Archive for the 'Striscia La Provincia' Category

lug 20 2018

la quintessenza della cremonesità-seicentoquarantadue 19 07 2018

LA QUINTESSENZA DELLA CREMONESITA’ – SEICENTOQUARANTADUE
La rubrica fake news è a pagina 30, recita in prima la Provincia fin che c’è, e ancora una volta la cappellaccia, peggio di quelle di Karius, portiere del Liverpool nell’ultima finale di Champions: la miglior fake è a pagina 3, non 30, e la inventa proprio la redazione del giornale, che va bene solo per l’editore, annunciando dal titolo:
–Muri abbattuti L’area ex Snum ‘liberata’ Ora a bordo strada c’è un maxi piazzale–
A conforto, tre foto dell’area ‘liberata’ e del maxi piazzale; con un “lieve” margine d’errore, si tratta non dell’area ex Snum ma dell’ex mercato ortofrutticolo; l’area ex Snum gode, ancora per qualche tempo, ottima salute, come scrive il primo, e sempre affidabile! on line di Cremona, cioè www.cremonaoggi.it:
—Altra fumata nera per il progetto relativo al market Conad dell’area ex Snum di via Giordano. La commissione paesaggio del comune di Cremona ha di nuovo espresso delle riserve su questa area, dove sorgerà il supermercato e così ha rimandato per l’ennesima volta la pratica alla prossima settimana. La commissione composta dal presidente Massimo Terzi, Angelo Landi vicepresidente, Giovanni Bassi, Massimiliano Beltrami, Stefano Corbari e Giuseppe Tamagnini, ha di nuovo chiesto delle integrazione perché il progetto non convince del tutto e dunque è stata chiesta una revisione—
Ma capisco, la Provincia fin che c’è fa parte di un gruppo in cui giganteggiano i Nolli Renzo, i Baldrighi lunghi, i dottor Rinaldi maritati Picasso…………….
Per cui, se nessun lettore fedele li avverte delle condizioni vere del giornale, loro, magari rileggendolo soddisfatti tre volte al dì, manco si accorgono di ciò che scrive!

Ceriana 19 07 2018 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

lug 17 2018

la quintessenza della cremonesità-seicentoquaranta 17 07 2018

LA QUINTESSENZA DELLA CREMONESITA’ – SEICENTOQUARANTA
Con molta calma, che è la virtù dei forti come ciascun ben sa, il Comune ha iniziato i lavori; i cittadini leggono www.cremonaoggi.it, quindi avran badato alla tutela della loro sicurezza, evitando con cura piazza della Pace:
— Come annunciato nei giorni scorsi, sono iniziati ieri mattina, lunedì 16 luglio, i lavori per la messa in sicurezza dei pali di piazza della Pace. L’intervento si è reso necessario dopo che nello scorso “Giovedì d’Estate” era crollato un palo intorno alle 21.00, quindi nel pieno della manifestazione, senza fortunatamente recare danni a cose o persone— Sempre dallo stesso on line, quello della Provincia fin che c’è credo non lo legga più nessuno, a giudicare dai frequenti svarioni forse nemmeno chi lo scrive, un problema assai più impegnativo per la Giunta Cilecca:
—Bonifica dell’area Tamoil? Per ora l’Armofer – una delle aziende all’avanguardia nel settore – demolirà e toglierà dall’area soltanto gli impianti di raffinazione mentre il sito Tamoil continuerà a funzionare come deposito carburanti— Pericoli per noi, la proprietà fa quel che vuole? Per carità, la Manfredini sbagliata vigila, secondo le possibilità che Tamoil concede:
—Prendiamo atto di questa prima informativa, e del nuovo cronoprogramma, confermo che l’Amministrazione intende vigilare l’intero processo; la costituzione di una cabina di regia con la presenza di tutti i dirigenti del Comune (Di Girolamo, Pagliarini, Pesaro, Sforza) dimostra la volontà del Comune di seguire passo a passo con rigore e competenza l’intera partita. Sulle aree che saranno dismesse mi attendo ulteriori dettagli per capire gli ettari reali liberati per poter poi discutere l’eventuale nuovo riutilizzo che avviso subito non potrà essere una colata di cemento—
Dixit. Comunque l’area è vasta ma chiusa e, cadesse un palo, non dovrebbe far danni a chi non è lì per l’aperitivo.
Provincia fin che c’è on line, mi accorgo adesso del concorso “Vota il tuo ristorante e il tuo street food preferito” con scadenze smisurate: dal 20 giugno al 31 agosto; non sarebbe più semplice, per vendere qualche copia in più, scrivere articoli ben fatti e significativi? Dopotutto è la ricetta di www.cremonaoggi.it, che non riesce più a trovare spazio per la pubblicità.
Fiera: nulla di nuovo. Ufficialmente, sia chiaro.
Libera; Nolli Renzo non riesce a divertire come Baldrighi il lungo, però si impegna, sculacciando anche lui l’impertinente Luigino Di Maio:
—Le dichiarazioni rilasciate dal vice premier Luigi Di Maio sul Ceta sono del tutto fuori luogo e non tengono conto della realtà delle cose—
Dixit anche lui, come la Manfredini sbagliata……

Cremona 17 07 2018 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

lug 17 2018

la quintessenza dell cremonesità-seicentotrentanove 16 07 2018

LA QUINTESSENZA DELLA CREMONESITA’ – SEICENTOTRENTANOVE
Coldiretti spiega a parte, in modo molto più ampio, cosa la Libera, istruita a dovere da Confagricoltura, rifiuta di capire del Ceta; numeri e riflessioni appaiono sulla pagina dell’Agricoltura di domenica della Provincia fin che c’è, primattori Nolli Renzo e Baldrighi Cesare, che fan intendere anche, e abbastanza direttamente, perché non vedono il loro giornale che va a rotoli: l’arroganza li acceca. Ecco il lungo Baldrighi Cesare, convinto d’esser spiritoso:
—Devo riconoscere la coerenza di Di Maio, dal momento che in campagna elettorale come leader di un movimento politico si è sempre dichiarato contrario al Ceta, ma ora che è ministro e che ricopre importanti incarichi di governo, deve tenere conto delle realtà imprenditoriali rappresentate nel paese e delle loro esigenze. In altri termini dovrebbe essere al loro servizio e non alla loro guida—
Baldrighi il lungo è abituato a cogliere tre o quattro piccioni con mezza fava: da presidente del Consorzio Grana Padano permette smarchiati e similgrana in genere in partenza già dall’Italia, salvo lamentarsi poi del crollo dei prezzi, mentre il Parmigiano Reggiano viaggia a gonfie vele; qui dichiara al suo giornale, se il cicciobello che l’ha trascritto ha capito bene, che il politico fin che rappresenta il partito può sparare le cazzate che vuole, ma se diventa ministro passa al servizio delle imprese! Imprese, si farebbe senza dire, che nel settore van rappresentate solo da Confagricoltura, Coldiretti non esiste!
Baldrighi Cesare il lungo, assieme a tanti altri, fa parte del Sistema Cremona.
Il titolo di www.cremonaoggi.it potrebbe essere: “Stavolta Citelum non c’entra”
–Cartelli stradali per lo meno contraddittori. E’ quanto segnala un lettore riguardo alla situazione nel vicolo Maurino, la strada che collega internamente via Ettore Sacchi e via Gaetano Tebaldi, quindi in pieno centro. In quella che dovrebbe essere l’uscita della via a senso unico, con tanto di cartello di senso vietato, infatti, è affisso anche un cartello di senso unico contrario allo stesso senso vietato. Una contraddizione che crea disorientamento e potenziali disagi, con il rischio che possa crearsi qualche situazione critica–
Parte anche la campagna sindaco 2019; io lo scrivo da tempo, nonostante le numerose dichiarazioni di conferma è tutto fuor che certo il Pd ripresenti Galimberti, se pensa davvero poter vincere; casino, invece, tanto per cambiare, a destra, dove Cremona spera far peggio di Crema. I numeri pesano, quindi la Lega ha ragione quando sostiene le spetti la scelta del sindaco, il problema è “solo” non averne uno che le vada bene……
Claudio Bodini, presidente di Padania Acque, è il nome che esce da www.cremonaoggi.it, che scrive anche di Carlo Malvezzi, che però la Lega non gradirebbe. Lega che trova gli ottimi per il Parlamento e fatica a Cremona.

Cremona 16 07 2018 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

lug 15 2018

la quintessenza della cremonesità-seicentotrentotto 15 07 2018

LA QUINTESSENZA DELLA CREMONESITA’ – SEICENTOTRENTOTTO Il professor Cilecca avrà i suoi limiti, ma è anche sfortunato: la montagnola dei Giardini pubblici non poteva crollare sotto Oreste?
—Crollo e transenne ai giardini pubblici di piazza Roma: nel primo pomeriggio, si è infatti verificato il distacco di una parte del plafone della piccola galleria che passa sotto alle montagnole. Sul posto sono intervenuti gli agenti della polizia locale insieme ai tecnici comunali, che si sono occupati di mettere in sicurezza la zona. Poiché il distacco ha interessato anche il piano di calpestio superiore, ossia il passaggio delle montagnole, è stato chiuso l’accesso alla zona ed è stata vietata la circolazione pedonale sia sopra che sotto, per ragioni di sicurezza. Nei prossimi giorni verranno eseguiti i necessari interventi di ripristino del manufatto, sotto la guida della soprintendenza— da www.cremonaoggi.it
Il Pennadoro bacchetta a destra e a sinistra, nel Punto di oggi; pochi si salvano, l’ex sindaco Zaffanella, le costruzioni di Farinacci, la Fondazione Arvedi Buschini; già dal titolo è chiara la sorte che sta per subire il ministro Danilo Toninelli_
—Ma intanto Danilo Toninelli può sottrarre parte del tempo prezioso che quotidianamente dedica alla questione dei migranti, che tra l’altro non gli compete direttamente se non per l’accesso ai porti, per fare il suo lavoro di ministro dei trasporti e delle infrastrutture. Lui, cremonese, dimostri ai cremonesi e anche a tutti gli italiani quanto è bravo: faccia del Po una priorità—
Passi che il Pennadoro attribuisca a ciascuno di noi le competenze dirette; ma che lanci la sfida, non dico a Toninelli, a chiunque: “faccia vedere quanto è bravo!” ha dell’incredibile; lui ha ricevuto dieci anni fa da Enrico Pirondini una splendida Provincia e in pochi anni l’ha ridotta al cumulo di macerie di oggi, popolate da pesci vivi serviti in tavola a temperatura ambiente e pinguini di Aleppo che fuggono spaventati sotto le bombe; per non parlare di “violini e vacche, che sono gli elementi che maggiormente caratterizzano la città del Torrazzo, qualificandola nel mondo”; e un giornalista simile si permette quasi ogni domenica un: faccia vedere quanto è bravo!
Lui, nemmeno a rileggersi…….

Cremona 15 07 2018 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

lug 15 2018

attenti a quei due! 15 07 2018

ATTENTI A QUEI DUE!
Lo sospettavo, lo temevo, hanno unito le loro forze i due campioni dell’enogastronomia cremonese: Zanolli Pennadoro Vittoriano, curatore della pagina della domenica Cucina&Sapori, la Provincia fin che c’è; Murri Osvaldo, creatore del sito www.degustagiovane.it; temo non ce ne sia più per nessuno……

Cremona 15 07 2018 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

lug 14 2018

la quintessenza della cremonesità-seicentotrentasette 14 07 2018

LA QUINTESSENZA DELLA CREMONESITA’ – SEICENTOTRENTASETTE
Da www.cremonaoggi.it:
—Le irregolarità e i veri e propri abusi edilizi scoperti dalla Polizia Locale. Anche quattro piscine mai denunciate nell’ultimo anno di attività di controllo e 16 garage demoliti—
A meno siano in cantina, nascoste dai vicini invidiosi, o una vasca da bagno interrata in giardino, bisogna avere un bel coraggio, esporle così, alla luce del sole!
Sussurrandom, Stefano Mauri, Crema, che uso perché le due Forza Italia Crema e Cremona son tanto simili; forse là manca il Ciccione……..
—Applausi alla riapertura della sede cittadina di “Fratelli d’Italia” … che quando aprono sede sociali e la politica non è prevalentemente social è sempre un bene. E il coordinatore storico cittadino Giovanni De Grazia, leggenda vivente della bella destra modernista autoctona, ci ha messo sempre cuore, faccia e passione. La speranza è che tale sede non faccia la fine dell’ultimo ritrovo fantasma di un circolo, quello di questa Forza Italia cremasca da due anni scoordinata per intenderci, per così dire … aperta a Pasqua e chiusa a Pasquetta—
Stefano Mauri, non infierire con Pasqua e Pasquetta: se uno nasce passista, o lo diventa, soffrirà sempre lo Stelvio e il Mortirolo.
Libera: la newsletter del venerdì è saltata, forse han troppi pensieri per la Provincia fin che c’è; tranne qualche inguaribile ottimista, la preoccupazione è forte, per chi ci lavora, tagliano perfino a Repubblica e Corriere figuriamoci lì, dove han tre volte i giornalisti necessari.
Fiera: sembra che il nuovo presidente si stia agitando.
Estate, internet, “Hawaii approves banning sunscreen believed to kill coral reefs”, creme solari, che visti i luoghi mangeranno, immagino; traduzione all’incirca, non conosco bene l’inglese, ahimè:
—Lo Stato di Hawaii, Usa, ha approvato una legge che vieta la vendita di creme solari contenenti prodotti chimici, che stanno contribuendo alla distruzione delle barriere coralline e altre forme di vita dell’oceano. I prodotti chimici oxybenzone e octinoxate, che vengono utilizzati in oltre 3.500 prodotti di protezione solare più popolari del mondo, saranno vietati— Tipico problema del mondo ricco e civile: quando si è meno ricchi, conta il risultato, appena si sale, anche i mezzi, quindi il furore biologico perfino nelle sigarette, temo. Creme solari e cosmetici naturali di ottima qualità anche da noi, a Cremona: io da trent’anni mi rivolgo a Rebis, Persichello, via Repubblica 36/B, 0372 54396, www.rebis-cosmetici.it, info@rebis-cosmetici.it ; serve anche il WWF; se uno è davvero brutto, nemmeno Rebis conosce rimedi, però contribuisce a renderlo accettabile!
Cremona 14 07 2018 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

lug 14 2018

la quintessenza della cremonesità-seicentotrentasei 13 07 2018

LA QUINTESSENZA DELLA CREMONESITA’ – SEICENTOTRENTASEI
Da www.cremonaoggi.it; raggiunto l’accordo operativo tra il Comune e Citelum, che ha vinto la gara per i chiaroscuri di tutta la città: quando cade un palo della luce, come successo l’altra sera, i tecnici uniti esaminano anche gli altri!
—Sono stati tutti smontati per verificarne le condizioni di stabilità i lampioni di piazza della Pace, una delle piazze storiche di Cremona dove giovedì sera un palo ha ceduto cadendo a terra. Mentre la polizia locale sta esaminando le telecamere della zona per verificare se abbiano immortalato il momento dello schianto e capirne le cause, stamattina i tecnici comunali e quelli di Citelum hanno controllato tutti gli altri pali. A brevissimo saranno messi in condizione di maggiore sicurezza attraverso il rifacimento del basamento—
Fiera: nulla di nuovo
Libera: nulla di nuovo
La Provincia fin che c’è: scivolata continua. Verso il basso.
Da Campagna Amica:
—Mercoledì mattina ha debuttato il primo mercato coperto di Campagna Amica della provincia aquilana e il terzo d’Abruzzo dopo quello di Pescara e Chieti. Il mercato, sito in via Celano 33, conferma il percorso di crescita della Rete di Campagna Amica che punta a valorizzare il prodotto agricolo e la filiera corta rispettando le esigenze dei consumatori più esigenti. Il Mercato coperto non sarà infatti solo un luogo di compravendita, ma un punto di alta socialità tra chi produce e consuma, soprattutto anche per coloro che hanno scelto di restare a L’Aquila dopo il sisma e credono nella rinascita del capoluogo—
A quando il mercato coperto anche a Cremona, senza dover attendere che il Comune conceda o non piazza Stradivari?

Cremona 13 07 2018 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

lug 12 2018

la quintessenza della cremonesità-seicentotrentacinque 12 07 2018

LA QUINTESSENZA DELLA CREMONESITA’ – SEICENTO35
Mi tocca appoggiarmi, lo faccio spesso, sulle notizie che www.cremonaoggi.it, generosamente, dona a migliaia e migliaia di lettori, ogni giorno; stavolta, e non è una novità, è di scena Citelum, il toccasana, fiat lux! scelto dal Cilecca:
—Carreggiata di viale Po perfettamente illuminata dalle nuovi luci a led, ma le piste pedonali su entrambi i lati sembrano più al buio di prima. E’ quanto segnalano diversi cremonesi, soprattutto residenti del viale Po, che lamentano un peggioramento della situazione rispetto alle vecchie lampade che proiettavano il fascio luminoso entro un raggio più ampio di quello attuale. Luci che risparmiano energia, quelle dell’ultima generazione, ma che hanno un’emissione luminosa troppo concentrata sulla carreggiata stradale, per poter soddisfare le esigenze dei pedoni e dei ciclisti— Il cittadino ha sempre pretese, non capisce la necessità del risparmio, e ci pensa la Manfredini sbagliata a rimettere le cose a posto:
—L’assessore Alessia Manfredini replica alla segnalazione di scarsa illuminazione della parte pedonale di viale Po:
“Siamo nel pieno della stagione estiva, quando gli alberi che costeggiano il viale sono particolarmente carichi di foglie, è inevitabile che ci sia una parziale schermatura. Non appena sarà possibile procedere alla periodica potatura delle fronde, gli oggettivi effetti della nuova illuminazione saranno ben visibili”— “O natura, o natura, perché non rendi poi quel che prometti allor”, poetava Leopardi, inascoltato anche lui; Citelum, per chi vuol capire, non ha colpe. Parliamone! È un motto classico della sinistra, tu ascolti e ti convinci; adesso ci pensa il Galletti Roberto, segretario cittadino del Pd: — Non possiamo essere autoreferenziali soprattutto in questa fase. Siamo consapevoli che il clima nazionale non è favorevole, L’assemblea cittadina del Pd consacra nuovamente la candidatura di Gianluca Galimberti alle elezioni amministrative 2019— Anche per noi di Destra la soluzione migliore. E adesso divertiamoci con la Provincia fin che c’è, Carnevale a Rio con la nuova rubrica, fake news, le bufale del web, pagina 25: due fake che più fake bisogna impegnarsi, tanto: —i conti del giornale vanno benissimo, o almeno sulla via del risanamento —l’on line spaccia milioni di pagine, oltre il doppio del concorrente più vicino, che non bisogna nominare ma è www.cremonaoggi.it Prossimamente la fake più impegnativa, mostruosa direi: i milioni incazzati vendendo pubblicità!
Cremona 12 07 2018 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

lug 11 2018

la quintessenza della cremonesità-seicentotrentaquattro 11 07 2018

LA QUINTESSENZA DELLA CREMONESITA’ – SEICENTO34
Ultima, incredibile, trovata della Provincia fin che c’è: ma dove cazzo sono gli editori, ma cosa cazzo fanno? Riga in fondo alla prima pagina:
–La nuova rubrica FAKE NEWS – LE BUFALE DEL WEB è a pagina 29–
La Provincia fin che c’è (da dieci anni patisce sotto la direzione Zanolli Pennadoro Vittoriano) censura, allarga, inventa, attacca eccetera, dell’ultima ho scritto ieri, il guaritore al grasso di maiale maschio, e si permette di correggere le notizie imprecise dei colleghi! Trentasei consiglieri Libera, padrona al 100%, dieci del consiglio di amministrazione del giornale, incapaci della cosa più semplice, contare mese per mese le copie perse, quasi certo definitivamente; e gli incassi della pubblicità, che il gruppo www.cremonaoggi.it pur arrampicandosi sugli specchi non sa più dove mettere. Ma se gli amministratori son tutti come il non c’è o i giovin signori alla dottor Rinaldi, coniugato Picasso, capisco fin troppo: attendono che la crisi finisca, così la Provincia fin che c’è tornerà ai numeri felici dei tempi di Pirondini e Maestroni. Beata innocenza………………
Per avere un reddito dignitoso non c’è bisogno di sfruttare le debolezze del vicino; da www.cremonaoggi.it, il primo on line del territorio per lettori e raccolta pubblicitaria:
–“No alle slot nel mio bar”. Una decisione drastica e controcorrente quella di Andrea Parolini, barista di Ostiano, che da inizio giugno ha riaperto il bar Maestà insieme alla moglie Elizabete con una nuova gestione, dopo averlo rilevato dal vecchio proprietario. Per quanto riguarda le slot, con il subentro sono state avviate le procedure per intestare gli apparecchi alla nuova gestione. “Ho però iniziato a riflettere fin da subito sul posizionamento di queste macchinette nel mio bar: le ho sempre odiate, così come odio il gioco d’azzardo”– eccetera eccetera

Cremona 11 07 2018 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

lug 11 2018

la quintessenza della cremonesità-seicentotrentatre 10 07 2018

LA QUINTESSENZA DELLA CREMONESITA’ – SEICENTOTRENTATRE
Da www.cremonaoggi.it, on line troppo dolce per scrivere chiaro e tondo ciò che nell’ambiente è noto: i pianoforti d’alto antiquariato Anelli, di Cremona, per andare in mostra, han dovuto chiedere ospitalità a Crema
—All’interno dell’applauditissimo concerto di Venditti, lunedì sera, c’è stato spazio anche per ricordare la tradizione dei pianoforti Anelli. E’ stato lo stesso cantautore romano a sottolineare a più riprese come tutte le sue canzoni fin dalle origini siano scaturite dalle note del suo Anelli verticale. Quasi un monito in una città che invece sembra avere dimenticato questo suo pezzo di storia—
La Provincia fin che c’è, domenica, pagina 25, lo scrive chiaro: Romolo ha un continuatore, metodi diversi ma guarigione garantita da distorsioni contratture e strappi; le medicine? Grasso di maiale maschio, acqua fredda e una ciotola di terracotta, senza queste tre presenze, il rituale di guarigione non può partire. Ma da sole non bastano, è necessaria un’invocazione, sempre la stessa: “Morti di san Vitale fatemi la carità di guarire”
La percentuale di guarigione è altissima, continua il giornale; domanda scontata: l’Ordine dei giornalisti ha nulla da dire? I lettori sì: tra notizie di questo livello e concorsi del cesso più pulito ogni mese calano.
Fiera: silenzio impenetrabile, i vincitori hanno vinto ma adesso che hanno vinto san più che pesci prendere; Libera, qualcosa si spiffera, il ritorno in azienda del non c’è mai previsto a breve.

Cremona 10 07 2018 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

Next »