Archive for the 'Striscia Repubblica' Category

ago 13 2017

licenziati prima dell’incarico! 13 08 2017

Published by under Striscia Repubblica

LICENZIATI PRIMA DELL’INCARICO!
Che Scalfari Eugenio Magno nominasse premier e ministri, forse il Papa al prossimo conclave, era noto; che li facesse accorrere e licenziare da Renzi, ancora non! Dal solito vasto Editoriale su Repubblica:
–La domanda che faccio a Renzi (non è la prima volta ma non ho mai avuto risposte e non solo di parole ma di fatti e interventi concreti) è la seguente: si sente un uomo di sinistra, di quella che ho qui cercato di ricordare nei pensieri e nei fatti degli ultimi tre secoli della storia d’Europa?
Se la riposta è affermativa, allora non ha bisogno di Pisapia, di Bersani di D’Alema. L’uomo di sinistra deve essere lui con chi come lui avverte lo stesso obiettivo e la necessità degli interventi che realizzino quell’ideale e i suoi valori.

Ceriana 13 08 2017 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

ago 11 2017

la solita repubblica 11 08 2017

Published by under Striscia Repubblica

LA SOLITA REPUBBLICA
Motivi di prender per il culo i grillini e Di Maio ce ne sono a iosa; la fantasia ci mancasse, provvedono loro. Repubblica, il giornale degli italiani colti e intelligenti, preferisce sottolineare che Pertini è vissuto tra due guerre e il fascismo, Di Maio e noi nel periodo di pace più lungo, in Europa…..
—”IL MIO modello è Sandro Pertini” ha dichiarato Luigi Di Maio a Vanity Fair.
Aggiungendo: “È stato presidente qui alla Camera e io ho l’onore di sedere sullo stesso scranno”. Il proposito di imitare il Presidente più amato dagli italiani è lodevole, e in effetti non si può negare che lui oggi ogni tanto si sieda nello stesso posto dove quarant’anni fa sedeva Pertini. Solo che quello era presidente della Camera e lui solo il vicepresidente di turno: ma non mettiamoci a spaccare il capello in quattro.
Ora, non sappiamo cosa farà in futuro il deputato Di Maio, candidato in pectore a Palazzo Chigi. Però sappiamo quello che ha fatto finora. Proviamo a confrontare la sua biografia con quella del suo modello politico, perché magari qualche dettaglio rivelatore ci è sfuggito, e siamo davvero di fronte al nuovo Pertini. Vediamo. Eccetera eccetera eccetera.

Ceriana 11 08 2017 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

ago 06 2017

scalfari eugenio magno antropologo ma non troppo 06 08 2017

Published by under Striscia Repubblica

SCALFARI EUGENIO MAGNO ANTROPOLOGO MA NON TROPPO
Dall’Editoriale su Repubblica, sempre più in concorrenza col Punto di Zanolli Pennadoro Vittoriano, sulla Provincia fin che c’è; speriamo che l’egoismo di noi ricchi non tolga ai poveri anche il clima, il desiderio sessuale, il sonno, col rischio prossimo ci invadano non da migranti, ma da dinosauri……
—Non è una questione di rango sociale, salvo nel caso della povertà assoluta. I poveri. Purtroppo sono una minoranza assai numerosa, specie in certi paesi del mondo e la loro povertà li riduce ad avvertire soltanto bisogni a livelli elementari: il cibo, il clima, il desiderio sessuale, il sonno che attenui la fatica del sopravvivere. I poveri di questi livelli tornano a riavvicinarsi al livello animalesco da cui la nostra specie proviene: l’Io è ridotto ai minimi termini e così pure la memoria. C’è un punto però che ridà all’Io una validità improvvisa ed estremamente vigorosa: quando le minoranze povere e disperate insorgono, abbattono, distruggono. L’Io che è psicologicamente singolo diventa Noi, cioè rivoluzionario.

Ceriana 06 08 2017 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

lug 31 2017

per nostra fortuna è vecchiotto 31 07 2017

PER NOSTRA FORTUNA E’ VECCHIOTTO
Scalfari Eugenio Magno è considerato un grande giornalista, o comunque uno che “pesa”, tant’è vero che gli si rivolgono spesso Matteo Renzi e Papa Francesco; nell’Editoriale di ieri, il Magno ha indicato il nome di tre ministri di cui non si può fare a meno; altri nomi li lascia intuire; di Mussolini noi ricordiamo solo il ventennio, dimenticando che nei vent’anni prima era un giornalista di gran successo……

Ceriana 31 07 2017 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

lug 30 2017

perché, 30 07 2017

Published by under Striscia Repubblica

PERCHE’,
fosse anche il lettore più curioso, uno dovrebbe comprare l’edizione in carta quando l’on line ha già detto tutto?
–Pronto a riaprire la trattativa sulla legge elettorale, disponibile a un sostegno condizionato alla missione in Libia, porte aperte agli ex di ritorno ma in una formazione ad hoc diversa da Fi. Quanto ad Alfano e al suo “partito di governo”, un’intesa ci sarà solo in Sicilia e a livello locale, su scala nazionale no, “non avrebbe senso”. Teme il film di Sorrentino sulla sua vita, sulla sua parabola? “Non ho nulla da temere, la gente mi vuole bene. Sono molto curioso. Spero faccia un’opera libera e creativa ma rispettosa della realtà. L’ho incontrato e gli ho anche messo a disposizione le mie residenze”
L’EDIZIONE INTEGRALE SU REPUBBLICA IN EDICOLA

Ceriana 30 07 2017 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

lug 30 2017

la modifica della costituzione 30 07 2017

Published by under Striscia Repubblica

LA MODIFICA DELLA COSTITUZIONE
Da questa domenica i ministri non giurano più davanti al presidente della Repubblica, ma ponendo la mano sull’Editoriale di Scalfari Eugenio Magno.
—La classe politica che Renzi deve mobilitare l’ho indicata con alcuni scenari già due o tre volte indicati in precedenti miei interventi, perciò li condenso in tre nomi, uno più difficile dell’altro ma egualmente indispensabili: Enrico Letta, Romano Prodi, Walter Veltroni. A fianco a questi ce n’è una trentina d’altri nomi, a cominciare da Gentiloni e da gran parte del suo governo, Minniti in testa.
Una squadra così, se Renzi la mobilita non per amor suo ma per costruire una politica riformatrice e attuarla, sarà un risultato determinante per l’Italia e per l’Europa. Diversamente torneremo a Enrico IV, Re di Francia e di Navarra e a suo nipote, il Re Sole, di cui saremo una pedina nello scacchiere dominato dai cavalli, dalle torri, dagli alfieri con il Re e la Regina. Partita chiusa, caro Matteo; una partita così è perduta in partenza. Viene in mente il film Borsalino: anche in quel caso sembrava vinta e invece fu decisamente perduta.

Ceriana 30 07 2017 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

lug 24 2017

la storia corre 24 07 2017

Published by under costume,Striscia Repubblica

LA STORIA CORRE Scalfari Eugenio Magno, Editoriale su Repubblica, che gli italiani colti e intelligenti leggono con avidità ogni domenica. Oggi resiste ancora la moda, in Italia, di dir peste e corna di Mussolini, ma dopo Waterloo gli europei colti e intelligenti dicevano ben peggio di Napoleone: quindi attenti, suggerisce il Magno! –Al centro, fino a poco tempo fa, c’era la Germania e le sue ormai prossime elezioni tra due mesi; ma oggi c’è anche e oserei dire soprattutto Emmanuel Macron.
Che il nuovo presidente della Repubblica francese avesse un tratto vagamente autoritario era già apparso a tutti, in Francia e in Europa; ma che quel tratto potesse essere addirittura definito napoleonico è un’idea recente ed è ormai diffusa in Francia, in Europa e quindi anche in Italia. Perciò il tema Macron ci riguarda molto da vicino.
Ceriana 24 07 2017 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

lug 22 2017

quando scandalizzarsi è d’obbligo 22 07 2017

QUANDO SCANDALIZZARSI E’ D’OBBLIGO
Da Repubblica, il messale degli italiani colti e intelligenti; i soliti mille che contano bastoneranno Diego Urbisaglia, che può consolarsi così: moltissimi la pensano come lui, scommetto anche nella sinistra sana!
—”Se in quella camionetta ci fosse stato mio figlio, gli avrei detto di prendere bene la mira e sparare”. Un post shock su Facebook nell’anniversario della morte di Carlo Giuliani, il giovane morto a Genova 16 anni fa durante il G8, firmato da un consigliere comunale Pd ad Ancona torna ad aprire una ferita mai rimarginata.
Diego Urbisaglia, 39 anni, consigliere comunale e provinciale, ha affidato i suoi pensieri a un post non pubblico, visibile solo ai suoi contatti. Non per questo meno scandaloso: “Estate 2001. Ho portato le pizze tutta l’estate per aiutare i miei a pagarmi l’università e per una vacanza che avrei fatto a settembre. Guardavo quelle immagini e dentro di me tra Carlo Giuliani con un estintore in mano e un mio coetaneo in servizio di leva parteggiavo per quest’ultimo”.
Poi continua: “Oggi nel 2017 che sono padre, se ci fosse mio figlio dentro quella campagnola gli griderei di sparare e di prendere bene la mira. Sì, sono cattivo e senza cuore, ma lì c’era in ballo o la vita di uno o la vita dell’altro. Estintore contro pistola. Non mi mancherai Carlo Giuliani”……………..
Durissime le critiche dalle forze politiche alla sinistra del Pd. Il deputato di Mdp Arturo Scotto scrive: “Mi vergogno per lui, spero che qualcuno lo cacci”. “È sconcertante – critica il responsabile nazionale Enti Locali di Sinistra Italiana, Paolo Cento – il mio pensiero non può che andare alla famiglia Giuliani, e a quanti lo conobbero, soprattutto in questi giorni a 16 anni anni da quella catastrofe. Dopo un post come questo mi domando come fa Renzi, segretario del Pd, a non cacciarlo dal partito”.

Ceriana 22 07 2017 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

lug 18 2017

il biglietto da visita 18 07 2017

IL BIGLIETTO DA VISITA
Non che Repubblica ne abbia molto bisogno; uno dei primi titoli dell’on line:
-Genova, rientro in polizia per i condannati della “macelleria messicana” del G8-
La macelleria italiana compiuta per più giorni dai democratici manifestanti di Genova 2001 non è mai esistita. Per Repubblica e affini.

Ceriana 18 07 2017 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

lug 16 2017

strano che trump e putin 16 07 2017

STRANO CHE TRUMP E PUTIN
non abbiano ancora chiesto di incontrarlo, lo Scalfari Eugenio Magno, che oggi nell’Editoriale su Repubblica ci spiega qual è il problema più importante per noi….
–Il problema non è tanto ciò che sta avvenendo in Italia, in Europa e nel mondo intero, ma ciò che avverrà a settembre. In particolare in Germania (elezioni politiche) e in Italia. Per noi la domanda è questa: si andrà alle elezioni in ottobre oppure si aspetterà la fine della legislatura nella primavera 2018? E che farà Renzi su questo tema? Ho avuto occasione lunedì scorso della sua gentile telefonata, apparentemente motivata dal mio incontro con papa Francesco. L’ho ringraziato e poi abbiamo parlato d’altro–
Sono peggio di San Tommaso: fin che non vedo scritto da loro esser vero, crederò mai che i vari papa Francesco, Renzi eccetera perdano il loro tempo a telefonare al Magno….

Ceriana 16 07 2017 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

Next »