Archive for the 'Striscia La Provincia' Category

ago 05 2018

la quintessenza della cremonesità-seicentocinquantotto 04 08 2018

LA QUINTESSENZA DELLA CREMONESITA’ – SEICENTO58
Citelum all’opera, metà delle vecchie luci sostituite con le più attuali Led, e l’assessore non può che esprimere soddisfazione a www.cremonaoggi.it:
—“Un intervento importante che garantisce un’illuminazione migliore, più sicura e con un notevole risparmio energetico. Questa operazione comporta, infatti, una riduzione del 61% dei consumi e benefiche ricadute sull’ambiente.” la dichiarazione dell’Assessore alle Infrastrutture Alessia Manfredini—
Delle ricadute sull’ambiente non parlo perché non me ne intendo, il risparmio invece è certo, Aem in giornata sostituiva la luce guasta, Citelum ci mette un paio di settimane, con l’aiuto dei tecnici del Comune.
E www.cremonaoggi.it oltre a dare la notizia ogni tanto commenta: ribaltone in Forza Italia, ma il rapporto con la Lega per il sindaco 2019?
Che l’intervista alla Provincia fin che c’è di Massimiliano Salini, abilissimo come sempre, salvo quando vuol mostrare d’esser più furbo che intelligente, ma chi glielo dice di difender Libera e Ceta in questi frangenti, non contribuisce certo a condurre al sereno:
—Serve un’apertura fortissima e strutturale alla società civile. Lo sa Forza Italia e lo sa la Lega. E del resto, il passato insegna: il centro destra a Cremona è stato forte ed ha vinto quando ha saputo aprirsi modernamente alle forze della società civile pur rimanendo saldamente collocato nel suo alveo–
E’ la risposta alla domanda: la Lega difficilmente accetterebbe la candidatura di Malvezzi; tipica di quando non si vuol rispondere. Capisco bene non si possa dichiarare, netto: noi siamo il 10%, loro il 30, quindi decidano, ma nemmeno prendere in giro il 30 appellandosi a quella specie di arbitro che sarebbe, scelto da Salini, la società civile.
Il nostro 10 poi, lacerato dagli sconfitti Jotta&Bertusi&Ghidotti, magri da non fare in tre il peso di Malvezzi, il poco merito, che minacciano azioni su azioni fino al giudice civile, un kg di ciliege sulla minuscola torta: che può fare il giudice, oltre che riconoscere il merito dell’eccezionale carriera a Sospiro di Bertusi, della figlia di Jotta, davvero eccezionale se, non dico il Pd ormai imborghesito, ma nemmeno i Liberi e Uguali hanno avuto da dire?

Ceriana 04 08 2018 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

ago 04 2018

la quintessenza della cremonesità-seicentocinquantasette 03 08 2018

LA QUINTESSENZA DELLA CREMONESITA’ – SEICENTO57
L’anno scorso fece un salto alla Festa dell’Unità solo a cenare, a mangiare delle “ottime linguine”, ci disse allora, intercettato in tarda serata………….. che Cottarelli ha attualmente un prestigioso incarico come direttore dell’Osservatorio sui conti pubblici dell’Università Cattolica e che espressamente “io non sarò mai sindaco di Cremona” non l’ha mai detto, la suggestione politica di immaginarlo con la fascia tricolore in più d’uno ha ancora presa. Eppoi la casa a Cremona, che sta ristrutturando, dovrebbe essere quasi pronta— E’ Simone Bacchetta, da www.cremonaoggi.it: non perché fosse la Festa dell’Unità, poteva anche essere una Festa a Predappio in onore di eccetera, non vorrei incorrere negli strali della legge Mancino, ma chiunque subisca in Feste del genere linguine et similia e le dichiari ottime, dimostra di voler praticare l’aspetto peggiore della politica: raccontare balle pur sapendo che nessuno ci crede. Dunque continui i suoi studi, il Cottarelli, e si fermi a Cremona solo quel che basti per sentirsi dire: ma come è bravo, peccato non l’abbiano fatto presidente del consiglio dei ministri! La bomba Salini, secondo la Provincia fin che c’è, deve cambiar nome e assumere l’appropriato: bomba Malvezzi! Lo garantisce Mac, Mauro Cabrini, con questa poderosa ouverture fresca di oggi: —Presumibilmente covavano sotto la cenere da tempo ma il punto di non ritorno, quello dell’esplosione dei veleni e della loro persino “violenta” emersione pubblica, ha una data precisa: 7 marzo scorso, il giorno in cui il fallimento di Forza Italia alle elezioni regionali si specchiò autocertificandosi nell’esclusione di Carlo Malvezzi dal consiglio. Fuori, l’ex vicesindaco della giunta di Oreste Perri, a dispetto dei 3852 voti raccolti e pur essendo stato il più votato a Cremona e il secondo del territorio dopo Matteo Piloni del Partito democratico. E’ cominciata lì, sotto la spinta di quella delusione cocente, personale ma anche di partito, una resa dei conti infinita— Nei conti, conclude il Mac, anche il Ciccione affibbiato da Carlalberto Ghidotti al non esile Carletto: altro che trionfo dell’intelligenza di Salini, alla fine ha deciso la carne in più di Malvezzi! Per chiudere, ma non vorrei fosse una provocazione, viste le abitudini di certi soggetti, dalla Provincia fin che c’è, edizione on line: —E’ stata inaugurato nella mattinata di venerdì 3 agosto, AcquaPoint, l’erogatore di ‘acqua buona e pura’ installato da Padania Acque nella sede del giornale La Provincia.
Ceriana 03 08 2018 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

ago 01 2018

la quintessenza della cremonesità-seicentocinquantaquattro 31 07 2018

LA QUINTESSENZA DELLA CREMONESITA’ – SEICENTO54
Non ce l’han fatta a contarli tutti, quelli del rave a Solarolo Paganino: solo 600 degli 800 che sembra fossero. A misurare il tempo sì: due giorni e tre notti di musica e caos, scrive la Provincia fin che c’è; rifiuti, in compenso, e tanti; bottiglie, plastica, cartacce, escrementi, uno scenario che richiede la bonifica, in un’area interessante dal punto di vista naturalistico, continua il giornale, che aggiunge: “ non a caso, già ieri, sul posto per un sopralluogo sono intervenuti i carabinieri della Forestale”. Lasciando intendere: sporcate pure figlioli, poi arrivano i Carabinieri con la ramazza!
Corriere, notizia drammatica: “mangia pollo crudo, muore in vacanza sull’isola di Corfù”. Capito il rischio, cari lettori di Cremona, di mangiare il pesce non crudo ma vivo! addirittura, nel ristorante consigliato dal Pennadoro?
Derby impari; Vitaliano Daolio, dell’Acquario del Po di Motta Baluffi, fa analizzare l’acqua a Milano dove la classificano nei limiti dell’eccellenza; le Autorità invece vietano il bagno in tutti i bacini di Cremona Mantova, pozzanghere comprese: manca anche la sicurezza e nei fiumi c’è di tutto.

Ceriana 31 07 2018 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

lug 30 2018

la quintessenza della cremonesità-seicentocinquantatre 30 07 2018

LA QUINTESSENZA DELLA CREMONESITA’ – SEICENTOCINQUANTATRE
Che si lamentano in piazza Marconi, gli facessero i rave party in 200 come a Solarolo Paganino, i Carabinieri attorno col solo ordine dall’alto: attenti non rubino i violini del Museo, ma per quattro cartacce, suvvia, è la nuova civiltà che avanza, l’incontro tra culture diverse eccetera: abbiate pazienza, cittadini, tra qualche anno anche i vostri figli saranno come questi!
Lezioni; domenica un lettore scrive al Pennadoro:
la Biblioteca chiude un mese, troppo.
il Pennadoro: sono considerazioni di buon senso; mi aspetto una risposta dai responsabili della Biblioteca.
Risposta dovuta, i responsabili non lo facciano aspettare troppo.
Altra lezione sul gioco d’azzardo; sabato il trionfo, a Pieve San Giacomo 100mila euro vinti da una coppia ch’era al bar per il caffè; la parola al titolare, la pubblicità non guasta mai: “abbiamo avuto due vincite da 10mila euro e numerose di premi minori come si evince dai talloncini esposti. La nostra ricevitoria è abbastanza fortunata perché a queste vincite si assommano anche quelle del gioco del lotto”.
Domenica invece, la Provincia fin che c’è, pagina 5, va vietato, ma solo il gioco d’azzardo patologico.
Continua con successo la nuova rubrica “fake news”, le bufale del web; avviso ai lettori: se ne trovate, segnalatecele a lettere@laprovinciacr.it; e allora mi viene un dubbio: non son capaci di trovare le loro e chiedono aiuto?
Sempre domenica i Coldiretti tirano un sospiro di sollievo: Nolli Renzo li dimentica e sculaccia l’Unione Europea!
–Mutagenesi, da Bruxelles sentenza deludente e ambigua–
Prima se l’è fatta spiegare dal cicciobello del giorno……

Ceriana 30 07 2018 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

lug 30 2018

qui c’è tutto! 30 07 2018

QUI C’E’ TUTTO!
Come negli altri ristoranti della domenica pennadoriana:
“L’impiattamento è eccellente, il servizio è premuroso e preciso, il personale di sala accoglie i clienti col sorriso ed è prodigo di suggerimenti”
In più, quello di ieri, ha sette camere con bagno, pulite…….

Ceriana 30 07 2018 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

lug 27 2018

la quintessenza della cremonesità-seicentocinquanta 27 07 2018

LA QUINTESSENZA DELLA CREMONESITA’ – SEICENTOCINQUANTA
La Provincia fin che c’è:
–Si fermano per un caffè e vincono 100 mila euro. Sosta fortunata per una coppia di mezza età di passaggio nei giorni scorsi in paese: al bar-tabaccheria Achilli, oltre al caffè, ha acquistato un ‘Gratta e Vinci’ da 2 euro vincendone 100 mila–
Domani, obbligo, il solito piagnucolante articolo sui danni e i possibili rimedi alla ludopatia. Invece, società spietata, ecco la risposta a chi il rimedio l’ha trovato davvero, aguzzando l’ingegno:
–Sono accusati di falsificazione, alterazione o soppressione del contenuto di comunicazioni informatiche o telematiche, intercettazione, impedimento o interruzione illecita di comunicazioni informatiche o telematiche e frode informatica aggravata ai danni dello Stato. In arresto a Piacenza sono finiti in tre: un marocchino di 40 anni, un tunisino di 45 di Cremona e un piacentino di 25 residente a Castelvetro, tutti con precedenti penali, accusati di essersi collegati con un cavo ad alcune slot machines per capire qual era la percentuale di vincita della macchina in quel momento e quindi svuotarla del contenuto. I tre sono stati trovati in possesso di cavi collegati ad un cellulare sul quale era stato scaricato un software grazie al quale riuscivano a capire la percentuale di vincita della slot–
E’ www.cremonaoggi.it; lo Stato continua a fare il biscazziere e punisce chi tenta di scoprirne le manovre!
Cremonesi in ginocchio a Palazzo Trecchi davanti alle immagini e ai ricordi di Mina, che di Cremona e dei cremonesi, è noto, se ne sbatte eccetera!
Finalmente! Sempre da www.cremonaoggi.it: –Il Comune sta predisponendo l’aggiornamento del Piano di zonizzazione acustica (Pza) a cui farà seguito anche un nuovo regolamento, cioè lo strumento operativo per come comportarsi in tema di emissione sonore– Il Pza, l’anticipo io, si guarderà bene dal dettar regole ai centri sociali! Mondo Padano, diretto dal direttore part time Rossi Alessandro, morde l’attualità; ecco un articolo tra i più cliccati, sostiene il Rossi: –Romolo rischia la casa Intimato il via al guaritore– Come tutti sappiamo, tranne il Rossi, Romolo il guaritore ha ricevuto da tempo il via definitivo. Purtroppo…….
Ceriana 27 07 2018 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

lug 24 2018

la quintessenza della cremonesità-seicentoquarantasei 23 07 2018

LA QUINTESSENZA DELLA CREMONESITA’ – SEICENTOQUARANTASEI
“Finalmente si prende atto del fallimento che deriva non solo da deficit strutturali ma anche gestionali”; dall’ultimo Punto del Pennadoro: a chi sarà rivolto il severo rimprovero? Dagli al prete; www.cremonaoggi.it fa un pezzo sul parroco del Duomo che dice la sua sui concerti:
—Parlando con le persone al termine della messa, il discorso si è allargato all’uso della piazza, “che ci sembra, negli ultimi tempi occupata da manifestazioni anche eccessive che ostacolano la visione dei monumenti e della nostra cattedrale. Il palco è enorme, oscura quasi tutto il Battistero e la parte destra della facciata della Cattedrale. Ci si chiede se non possano esserci altri posti in una città come Cremona, per eventi di questo tipo, ad esempio piazza Roma, le Colonie Padane, piazza Stradivari. Qualche volta – aggiunge Mons. Franzini – dal Comune mi hanno risposto che tutti vogliono la piazza più bella della città. Ma io dico, proprio per questo non dobbiamo deturparla e snaturarla. Non ho voluto fare nessuna polemica, ma dare una risposta ai molti fedeli che mi hanno fatto notare il loro disagio”—
e la discussione tra i lettori si accende invece su Don Franzini…..
Per fortuna Coldiretti ha l’abitudine di dedicarsi a cose serie:
—Sono già più di 800 i giovani che negli ultimi due anni e mezzo hanno presentato domanda in Lombardia per l’insediamento in agricoltura del Programma di sviluppo rurale (PSR). In pratica è come se fosse stata inoltrata quasi una domanda ogni giorno. È quanto emerge da un’analisi della Coldiretti regionale svolta in occasione del salone della creatività agricola per la consegna dei premi all’innovazione giovane nei campi. Il mestiere della terra – spiega la Coldiretti Lombardia – non è più visto come l’ultima spiaggia di chi non ha un’istruzione e ha paura di aprirsi al mondo, ma è considerata una nuova opportunità anche da giovani generazioni istruite e con voglia di fare. Secondo un recente sondaggio Coldiretti/Ixè, il 57% degli intervistati oggi preferirebbe gestire un agriturismo piuttosto che un lavoro in una multinazionale (18%) o l’impiegato in banca (18%)—
Come la Libera del resto, che pur di aver l’ultima parola a favore del Ceta ospita un pezzo di Huffington Post, foglio, notoriamente, liberal&conservatore; ecco l’inizio da cui chi vuol capire e è in grado di capire, capisce tutto:
—Il Canada è notoriamente un paese pericoloso, subdolo, invadente, con forti tendenze imperialiste. I suoi abitanti sono 36,6 milioni, contro 60,6 italiani e circa 500 milioni nell’Unione Europea. Ma attenzione a sottovalutare i canadesi: cresciuti in condizioni climatiche ostili hanno sviluppato un carattere di ferro, molto ma molto di più di quello esibito dai croati di Modric con l’Inghilterra. Ognuno di loro vale dieci dei nostri ed è enormemente più pericoloso dei 67 profughi della Diciotti messi insieme. E’ altrettanto noto che i canadesi soffrono per la carenza di territorio, hanno un grande bisogno di spazio: è per questo che hanno inventato la globalizzazione e hanno infinocchiato gli europei imponendo con la forza della loro potenza commerciale e militare un trattato che liberalizza gli scambi, con l’evidente obiettivo di soggiogare Italia ed Europa—
Se la Libera è nelle condizioni attuali, idem il Sistema Cremona di cui la Libera è portabandiera, non c’è bisogno d’andar lontano per scoprirne i motivi! Dai Cilecca, hai scelto la parte buona!

Ceriana 23 07 2018 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

lug 23 2018

la quintessenza della cremonesità-seicentoquarantacinque 22 07 2018

LA QUINTESSENZA DELLA CREMONESITA’ – SEICENTO45
Giovedì 19 la Provincia fin che c’è inanella il solito pareggio, stavolta nelle pagine del casalasco: mentre all’oratorio di Vicoboneghisio la battaglia è no – slot, da vincere! a San Giovanni un ‘colpo’ da 10mila euro col gratta e perdi, spendendo solo 5 euro; “con questa bella sommetta potrà fare diverse cose ma, certamente, una comoda vacanza ci potrebbe anche stare”, suggerisce al vincitore la Provincia fin che c’è, giornale saggio, come sempre; che, tra consigli come sopra e concorsi alla “vota il tuo cesso preferito”, sorvola allegramente i problemi che affliggono tutti i colleghi in carta: copie in calo e pubblicità col contagocce!
Saggio davvero, il Pennadoro, e ancor più gli editori che lo incitano a proseguire sulla buona strada!
Naturalmente la domenica è una miniera, tra Punto, ristorante, Agricoltura e varie che non mancano quasi mai; tra le varie, oggi, una lettera che ricorda lo strafalcione del 19: alla Provincia fin che c’è scrivono gli articoli copiando www.cremonaoggi.it o, se resistono alla tentazione, guardandosi bene dallo scender nei luoghi, molto più comode le sedie della redazione; inevitabile quindi scambiare il mercato ortofrutticolo per la Snum, sempre di edifici si tratta, in fondo, e comunque fotografati. Col nome e le vicende dell’altro, nota un lettore, cui Pennadoro risponde:
–E’ stato un nostro errore e per questo ci scusiamo con lei e con tutti i lettori–
Le solite scuse sbagliate, ci siamo divertiti tanto, e in tanti!
Poteva mancare la strigliata al ministro Danilo Toninelli? Figuriamoci, il presidente che non c’è mai Nolli Renzo gli ripete ogni giorno: va e uccidi, chi capita, capita!
—E’ troppo impegnato a contendere microfoni e telecamere al ministro dell’Interno Matteo Salvini sulla questione dei migranti. Quando avrà smesso di presidiare i porti per impedire gli sbarchi, forse troverà il tempo di occuparsi della Paullese, del ponte di Casalmaggiore e dei treni lumaca del nostro territorio. Che è anche il suo—
Toninelli gli sarà grato del pensiero, ogni volta che imbocca la Paullese per sfidare Salvini a Milano!

Ceriana 22 07 2018 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

lug 21 2018

la quintessenza della cremonesità-seicentoquarantaquattro 21 07 2018

LA QUINTESSENZA DELLA CREMONESITA’ – SEICENTO44
Titolo di www.cremonaoggi.it:
-Trovati altri 300 chili di rame nei campi vicino a Cignone-
E i cicciobelli della Libera, senza perder tempo, si son precipitati a controllare se i Coldiretti, in barba al Ceta, avessero inventato un nuovo tipo di coltivazione. Sempre da www.cremonaoggi.it, il primo on line per distacco del territorio, sia in notizie che in pubblicità, con tre soli redattori invece della moltitudine alla Provincia fin che c’è; copiati spesso, per giunta:
—Oggi è una bellissima giornata per la Fondazione Città di Cremona – afferma la sua presidente Uliana Garoli – perché insieme a Net4Market inauguriamo nuovi spazi a Palazzo Fodri che tornano così a rivivere. Net4Market, società cremonese giovane e innovativa che sviluppa software e si occupa di servizi ai privati e alla pubblica amministrazione, ha scelto come sede della sue attività lo storico e prestigioso edificio di proprietà della Fondazione. Un edificio simbolo del rinascimento cremonese che, per usare le parole di Garoli, “si riempie di nuova vita”. Per la Fondazione Città di Cremona si tratta di una soddisfazione anche economico-finanziaria. un affitto, quello che riceveremo – commenta Garoli – che consentirà all’ente di continuare a perseguire i suoi scopi sociali. Per il bene della città—
E io continuo a ricordare le persecuzione dei 130 pezzi della Provincia fin che c’è contro il galantuomo Umberto Lonardi, che acquistò il “simbolo del rinascimento cremonese” per conto della Fondazione, quand’era presidente; la colpa del galantuomo Umberto Lonardi fu d’averlo tolto dalle mire e grinfie dei padroni del Sistema Cremona, che senza capir più di tanto del valore del Palazzo, ci vogliono cultura e sensibilità che non s’acquistano in un attimo, volevano appartamenti di prestigio; 130 centotrenta pezzi, fossero stati una notizia, sfido chiunque, nei dieci anni di direzione Pennadoro, a trovare un’altra notizia ripetuta 130 centotrenta volte!
Il Sistema Cremona, che non vede i disastri del gruppo Libera, della Fiera, della città isolata dal mondo ricco e civile: carta moschicida però anche per i Carneadi di passaggio, e stavolta non faccio nomi, tanto i lettori san bene il nome dei Carneadi.

Cremona 21 07 2018 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

lug 20 2018

la quintessenza della cremonesità-seicentoquarantadue 19 07 2018

LA QUINTESSENZA DELLA CREMONESITA’ – SEICENTOQUARANTADUE
La rubrica fake news è a pagina 30, recita in prima la Provincia fin che c’è, e ancora una volta la cappellaccia, peggio di quelle di Karius, portiere del Liverpool nell’ultima finale di Champions: la miglior fake è a pagina 3, non 30, e la inventa proprio la redazione del giornale, che va bene solo per l’editore, annunciando dal titolo:
–Muri abbattuti L’area ex Snum ‘liberata’ Ora a bordo strada c’è un maxi piazzale–
A conforto, tre foto dell’area ‘liberata’ e del maxi piazzale; con un “lieve” margine d’errore, si tratta non dell’area ex Snum ma dell’ex mercato ortofrutticolo; l’area ex Snum gode, ancora per qualche tempo, ottima salute, come scrive il primo, e sempre affidabile! on line di Cremona, cioè www.cremonaoggi.it:
—Altra fumata nera per il progetto relativo al market Conad dell’area ex Snum di via Giordano. La commissione paesaggio del comune di Cremona ha di nuovo espresso delle riserve su questa area, dove sorgerà il supermercato e così ha rimandato per l’ennesima volta la pratica alla prossima settimana. La commissione composta dal presidente Massimo Terzi, Angelo Landi vicepresidente, Giovanni Bassi, Massimiliano Beltrami, Stefano Corbari e Giuseppe Tamagnini, ha di nuovo chiesto delle integrazione perché il progetto non convince del tutto e dunque è stata chiesta una revisione—
Ma capisco, la Provincia fin che c’è fa parte di un gruppo in cui giganteggiano i Nolli Renzo, i Baldrighi lunghi, i dottor Rinaldi maritati Picasso…………….
Per cui, se nessun lettore fedele li avverte delle condizioni vere del giornale, loro, magari rileggendolo soddisfatti tre volte al dì, manco si accorgono di ciò che scrive!

Ceriana 19 07 2018 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

« Prev - Next »