Archive for the 'Striscia Repubblica' Category

dic 18 2017

da repubblica ai centri sociali 18 12 2017

DA REPUBBLICA AI CENTRI SOCIALI
Sull’Espresso; c’è da restar trasecolati, le vittime dell’intolleranza politica, in Italia, sono a sinistra, e quando regolarmente un Matteo Salvini viene aggredito, un Berlusconi diffamato, la colpa è loro, provocatori che vogliono parlare nei posti sbagliati, nei tempi sbagliati, di cose sbagliate….. —C’è un bene più prezioso della stabilità di un governo e anche, per fortuna, di una campagna elettorale vinta o persa che in democrazia dovrebbe essere la routine e non un giudizio di Dio? Sì, c’è, è la qualità del dibattito pubblico. La possibilità di riconoscere l’altro: un avversario da battere nelle urne, non un nemico da eliminare. Quando se ne parla appare una questione di educazione, di bon ton, di galateo, una roba da parrucconi, da bigotti custodi delle regole di buon comportamento. Ma non è così, non di mala educación qui si parla, e neppure soltanto dell’avvicinarsi della campagna elettorale. Perché c’è qualcosa di più inquietante e di più profondo. Un’intolleranza al pensiero altrui. Un’ostilità nei confronti di chi non fa parte della tua stretta cerchia dei veri credenti. Una sotterranea volontà di annientare il diverso, come dimostra anche il tentativo di assalto alle redazioni di Espresso e Repubblica del 6 dicembre ad opera di manifestanti del gruppo neo-fascista di Forza Nuova.

Cremona 18 12 2017 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

dic 07 2017

la cordata 07 12 2017

LA CORDATA
Ecco la bella raccolta dell’agenzia Ansa, dopo il lamento di Repubblica:
—”Fascismo, spedizione di Forza Nuova sotto la sede di Repubblica: militanti mascherati lanciano fumogeni”. E’ quanto si legge in un tweet del quotidiano La Repubblica, che sul suo sito precisa: un gruppetto di militanti mascherati, che esponevano una bandiera di Forza Nuova e un cartello con la scritta “Boicotta Repubblica e L’Espresso”, ha acceso fumogeni sotto la sede del giornale e letto un proclama di accuse alla redazione. Un paio di fumogeni sono stati lanciati contro dipendenti del giornale—
—Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha espresso “solidarietà” ai giornalisti di Repubblica ed Espresso per “i gravi fatti di oggi”. Il Capo dello stato ha trasmesso la sua solidarietà da Lisbona dove si trova per una visita di Stato. Il premier Paolo Gentiloni ha sentito, a quanto si apprende da fonti di governo, il direttore di Repubblica Mario Calabresi dopo la spedizione di Forza Nuova sotto la sede del quotidiano romano. La spedizione di Forza Nuova sotto la sede di Repubblica “è un atto criminale e inaccettabile”. Lo ha detto il ministro dell’Interno Marco Minniti alla presentazione del libro Photoansa, sottolineando che “inaccettabile è soprattutto la frase da loro utilizzata: ‘Dichiariamo guerra al giornale e alle sue idee’. Non ci può essere un gruppo organizzato che dichiara guerra alle idee”. “La solidarietà mia e del Pd a Repubblica e ai suoi giornalisti. Non ci fanno paura. Quel passato non tornerà #avanti”. Lo scrive su Twitter il segretario del Pd Matteo Renzi. “La libertà di stampa non si tocca. Solidarietà ai giornalisti di Repubblica impegnati contro i nuovi fascisti”. Lo scrive su twitter il vicesegretario Pd Maurizio Martina. “Un gravissimo attacco fascista contro la libertà di informazione alla sede di Repubblica. Non facciamo l’errore di sottovalutare queste cose. Un abbraccio ai suoi giornalisti e dipendenti”. Lo scrive su twitter il presidente del Senato Pietro Grasso—
Mattarella, Gentiloni, Minniti, Renzi, Martina, Grasso: aspettiamo di sentirli, la prima volta che il solito centro sociale aggredisce Matteo Salvini che vuol semplicemente fare il suo mestiere, come Repubblica: la politica!
Cremona 07 12 2017 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

dic 04 2017

il magno tra i suoi 04 12 2017

IL MAGNO TRA I SUOI Mi sembrava strano che le lenzuolate della domenica di Scalfari Eugenio Magno non dessero fastidio anche a amici e ammiratori; qui, sul Fatto Quotidiano, per un qualcosa che a mio parere nulla c’entra con Repubblica, né a favore né contro, gliene canta quattro addirittura lo storico compagno di merende De Benedetti Carlo! —“La preferenza per Berlusconi se la scelta fosse tra lui e Di Maio? Scalfari farebbe meglio a preservare il suo passato. Penso l’abbia fatto per vanità, per riconquistare la scena. Ma è stato un pugno nello stomaco per gran parte dei lettori di Repubblica, me compreso. Ha gravemente nuociuto al giornale”. Carlo De Benedetti contro il fondatore del giornale simbolo del suo gruppo……. “Berlusconi è un condannato in via definitiva per evasione fiscale e corruzione della giustizia”, ricorda De Benedetti. Dunque quello del fondatore di Repubblica, “se non fosse per l’età, sarebbe un endorsement sorprendente per uno che ha predicato, sia pure in modo politicamente assai cangiante, la morale“…….. E “Scalfari è stato talmente un grande nell’inventare Repubblica e uno stile di giornale che farebbe meglio a preservare il suo passato”.
Cremona 04 12 2017 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

dic 02 2017

repubblica e lo scandaloso 01 12 2017

Published by under Striscia Repubblica

REPUBBLICA E LO SCANDALOSO
Matteo Salvini, che dice, senza assolverli: il problema non sono i quattro nazistelli di Como, ma l’immigrazione senza controllo; verità tanto chiara da sconfinare nel banale, il vero scandalo.

Cremona 01 12 2017 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

nov 27 2017

peccato! 27 11 2017

Published by under Striscia Repubblica

PECCATO!
Dopo la revisione, la “costola” più divertente di Repubblica, l’Editoriale della domenica di Scalfari Eugenio Magno, è passata tra gli articoli per abbonati………..

Cremona 27 11 2017 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

nov 26 2017

fake news in evoluzione rapida 26 11 2017

Published by under Striscia Repubblica

FAKE NEWS IN EVOLUZIONE RAPIDA
Anche per il passato: titolo di una rubrica di Corrado Augias, e non poteva essere che su Repubblica on line:
–Mussolini e Lenin, due tragedie parallele–
La rubrica poi parla d’altro, come ovvio, ma il titolo ha già fatto la sua parte.

Cremona 26 11 2017 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

nov 25 2017

garantito al limone! 25 11 2017

Published by under Striscia Repubblica

GARANTITO AL LIMONE!
Repubblica on line avvisa già dalle prime righe: fake news (per farti capire devi scrivere inglese!) e politica, allarme anche in Italia!

Cremona 25 11 2017 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

nov 23 2017

zitto, il nemico ti ascolta! 22 11 2017

ZITTO, IL NEMICO TI ASCOLTA!
Si dice che in guerra, una volta catturati, sia opportuno dichiarare nome e numero di matricola, e tacere tutto il resto! Questo sotto è parte di un articolo di Scalfari Eugenio Magno su Repubblica del 29 settembre 2016, in occasione dell’80mo di Silvio Berlusconi; il Magno racconta di quando si frequentavano, ma gliene scappa una grossa: il suo amico De Benedetti Carlo ha ottenuto un risarcimento enorme per esser stato “derubato” della Mondadori, “furto” che qui è invece dipinto come una vittoria, comprensiva di spese legali!!
—-Debbo dire che invecchiando è migliorato, l’età porta guai ma anche qualche prestigio. Non ho qui parlato della “guerra di Segrate” quando lui cercò di impossessarsi di Repubblica ma per fortuna non ci riuscì, pur avendo comprato un giudice della Corte d’appello di Roma che fu scoperto e si rifugiò nello studio di Previti.
Ma durante la “guerra di Segrate” ci fu un particolare divertente. Ciarrapico, molto amico di Andreotti, era stato scelto come mediatore e dopo sette mesi riuscì faticosamente a trovare l’accordo tra il nostro gruppo, rappresentato da Carlo De Benedetti, e Berlusconi. L’accordo doveva essere reso pubblico un certo giorno ma scoppiò il caso delle spese legali, che ammontavano a 50 milioni in lire. Ciarrapico risultava introvabile, per riposarsi era andato con una ragazza in un hotel. Caracciolo aveva cercato di far intervenire direttamente De Benedetti, ottenendone peraltro un rifiuto perché era evidente che le spese legali non toccasse pagarle a chi aveva vinto la contesa ma a chi l’aveva persa, ed era Berlusconi. Il quale tuttavia rifiutava in modo assoluto e diceva che semmai sarebbe nata una crisi legale per vedere chi dovesse pagare.
A quel punto dovetti intervenire io e dopo molti suoi rifiuti riuscii a persuaderlo promettendogli e dandogli la mia parola d’onore che se lui accettava di pagare le spese legali io l’avrei trattato d’ora in avanti come un socio cioè eventuali notizie che lo riguardassero sarebbero state anzitutto rese note a lui che ne dava la sua interpretazione dopodiché l’inchiesta sarebbe andata avanti come sempre accade in tutti i giornali. Lui ci pensò qualche minuto e alla fine mi disse che accettava e il mio impegno durò fino a quando divenne presidente del Consiglio.
Da quel momento non l’ho più visto né sentito.

Cremona 22 11 2017 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

nov 21 2017

non guarda in faccia a nessuno ……………. 21 11 2017

Published by under Striscia Repubblica

NON GUARDA IN FACCIA A NESSUNO………………………………..
Quarantun anni di vita son lì a dimostrarlo; forse nemmeno suo padre, De Benedetti Carlo, avrebbe avuto il coraggio di ripeterlo in pubblico. Su Repubblica, ovviamente:
—Il presidente di GEDI Gruppo Editoriale, Marco De Benedetti, ha introdotto la presentazione della nuova Repubblica in edicola da domani. “Non solo una nuova veste grafica ma, cosa per noi più importante, un giornale nuovo pensato per il mondo di oggi. Sempre con il filo conduttore del giornalismo di qualità, indipendente, che non guarda in faccia a nessuno”

Cremona 21 11 2017 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

nov 21 2017

le nostre confessioni 20 11 2017

LE NOSTRE CONFESSIONI
—È un giornale che non è mai stato neutro, neutro è solo il sapone, ma è un giornale che non si riduce a una linea. No, porta con sé una natura, un’anima, un’identità. È una lente che ogni giorno ci consente di guardare il mondo con altri occhi e tenta di decifrarne la complessità. Una lente che, proprio per conservare intatto il punto di vista, si evolve nel tempo, contagiandone la grafica – che non è un elemento solo estetico ma uno strumento giornalistico vero e proprio – e il contenuto. Una lente che ingrandirà le idee, dando più spazio ai commenti, al confronto e ai dubbi. Una lente che ci dice oggi che le domande a cui dobbiamo rispondere non sono domande semplici, anche se all’apparenza lo possono sembrare—
Niente paura, amici lettori, non è il Pennadoro che si avvia a celebrare i dieci anni alla direzione della Provincia fin che c’è, ma solo Repubblica di Scalfari Eugenio Magno ieri, di Mario Calabresi oggi………

Cremona 20 11 2017 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

Next »