gen 19 2019

la legge del più forte-millecentoventisei 19 01 2019

LA LEGGE DEL PIU’ FORTE – MILLECENTOVENTISEI
Non vorrei fosse passato nel dimenticatoio il caso Iori, ecco allora la decisione di pubblicare a puntate il mio libretto, un settanta pagine; cinquantesima puntata:
—DER PROZESS, UN’IDEA DI FRANZ KAFKA: QUANDO IL PROCESSO HA TROPPE LETTURE DEVE USCIRE DALLE AULE DEI TRIBUNALI!
Confrontiamo il suo riassunto con la lettera che secondo i giudici ha distrutto, lettera che è stata usata anche per dimostrare quanto Claudia Ornesi fosse tranquilla e serena: “a Maurizio e alla mia adorata Livia che amo più della mia vita. Caro Maurizio io mi sono innamorata subito di te, avevo fiducia in te, credevo in te ti ho idealizzato forse sbagliando non ero obiettiva. Tu volevi che io abortissi (grazie a Dio non l’ho fatto) ponendomi come motivazioni la tua reputazione, la situazione familiare il momento non giusto … … per poi paradossalmente nell’arco di quattro mesi (che tempistica) hai messo incinta un ‘altra mettendo al corrente la tua famiglia (mentre per me era cosa impossibile). Improvvisamente per l’altra le tue motivazioni sono svanite la tua reputazione figli ecc…. venivano rovinate solo dalla gravidanza di Claudia. L’altra l’hai presentata alla luce del sole, mentre io ho passato una gravidanza nel nascondimento nella totale sofferenza fisica e morale andando a Lodi a partorire perché non si sapesse (non imponendomelo mi hai detto se stai a Crema tutto l’ospedale lo sa). Mi hai imposto invece il silenzio assoluto verso i tuoi familiari. Sei stato spietato nei confronti miei e di Livia. Hai negato la sua esistenza anche all’altra perché non soffrisse. Forse oggi lo sa e chissà con quale cautela l’hai messa al corrente chissà come avrai parlato di me per addolcirgli la pillola. Eri preoccupato della sua sofferenza della mia e di riflesso Livia poco ti importava e niente ti importa. Quanto male ci hai fatto e continui a farci. Mi ricordo come fosse adesso la sera in cui mi hai fatta piangere minacciandomi con queste parole ” se fai del male ai miei figli te la faccio pagare a te e a quella li”. Quella li è tua figlia. sei stato cinico e disumano con l’aggravante che quelle parole le hai dette ad una donna incinta. Ricordatelo sempre che io ho messo al mondo Livia solo per amore. La mia anima è lacerata da profonde ferite vecchie e nuove. Come quando un mese fa (recentemente) sul posto di lavoro ho saputo di tutto e di più che mi ha profondamente prostata e umiliata. Perché tante bugie… … troppe. Io con te sono sempre stata sincera, vera, innamorata ma tanto ingenua. Ora sono crollata sfinita Ora so che hai scelto l’altra e anche se io sono innamorata di te e ti voglio bene rinuncio a te perché faccio del male solo a me stessa. Ma non rinuncerò mai a lottare perché Livia abbia un papà che faccia da papà che si impegna a crescerla ad educarla frequentarla come fa per gli altri tre figli. Pensa solo al dolore che proveresti se anche G M S venissero trattate come tu ti comporti con Livia. Lei è tua figlia legittima a tutti gli effetti. Perciò è giusto che anche la tua ex moglie e l’altra sappiano che il tempo riservato ai tuoi figli sia diviso in egual misura ne più ne meno. Ora non c’è più nulla da nascondere basta far del male ad una creatura innocente ed indifesa. Livia ha il diritto di avere un padre e tu hai il dovere e l’obbligo di farlo seriamente. Di fronte ai diritti di un figlio nessuno può frenare ostacolare ne la moglie ne la compagna ne la madre ….. . tantomeno il padre. Non far si che un domani sia tua figlia Livia a disconoscerti rinnegandoti stendendo su di te un velo pietoso (oppure pietoso velo). Ti scrivo questo con tanta amarezza infinito dolore e tristezza, ma nonostante tutto ti voglio veramente bene. Senza rancore Claudia. NB. Se sarà veramente il caso a suo tempo e nei modi dovuti consegnerò copia di questa lettera a nostra figlia Livia approfondendo gli argomenti qui scritti a viva voce perché conosca la verità sulla sua venuta al mondo (oppure nascita): la sua mamma ha rispettato il suo sacrosanto diritto di nascere” Era stata innamorata, secondo la sentenza di Cremona: ma nonostante tutto ti voglio veramente bene. Uno dei tantissimi segni distintivi del caso Iori.
Cremona 19 01 2019 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

gen 19 2019

qui cremona-centosessantasette 19 01 2019

QUI CREMONA – centosessantasette
Svelato il mistero che bloccava gli ambienti politici cremonesi: nella Sala Zanoni, affollata da un pubblico di 15 quindici persone che lascia ben immaginare qual sarà il numero degli elettori, è emerso il candidato sindaco dei 5 Stelle, Luca Nolli, tecnico informatico, dipendente della Libera oggi e prima ancora del giornale La Provincia; il Movimento gli ha vietato di ammogliarsi con altri schieramenti: o la va o lo spaccano!
Il Piccolo di Daniele Tamburini offre due gustosi quadretti, entrambi di Vanni Raineri: la politica di oggi con Mino Jotta, la di ieri con Walter Montini; a mio giudizio, sfumature diverse, ma lo spettacolo è sicuro. Poi una pagina pericolosa, la 7: Cremona non è assolutamente inquinata, Tamoil ha chiuso da un pezzo, e almeno un raffreddore colga chi sostenga il contrario! E una nota sul regista Guadagnino, fuggito a gambe levate da una Crema ingrata…….
Mi chiedono che penso di Grimoldi sulla Provincia di ieri, rispondo subito, la candidatura sindaco di Cremona fu gestita male dalla Lega che adesso ha l’obbligo di riaccomodare i cocci, compito tutt’altro che semplice.
Zanolli lascia la direzione della Provincia in febbraio, il successore è pronto, è il bresciano Marco Bencivenga, e tanto per cambiare la faccenda è gestita nel modo peggiore possibile, secondo tradizione Libera; il consiglio che ha deciso scade tra un paio di mesi e il nuovo si trova la scelta già fatta; ma soprattutto perché ancora una volta i soci devono saperlo leggendo il mio blog, visto che né giornale né sito ne fanno cenno?

Cremona 19 01 2019 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

gen 19 2019

prima gli italiani! 19 01 2019

PRIMA GLI ITALIANI!
Gli italiani poverissimi esistono, dice la Lega, e lo convalida inavvertitamente anche Repubblica con questo titolo, che vorrebbe, per una volta, sparare sul Governo Salvini a proposito del reddito di cittadinanza:
—E per far quadrare i conti il governo fa scomparire mezzo milione di famiglie in povertà assoluta—

Cremona 19 01 2019 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

gen 19 2019

repubblica dei miracoli 19 01 2019

Published by under Striscia Repubblica

REPUBBLICA DEI MIRACOLI
Matteo Salvini al Giornale:
—Il ministro ha deciso di rispondere con una battuta alla pornostar durante la sua visita in Campania ad Afragola: “Ho stuprato Valentina Nappi? Ho un alibi, quel giorno ero con Saviano”, ha affermato il titolare del Viminale. Insomma il ministro non ha voluto far polemica contro la Nappi è si è limitato a liquidare così l’attacco della pornostar. Chissà cosa risponderà l’attrice sui social…— Facile invece immaginare Repubblica di domani: Salvini ha “saltato il fosso”!

Cremona 19 01 2019 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

gen 19 2019

coldiretti in piazza san pietro 19 01 2019

Published by under costume,cronaca nazionale

COLDIRETTI IN PIAZZA SAN PIETRO Dall’Avvenire, il giornale dei Vescovi italiani; inarrestabili berretti gialli! —Nella ricorrenza di sant’Antonio Abate, patrono degli animali, stamani piazza San Pietro si è riempita di mucche, asini, pecore, maiali, capre, cavalli, galline e conigli delle razze più rare e curiose per la tradizionale benedizione degli animali da fattoria, organizzata su iniziativa di Coldiretti e dall’Associazione italiana allevatori (Aia). Il programma prevede alle 10.30 la celebrazione liturgica all’interno della Basilica di San Pietro, seguita da una sfilata a cavallo lungo Via della Conciliazione e dalla benedizione impartita dal cardinale Angelo Comastri a uomini e animali radunati in Piazza Pio XII. Nell’occasione è stata divulgata una ricerca di Coldiretti su “Gli animali degli italiani nelle case ed in fattoria”, dalla quale emerge che gli animali sono presenti in una famiglia su tre (32%). Secondo gli ultimi dati in Italia ci sono 14 milioni tra cani e gatti, 3 milioni di conigli e tartarughe, 13 milioni di uccelli e 30 milioni di pesci. Se il 19,3% delle famiglie possiede un solo animale, secondo Coldiretti su dati Eurispes, il 7,1% ne ospita due, il 3,7% ne ha tre e nel 2,3% ce ne sono addirittura quattro. A livello territoriale Sicilia e Sardegna si rivelano le regioni più amanti degli animali presenti nel 46,7% delle case, davanti al Centro Italia (34,7%), al Sud (31,9%), al Nord Ovest (30,6%) e al Nord Est (24,9%). Mantenere un animale a casa costa meno di 50 euro al mese per il 57,7% delle famiglie, fino a 100 euro per il 31,4%, mentre l’8,1% arriva a spendere fino a 200 euro al mese.

No responses yet

gen 19 2019

il migrante 19 01 2019

IL MIGRANTE che nemmeno Salvini rifiuterebbe; da www.cremonaoggi.it, cinesi all’opera! —Inaugurato a Gadesco il nuovo stabilimento di Mulan Group, dove viene preparato cibo cinese diretto nei supermercati di tutta Italia.
Cremona 19 01 2019 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

gen 19 2019

considerati i fatti, 19 01 2019

CONSIDERATI I FATTI,
la Corte sportiva d’appello ha respinto il ricorso del Napoli per le due giornate a Koulibaly; i buuu continui per tutta la partita con l’Inter, segno evidente di razzismo, l’avranno innervosito, ma la prima responsabilità è sua, che è nero davvero!

Cremona 19 01 2019 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

gen 19 2019

il popolo e gli artisti 19 01 2019

IL POPOLO E GLI ARTISTI spiegati alla perfezione dai titoli del Corriere
—-IL SONDAGGIO
Elezioni europee: mentre M5S scende
al 25,4%, la Lega vicina ormai al 36%
di Nando Pagnoncelli
Le vicende delle ultime settimane (fermezza sui migranti e cattura di Battisti) sembrano concorrere alla crescita di consenso di Salvini. Pd al 17,3%, FI al 7%
Fiorello: «Indignatevi per
i delinquenti, non per
il cachet di Baglioni»
di Maria Volpe
Lo showman in difesa del cantautore: è un artista di talento e i soldi non li ruba
I compensi di Sanremo Sanremo 2019, i compensi: a Baglioni 700 mila euro di R. Franco

Cremona 19 01 2019 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

gen 19 2019

da bsnews 19 01 2019

Da www.bsnews.it
Bencivenga lascia Bresciaoggi: dirigerà la Provincia di Cremona
Marco Bencivenga, storico caporedattore di Bresciaoggi, lascia il quotidiano di via Eritrea. La notizia è trapelata ieri: entro primavera sarà il nuovo direttore de La Provincia di Cremona, primo quotidiano della vicina realtà territoriale, che conta circa 360mila abitanti

No responses yet

gen 19 2019

oggi a iori, domani a te 19 01 2019

OGGI A IORI, DOMANI A TE
In Italia i carcerati sono 60mila, uno ogni mille abitanti: è per questo che gli altri 999 non ci badano, convinti che a loro non toccherà mai. Ho concluso il libretto sul caso Iori, all’ergastolo definitivo con dimostrazioni alla sfera di cristallo et similia, per un omicidio impossibile da commettere a chiunque, con le cause di morte accertate; per un fine: raccontare come sia facile a qualsiasi dei 999 diventare l’uno.
Chi volesse, gratis, il libretto via mail, una settantina di cartelle, mi dia il suo indirizzo; i miei sono flcozzaglio@gmail.com cozzaglio.flaminio@alice.it
339 3599879 0372 431727 ———————————————
Border Nights-You Tube, una piccola emittente toscana, facilmente rintracciabile su internet, riporta la mia intervista del 21 ottobre 2016 sul caso Iori; qualche difetto, all’inizio manca l’audio (!), a volte le voci non sono perfette, ma credo d’esser riuscito a condensare bene ciò che scrivo da anni.

No responses yet

« Prev - Next »