.

—In occasione dell’arrivo a Cremona del segretario nazionale CasaPound Di Stefano, in piazza Giovanni XXXII, transennata in ogni ingresso, sono state messe in campo importanti misure di sicurezza da parte delle forze dell’ordine per far fronte ad eventuali tafferugli o incidenti dovuti alla presenza di contestatori o appartenenti ai centri sociali.

Francoforte 19 05 2019 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

Mag 19 2019

detto da chi 19 05 2019

DETTO DA CHI

Di Battista Alessandro, in un’intervista al Corriere della Sera:

—E’ una questione politica, non personale, ha assicurato l’esponente M5s, sono un semplice cittadino, lo stipendio a Salvini lo pago anche io. Vorrei che lavorasse di più: meno marketing e più sicurezza sui territori—

Paga lo stipendio a Salvini con quale lavoro?

Francoforte 19 05 2019 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

Mag 19 2019

le solite prediche monche 19 05 2019

Published by under Striscia Repubblica

LE SOLITE PREDICHE MONCHE Da Repubblica; questa volta è di scena uno dei tanti emeriti: non votate Salvini, ma chi ha creato un debito pubblico mostruoso che impedisce l’istruzione! —Napolitano: “Votare per sconfiggere l’inganno degli anti-europeisti” Il presidente emerito: “Alle urne va respinto chi esalta gli Stati sovrani come risposta ai problemi dei cittadini ma anche chi con ipocrisia si finge a favore della Ue. All’Italia servono rinnovamento ed equo rigore: assurdo continuare a pagare più per gli interessi sul debito che per l’istruzione”

Francoforte 19 05 2019 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

Mag 19 2019

la lezione morale di berlinguer 19 05 2019

Published by under Striscia Repubblica

LA LEZIONE MORALE DI BERLINGUER

è il fondo d’oggi di Scalfari Eugenio Magno, che riassumo in una riga: bastonare Dc e Psi per i finanziamenti illeciti, che il Pci riceveva dall’Unione Sovietica.

Francoforte 19 05 2019 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

Mag 19 2019

oggi a iori, domani a te 19 05 2019

OGGI A IORI, DOMANI A TE
In Italia i carcerati sono 60mila, uno ogni mille abitanti: è per questo che gli altri 999 non ci badano, convinti che a loro non toccherà mai. Ho concluso il libretto sul caso Iori, all’ergastolo definitivo con dimostrazioni alla sfera di cristallo et similia, per un omicidio impossibile da commettere a chiunque, con le cause di morte accertate; per un fine: raccontare come sia facile a qualsiasi dei 999 diventare l’uno.
Chi volesse, gratis, il libretto via mail, una settantina di cartelle, mi dia il suo indirizzo; i miei sono flcozzaglio@gmail.com cozzaglio.flaminio@alice.it
339 3599879 0372 431727 ———————————————
Border Nights-You Tube, una piccola emittente toscana, facilmente rintracciabile su internet, riporta la mia intervista del 21 ottobre 2016 sul caso Iori; qualche difetto, all’inizio manca l’audio (!), a volte le voci non sono perfette, ma credo d’esser riuscito a condensare bene ciò che scrivo da anni.

No responses yet

« Prev - Next »