Archive for the 'Politica nazionale' Category

apr 13 2018

se servono i disegni, 12 04 2018

Published by under costume,Politica nazionale

SE SERVONO I DISEGNI, disegni siano! Maria Stella Gelmini, dal Giornale, rispiega il senso delle parole di Berlusconi, che pur di fare un governo sarebbe disposto a trattare perfino con gli ex comunisti!
—E da Forza Italia arrivano le parole del capogruppo Maria Stella Gelmini a spiegare il senso delle dichiarazioni di Berlusconi: “Un invito a tutte le forze politiche a non porre alcun veto o diktat per la formazione del futuro governo. Agli amici della Lega diciamo che non aiutano la soluzione della crisi coloro che, irresponsabilmente, pongono veti. In democrazia non possono esserci preclusioni”. “La frase di Berlusconi dopo le consultazioni al Quirinale – ‘fate i bravi, sappiate distinguere chi è veramente democratico da chi non conosce l’abc della democrazia, sarebbe ora di dirlo a tutti gli italiani’ – è stata solo un invito a tutte le forze politiche a non porre alcun veto o diktat per la formazione del futuro governo, mettendo invece al primo posto le emergenze del Paese e i problemi da risolvere degli italiani”.

Cremona 12 04 2018 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

apr 11 2018

omogeneizzati 10 04 2018

OMOGENEIZZATI
Il potere è meglio della sniffata, confermano i grillini; anni e anni per crescere, una montagna di fanculo contro il mondo, poi per formare il governo tratterebbero anche con CasaPound, fosse in Parlamento. L’ultima, a conferma della nuova anima: Grasso Piero e Boldrini Laura non raggiungono i 20 venti deputati ch’è il minimo per un gruppo autonomo alla Camera, si son fermati a 14 quattordici; che fanno, che fa il presidente della Camera Fico Roberto, il grillino che va sempre a piedi al Quirinale? Deroga, e autorizza il gruppo autonomo, col 30% in meno del numero previsto dal regolamento.

Cremona 10 04 2018 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

apr 09 2018

difetto d’origine 09 04 2018

DIFETTO D’ORIGINE
Matteo Salvini può tirare la corda, Di Maio Luigi no: si spezzasse, Salvini rimane segretario perché scelto davvero da un partito, Di Maio vien licenziato da chi ha finto fosse scelto da un partito!

Cremona 09 04 2018 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

apr 09 2018

le origini del cambiamento 08 04 2018

LE ORIGINI DEL CAMBIAMENTO
Di Maio Luigi, pur così giovane, s’è accorto che le cose non cambiano partendo da Arcore, ma dal Partito democratico. Che negli ultimi vent’anni ha già cambiato nome tre o quattro volte. Dalla Stampa on line:
–Mentre ad Arcore è in corso il vertice del centrodestra tra Matteo Salvini, Silvio Berlusconi e Giorgia Meloni, dalla Valle d’Aosta, Luigi di Maio manda un messaggio molto chiaro al segretario della Lega: «Capisco che Salvini abbia difficoltà a sganciarsi da Berlusconi ma da Arcore non può partire nessuna proposta di cambiamento». Non è da lì che può scaturire «un governo di cambiamento ma solo un governo-ammucchiata. Per noi questo film non esiste».

Cremona 08 04 2018 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

apr 05 2018

fare 05 04 2018

FARE
Attilio Fontana, nuovo governatore della Regione Lombardia, leghista che viene dalla terra come noi, senza sfumature celesti, quindi, a pochi giorni dalla nomina fa una rovesciata alla Cristiano Ronaldo: il tiket sanitario massimo cala da 30 a 15 euro, gli asili nido per le famiglie che han bisogno aumentano.
La secessione? Appena trova il tempo ci pensa.

Cremona 05 04 2018 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

apr 05 2018

due più due fa cinque 05 04 2018

Published by under costume,Politica nazionale

DUE PIU’ DUE FA CINQUE
Di Maio Luigi: il primo ministro spetta a noi, che abbiamo il 32 per cento!
La stessa percentuale degli ultimi anni Dc, che però spesso lo cedeva agli alleati, il primo…….

Cremona 05 04 2018 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

apr 04 2018

i nuovi maramaldi 03 04 2018

Published by under Politica nazionale

I NUOVI MARAMALDI Con gli spilli di un 32 per cento aver la pretesa di pugnalare partiti, specie a Destra, tutt’altro che morti! da Repubblica: —Il veto del Movimento 5 stelle su Forza Italia di Silvio Berlusconi è ufficiale. Luigi Di Maio – nell’ormai consueto salotto di Giovanni Floris, a Di Martedì, su La 7 – anticipa quanto dirà dopodomani al capo dello Stato. E cioè che la forza politica che guida è pronta, per la prima volta, a fare un’alleanza di governo, ma non con tutti: con Pd e Lega, ma non con Fi. Subito in guardia Maurizio Martina: “Caro Luigi Di Maio, noi non ci prestiamo a questi giochetti – twitta il segretario reggente dem – chi tenta di dividere il Pd non ci riuscirà”.
A stretto giro di posta arriva su Facebook la risposta di Matteo Salvini. “A differenza dei 5 Stelle, la Lega esclude qualsiasi alleanza di governo col Pd bocciato dagli italiani”, esordisce il leader della Lega. Quindi, la risposta in punta di fioretto a Di Maio: “La coalizione che ha preso più voti è quella di centrodestra e da questa si riparte, dialogando anche con i 5Stelle. Ma senza subire veti o imposizioni”. In altre parole, il segretario del Carroccio non accetta il veto su Fi. “Siamo pronti a governare – aggiunge poi Salvini – ma senza escludere di tornare a votare in mancanza di accordi chiari”. Minaccia, questa del ritorno alle urne, ventilata anche dal candidato premier grillino.

Cremona 03 04 2018 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

mar 28 2018

è giovane, impara in fretta 28 03 2018

E’ GIOVANE, IMPARA IN FRETTA,
e non è vero, se Repubblica scrive esatto, che il Di Maio Luigi non abbia finito gli studi: ha studiato, eccome, ciò che gli conveniva!
—Giulio Andreotti l’aveva chiamata la politica dei “due forni”. Ossia la possibilità per la Dc di rivolgersi a sinistra verso i socialisti o a destra verso i liberali, e in casi estremi ai missini. Uno schema che sta tornando di moda. E che viene adesso interpretato dal Movimento 5Stelle. Luigi Di Maio, infatti, sul tavolo delle trattative vuole giocarsi anche questa carta.

Cremona 28 03 2018 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

mar 27 2018

le larghissime intese 27 03 2018

Published by under costume,Politica nazionale

LE LARGHISSIME INTESE Dalla Stampa; la conclusione da trarre è sempre quella: siamo italiani; fino al 3 marzo Grande Destra e 5Stelle alzavano le barricate: o noi o loro; dal 4 marzo notte, amiconi da sempre: prima si vince assieme, poi si divide il bottino!
—Il grande bivio sulla strada delle larghe intese riguarda la presidenza del Consiglio, direzione Centrodestra o M5S. «Chi farà il premier avrà meno ministeri di peso»: questo è il punto di partenza emerso dai primi contatti con i possibili alleati. Poi, i veti incrociati. Da una parte il «no» grillino a possibili ministri di Forza Italia, dall’altra lo stop di Berlusconi alla presidenza del Consiglio a Di Maio.

Cremona 27 03 2018 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

mar 25 2018

eletto come grillo 25 03 2018

Published by under costume,Politica nazionale

ELETTO COME GRILLO
Di Maio Luigi sulla Stampa, disinvolto, alla fine realizza ciò che scrivo da tempo: la politica ignori le sentenze della Corte Costituzionale; col 32% pare avere il 51!
–Serviranno tempi più lunghi e soprattutto che si realizzi una condizione, necessaria per gli schemi del M5S. Si dovrà consumare una rottura con Forza Italia, e Berlusconi dovrà finire nella ridotta dell’opposizione con il Pd. «Berlusconi non è eletto, non comanda più nulla, non è candidabile – sostiene Di Maio -. Abbiamo già detto che per noi vale quanto Raffaele Fitto: è meglio che lasci la politica»

Cremona 25 03 2018 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

Next »