Archive for the 'turismo' Category

apr 01 2017

sembra impossibile…. 01 04 2017

Published by under turismo

SEMBRA IMPOSSIBILE……
Faccio un salto a Ceriana, il paese più bello del mondo, e piove, quando c’è il sole perfino in Val Padana.

Ceriana 01 04 2017 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

set 09 2016

piazza grande 09 09 2016

Published by under turismo

PIAZZA GRANDE
I numeri fan sempre la differenza: se ti hanno squadrata non dico a Roma, ma perlomeno a Modena, sei una piazza importante e conosciuta; se a Gualtieri, sei solo bellissima, piazza Bentivoglio, per chi sa che esisti. Per fortuna ci pensano i gualtierini a renderla nota, vista la percentuale elevata, oltre ai nobili Bentivoglio, di grandi figure che qui son vissute e mai hanno dimenticato; nei nostri tempi, Antonio Ligabue e Bruno Rovesti, maestri di linee e colori; quasi un cugino d’arte, Umberto Tirelli: le linee e i colori li vedeva nei costumi di scena, che gli procurarono numerosi Oscar. E i gualtierini colti nelle sale di Palazzo Bentivoglio rispondono a padre Dante: chi fuor li maggior tui? mostrando le insegne dei loro maggiori; oggi, nella Sala di Giganti, un soffitto che tocca il cielo, esposte le opere dei due pittori; a fianco, la sala Tirelli, dove il “sarto” donò ai concittadini abiti di scena e una cinquantina di quadretti, Guttuso, De Chirico, Balthus eccetera….
Il Po vicino e tante buone osterie riposano dalle fatiche intellettuali; mi piace ringraziare, potrei farne a meno perché abituale ospite oltre che amico, Enrico Pirondini, che vive a due passi, nella ducale Guastalla; Luca Torelli, che ha aperto le sale per noi, al pubblico sabato e domenica fino al 13 novembre, e confidato le sue continue emozioni davanti a quadri che pur conosce a memoria; Marcello Stecco, assessore alla cultura, che alla cultura ci tiene davvero e non per far carriera in politica……

Cremona 09 09 2016 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

ago 31 2016

news dalla val padana 31 08 2016

Published by under golosità,turismo

NEWS DALLA VAL PADANA
Il mio amico coldiretto di Mantova, ch’è venuto a Ceriana sabato pomeriggio e domenica, con la moglie, mi dice: felici e contenti!
Sintesi; parto dall’unico giudizio negativo, che concordo: le vie son troppo sporche; spiego, come agli altri, se nuovi del paese più bello del mondo: il cerianasco tipo è un lavoratore essenziale, che non bada al superfluo o che giudica tale; ne bastano venti o trenta che buttino per terra quel che non serve più, e il danno è fatto. Perché, mi chiede l’amico, Bajardo è invece un paese pulito? mi sparisce la parlantina…….
Quanto al resto, vuole tornare, e ne ha parlato entusiasta agli amici; han girato su e giù per i vicoli, lui e la moglie; il mattino, salendo per Bajardo, han fatto la mia stessa riflessione, notando le tante case isolate: qui la vita è tranquilla; se sei sfortunato, gli rispondo, ti entra in casa il ladro di polli, quando non ci sei.
Piaciuti tanto gli amici di Ceriana, anche per l’abitudine di darsi subito del tu, come tra agricoltori veri; escono da Terè, assaggiano e comprano l’olio di Fabrizio Vane; fan colazione da Pelegrin, dove avevo raccomandato di presentarsi come amici di Flaminio, e Gianfranco non vuole soldi, cavandosela con la battuta: pagherà Flaminio! Si fossero presentati da Daniele Martini, avrebbero fatto festa assieme, ma han temuto disturbare…..
Amici di Ceriana, pensateci bene e decidete, testa e gambe non vi mancano: il paese può crescere bene, con un turismo sano e misurato; ha tutto: persone, ambiente, campagne, e angoli enormi d’ogni tipo per i golosi come me!

Cremona 31 08 2016 www.flaminiocozzaglio.info flcozzagloi@gmail.com

No responses yet

ago 26 2016

amici di ceriana 26 08 2016

Published by under golosità,turismo

AMICI DI CERIANA
Un amico, Franco Stella, fa un commento che condivido del tutto, anche scritto benissimo:
—Ero un po’ preoccupato… Ceriana la prima volta non deve essere visitata da soli. Devi avere a fianco un amatore che ti guida, che ti fa vedere gli aspetti positivi, come fai tu Flaminio Cozzaglio nei tuoi post. Da solo potresti invece imbatterti negli angoli meno belli, trascurati, abbandonati e sporchi. Se invece ti vengono presentati nel giusto modo storia, opere, clima, accoglienza, allora puoi amarla.—
Ogni tanto ricordo perché scrivo “Ceriana, il paese più bello del mondo”; so il rischio, l’amore non è cieco come si dice, ma senz’altro vede solo quel/come vuole, e i suoi “pesi”, messi su una bilancia ufficiale, potrebbero causare il carcere per abuso della credulità popolare!
Franco ha scritto benissimo, secondo me; usa le parole per esprimere l’idea, non per farsene dominare; “l’angolo” meno bello di Ceriana è proprio la strada principale, che termina con una galleria di oscena bruttezza; chi va di fretta, in auto, e passa solo quella, e legge i miei pezzi, è capitato! mi dice di regolare gli occhiali; ma se l’abbandoni, l’auto, e ti butti negli antichi vicoli, anche dove siano stati rovinati da appendici più moderne, l’urbanistica è scienza di ricchi, non di chi doveva lavorare a mano la campagna, se sei capace di provare emozioni, ti commuovi; abbandoni l’auto, è facile tranne l’estate e i giorni di feste, ma qui è colpa delle colline che stringono il paese e fare parcheggi non è semplice; colpa di una parte dei cerianaschi è senza dubbio buttar per terra quel che capita; i cani che cagano e certi padroni non puliscono; risultato: strade vicoli e carruggi sono sporchi. Ma sali a Sant’Andrea, la piazzetta in cima al paese, e vedi che i “condomini” la tengon lucida come uno specchio. E poi i boschi e la campagna, tanto belli che nessun Attila riuscirebbe a deturpare.
Dell’olio ho scritto tanto e fatto i nomi, e delle altre innumerevoli golosità.
Uomini. Credo d’esser stato preciso, sempre: a Ceriana sono, nei loro rapporti, come in altre parti. Si amano, si imbrogliano, si picchiano. L’ospite invece, se ha la cortesia di capire d’essere ospite, è subito trattato da amico.
Così, mezza pagina per confermare: Ceriana è il paese più bello del mondo!

Cremona 26 08 2016 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

ago 24 2016

arrivare a ceriana 24 08 2016

Published by under golosità,turismo

ARRIVARE A CERIANA
Ieri sera un lettore amico di Mantova telefona, e io mi commuovo: leggo i tuoi pezzi su Ceriana, il paese più bello del mondo, sabato e domenica voglio farci un salto con mia moglie; dammi qualche dritta.
Sintesi, prendi l’autostrada per Piacenza Torino, poi per Genova e poi Ventimiglia, esci a Sanremo est Arma di Taggia, scendi al mare e ti arrampichi per la Ceriana Bajardo e arrivi dopo 15 Km. Per poche notti dormi da Terè, sulla via principale, chiedi al 335 6769919 o 0184 551006 o 320 3030062; per di più, è facile trovare appartamenti in affitto.
Informazioni, su tutto: ristoranti, gite, escursioni anche guidate, agricoltori d’eccellenza per olio e altro, per cominciare chiedi a Daniele Martini, i primi due numeri di sopra, o a Gianfranco&Antonia, Gelateria Pelegrin: 327 5777489 e 339 1967694. Ti indirizzano bene e volentieri.
Il paese più bello del mondo; sottinteso, se ti piacciono le mie categorie, la semplicità della natura e delle persone eccetera; se vuoi fare il milanese, meglio ti fermi a Sanremo o, dopo mezz’ora, Montecarlo. Qui l’Agricoltura è faticosa e sacra: se la pensi così, e lo dici, a Ceriana, madre&padre dell’olio da taggiasca, sarai sempre il benvenuto.

Ceriana 24 08 2016 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

ago 23 2016

devo correggermi 23 08 2016

Published by under golosità,turismo

DEVO CORREGGERMI
Ceriana; la salsiccia delle quattro Confraternite è buona, tra l’altro qui razzolano nei boschi molti cinghiali, che non è possibili adibire a lavori domestici; tuttavia non spiega, buona che sia, il continuo successo della Sagra della Salsiccia, e allora chi sa, mi spiega: sono le patate fritte che l’accompagnano, garantite “Orti di Ceriana”, a oliarlo, il successo.
Me n’ero dimenticato, grazie all’abitudine di mangiar bene, qui. Domenica tutti invitati, me figlia sorella nipoti, da un amico con casa, ehm, all’aperto; d’inverno puoi pranzar fuori con un solo golfino in più, in collina, vista mare in linea d’aria pochi km, le salite, quando non le devi scendere, sembrano meno dure viste dall’alto; al bersaglio grosso: focacce della tradizione, d’ogni tipo, innamorato pazzo! Da sembrar banale, tipico dell’innamoramento, il resto.
Tra il molto “resto”, anche se Ceriana non è territorio vocato, si dice così, nulla da spartire con le Langhe, il vino, qui in abito gentile, come non direbbe mai un esaminatore da guide da cento bottiglie ogni mattina; ha le sue caratteristiche, precise; un solo vignaiolo etichetta, Eros Mammoliti, suo il recupero di un antico nobile vitigno, il Moscatello di Taggia; tiratura commovente, da appassionato, 420 bottiglie. Ma fanno bene il vino, nelle poche terrazze esposte al sole, altri; minime produzioni, familiari, con bianchi a base vermentino che invecchiano anni. Rossese, ciliegiolo, moscato d’Amburgo, barbarossa, i vitigni rossi più comuni.

Ceriana 23 08 2016 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

ago 22 2016

salsiccia da re 22 08 2016

Published by under golosità,turismo

SALSICCIA DA RE
Ieri sera ho indicato la strada a due piemontesi che, in vacanza a Sanremo, mi chiedevano la piazza della Festa della Salsiccia, la principale di Ceriana naturalmente, allestita come tutti gli anni a ristorante all’aperto, e gremita di gente; e sempre mi stupisco dell’interesse per un cibo tanto povero; fosse la rassegna dell’olio da taggiasca, essenza quasi divina, sarebbe naturale vedere i più noti golosi d’Europa, ma davanti alla salsiccia mi rassegno: non capisco ma è così, si vede che il successo non lo dà la materia, ma chi la presenta, i cerianaschi, uomini e donne da battaglia nel corso dei secoli!

Ceriana 22 08 2016 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

ago 20 2016

fino a bajardo 20 08 2016

Published by under golosità,turismo

FINO A BAJARDO
Senz’altro Ceriana è il paese più bello del mondo per mille motivi, non dei minori essere in mezzo a tanti della stessa natura; sali ancora per nove km e su un cocuzzolo delle Alpi Marittime ti fermi a Bajardo, tremila anni di Storia, poca distanza in linea d’aria da Sanremo, che ti fa pensare quanto fossero cattivi, nella Storia, i vicini e i marinai, da arroccarsi tanto in alto per vivere in pace del proprio lavoro. Ai nostri tempi, a regola delle molte case isolate in mezzo ai boschi e alla campagna, fin da Ceriana, i cattivi sono un ricordo. Ottime le tavole a Bajardo, se in un paese di 300 abitanti ci sono cinque ristoranti, di rigorosa cucina tradizionale; credo che la bellezza del paese e della natura, al di là di ogni ragionevole dubbio, sia un’ottima scusa per provarli. Due giorni fa, un agriturismo vero, La Pineta, all’inizio dell’ultima salita che porta alla vecchia chiesa distrutta dal terremoto nel 1887, sorta sul castello medioevale, costruito su un tempio romano, che poggiava su un luogo di culto dei Druidi. Da lì, vedi la Francia, e puoi arrivarci con le tue gambe, se hai forza e conosci i sentieri. La Pineta, agriturismo vero, non esiste la carta, ti fan mangiare tutto e bere il buon vino della casa, uve rossese e locali; tutto se ce la fai, a partire dagli antipasti freddi e caldi, noi ci siamo arresi dopo il coniglio e il cinghiale, vicino di campagna tanto molesto quanto buono in tavola; saltato il dolce, mezzo litro di caffè a testa, 130 centotrenta euro in sei. La Pineta, 0184 673014 338 6030819 agripineta@libero.it www.agriturismilapinetabaiardo.it

Ceriana 20 08 2016 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

ago 19 2016

la salsiccia sono io! 19 08 2016

Published by under golosità,turismo

LA SALSICCIA SONO IO!
I mille cerianaschi si trasferissero a Genova, cambierebbe la “capitale morale” d’Italia: lavoratori essenziali e duri, a volte sembrano creare dal nulla; sabato e domenica un appuntamento ormai tradizionale, la Sagra della Salsiccia; la salsiccia di Ceriana? anarchici come sono, figuriamoci se si accontentano di una: le quattro tradizionali Confraternite si sfidano, pretendendo la propria sia la migliore. Decidono i turisti, che arrivano in massa; incassato com’è il paese tra le colline, mancherebbe il parcheggio; ma un cerianasco che si arrende alla Natura verrebbe immediatamente precipitato a Sanremo: servizio navetta dal campo sportivo, un Km dopo il paese, che per due giorni diventa parcheggio abbondante.

Ceriana 19 08 2016 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

ago 09 2016

riassunto 09 08 2016

Published by under golosità,turismo

RIASSUNTO
Il paese più bello del mondo, Ceriana, è sbocciato ai tempi dell’antica Roma: quando i conquistatori si accorsero dell’olio, costruirono subito un frantoio e poi attorno le case che servivano. La coltivazione è rimasta, l’olio però nel corso della Storia non ha avuto la fortuna del vino; oggi per tanti di noi basta che sulla bottiglia sia scritto: extravergine, e un olio vale l’altro. E se per te è così, caro lettore, dimentica che esiste Ceriana; i 14 km di tornanti che servono per venir da Sanremo, sono fastidiosi. Se invece l’olio lo bevi anche col cucchiaio, come faccio io, allora corri a Ceriana, è il posto che fa per te. I campioni; chiedo scusa a quelli che non conosco, o, dannata memoria, che ho dimenticato, cito alla rinfusa: Gelateria Pelegrin 327 5777489, Daniele Martini 0184 551006 335 6769919, Fabrizio Vane 338 7671710 333 2820608, da Benedetta 0184 551035, Vecchia Fattoria 0184 551742, Angelo Lupi 0184 551061 0184 551520.
Se poi lo chiedi, caro lettore, tutti ti sanno dare/indicare un casino di eccellenze vere, che siccome non hanno fama costano una pipata di tabacco; prova un cibo “umile” come le patate, poi le zucchine, i fagioli, le castagne, i funghi davvero strepitosi; le focacce povere, i cinghiali selvatici, non da gabbia, che devastano la campagna, miele, e formaggi fatti davvero col latte….

Cremona 09 08 2016 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

Next »