Archive for the 'Striscia Repubblica' Category

Mag 19 2019

le solite prediche monche 19 05 2019

Published by under Striscia Repubblica

LE SOLITE PREDICHE MONCHE Da Repubblica; questa volta è di scena uno dei tanti emeriti: non votate Salvini, ma chi ha creato un debito pubblico mostruoso che impedisce l’istruzione! —Napolitano: “Votare per sconfiggere l’inganno degli anti-europeisti” Il presidente emerito: “Alle urne va respinto chi esalta gli Stati sovrani come risposta ai problemi dei cittadini ma anche chi con ipocrisia si finge a favore della Ue. All’Italia servono rinnovamento ed equo rigore: assurdo continuare a pagare più per gli interessi sul debito che per l’istruzione”

Francoforte 19 05 2019 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

Mag 19 2019

la lezione morale di berlinguer 19 05 2019

Published by under Striscia Repubblica

LA LEZIONE MORALE DI BERLINGUER

è il fondo d’oggi di Scalfari Eugenio Magno, che riassumo in una riga: bastonare Dc e Psi per i finanziamenti illeciti, che il Pci riceveva dall’Unione Sovietica.

Francoforte 19 05 2019 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

Mag 18 2019

gli elettori sono questi 18 05 2019

GLI ELETTORI SONO QUESTI

Nemmeno Repubblica prova a negare che quelli giusti fossero tanti, anche se li battezza: sovranisti, che gli altri pochi fossero i soliti democratici (democratici è aggiunta mia, Repubblica si guarda bene dal notarlo) coi soliti atteggiamenti…….

—In decine di migliaia in corteo da corso Venezia a piazza Duomo per il corteo sovranista, con una scena vista diverse volte nelle città italiane toccate dai comizi di Matteo Salvini: i contestatori del vicepremier ai bordi di piazza Duomo – blindata e con controlli con i metal detector agli ingressi – che hanno fischiato durante tutto il suo intervento.

Francoforte 18 05 2019 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

Mag 17 2019

l’italia è contro salvini e la lega 17 05 2019

Published by under Striscia Repubblica

L’ITALIA E’ CONTRO SALVINI E LA LEGA

Lo annuncia, fremente di gioia, chi? Repubblica, naturalmente. In pazientissima e lunghissima attesa: più lenzuola, meno voti!

—Quasi in ogni tappa del suo tour, il ministro dell’Interno Matteo Salvini ha visto contestazioni contro la sua persona e il suo partito. Da Verona a Catanzaro dalle piazze ai balconi. Ma la polemica si è inasprita quando prima a Salerno e poi a Brembate, due privati cittadini, si sono visti sequestrare le loro ‘lenzuolate’ di protesta.

Cremona 17 05 2019 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

Mag 16 2019

il titolo è infelice, 16 05 2019

IL TITOLO E’ INFELICE,

adesso vediamo se i giudici, di regola tanto permalosi, reagiscono.

—Voli di Stato per i comizi, la Corte dei Conti indaga su Salvini. La procura della Corte dei Conti del Lazio apre un fascicolo dopo l’inchiesta di Repubblica sui suoi spostamenti.

Cremona 16 05 2019 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

Mag 14 2019

anche i titoli sono portanti 14 05 2019

Published by under Striscia Repubblica

ANCHE I TITOLI SONO PORTANTI Presidente della Repubblica, Governo e Parlamento, sono invece vasi di fiori; da Repubblica.

Mattarella: “I corpi intermedi sono i pilastri portanti della Repubblica”

Il Capo dello Stato alle celebrazioni per il centenario di Confcooperative: “Avete sostenuto sempre le persone ai margini”

Cremona 14 05 2019 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

Mag 14 2019

i latitanti vanno arrestati 14 05 2019

I LATITANTI VANNO ARRESTATI

e chiusi al Ministero, per la rieducazione, magari assieme alla donna delle pulizie, come il ministro Mancino, spiega e convince Repubblica, Vangelo della sinistra perbene e intelligente.

—Salvini, il ministro latitante: nel 2019 al ministero solo 17 giornate piene

Nei primi quattro mesi e mezzo del 2019 il vicepremier è stato assente per 95 giorni, partecipando a 211 eventi tra comizi elettorali e incontri non istituzionali. Ma chi comanda davvero al posto suo?

Il vero ministro dell’Interno italiano si chiama sì Matteo, ma di cognome fa Piantedosi. È il prefetto che Salvini ha voluto a capo del Gabinetto, e al quale ha delegato il comando. Salvo poi impartire, telefonicamente, direttive che un apparato così articolato e vitale per il bioritmo di una nazione, quale è appunto il Viminale, fatica a tradurre in provvedimenti. Il prefetto in pensione Mario Morcone è stato il capo di Gabinetto di Marco Minniti quando era ministro, e non ci gira attorno: «Il confronto costante con i cinque capi Dipartimento è essenziale per il funzionamento della macchina. Se il capo non c’è mai, il lavoro rallenta. Minniti arrivava in ufficio alle 8.30 e se ne andava la sera. Nicola Mancino si presentava in ufficio alle 7, prima della donna di servizio, e lei si metteva a urlare perché non riusciva a pulire la stanza»

Cremona 14 05 2019 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

Mag 11 2019

salvini è un ignorante vero 11 05 2019

SALVINI E’ UN IGNORANTE VERO

Tutti i benpensanti di regime, guidati da Repubblica, sanno che vuol farsi nominare dittatore, ma lui è l’unico a non averlo capito!

Cremona 11 05 2019 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

Mag 10 2019

salvini attento, 10 05 2019

Published by under Striscia Repubblica

SALVINI ATTENTO, ancora fischia il vento; ti avverte Ginzburg Carlo da Repubblica. —Commentocultura Non diamo un futuro al fascismo Salone del Libro di Torino: la storia non si ripete, ma spesso torna in forme più ambigue. Discorsi, immagini e atti che un tempo erano inammissibili ora di fatto sono tollerati di Carlo Ginzburg

Cremona 10 05 2019 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

Mag 05 2019

proprio come i giudici, 05 05 2019

PROPRIO COME I GIUDICI,

Repubblica non fa mai campagne di stampa a orologeria: parola di giornalista!

—Traduzione dal solito linguaggio obliquo cui ci ha abituati questo governo: fino a quando governava il centrosinistra gli intellettuali tacevano, ora si muovono. Il ministro Marco Bussetti sembra insinuare che ci sarebbe una precisa parte politica — che farebbe naturalmente capo a Repubblica — decisa a mettere in crisi il governo con una mobilitazione orchestrata, “a orologeria”. Vorremmo spiegare al ministro, ma soprattutto ai lettori, che non è affatto così.

Cremona 05 05 2019 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

Next »