Archive for the 'Politica cremonese' Category

feb 27 2018

maratona continua 27 02 2018

MARATONA CONTINUA
Con tutto quel che ha corso per fermare i Persiani d’ogni risma, ci mancherebbe sbagliassi segno: domenica 4 marzo è il giorno di Carlo Malvezzi!

Cremona 27 02 2018 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

feb 26 2018

tutto ha un limite 26 02 2018

TUTTO HA UN LIMITE
Lo scrivo ogni giorno, voto Carlo Malvezzi per le regionali e mi auguro abbia il grande successo che merita, ma leggere sulla bacheca facebook di Gianmario Donida, segretario cittadino di Crema:
–Condivido con voi la mia scelta personale per l’unico candidato “Vero” del nostro territorio-
e a fianco le foto di Malvezzi, m’ha fatto capire perché Forza Italia rischia il sorpasso della Lega, e magari tra un po’ dei Fratelli d’Italia, con una gestione che nega esistano in Crema e/o altre città candidati degni di rappresentare il partito.
A Jotta e alla Gelmini va bene? Simpatie e camarille prima delle idee e del territorio?
Fosse questa la decisione finale, più comodo prepararci un esercito di Santanché, valido per ogni tipo di voto!

Cremona 26 02 2018 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

feb 22 2018

carletto passa 22 02 2018

CARLETTO PASSA
Carlo Malvezzi ce la fa comunque con le sue forze, ma se l’elettore cremonese di destra intende abbandonare la via del lamento (nessuno ci considera!), per quella del protagonismo che può essere di una piccola città, deve:
-votare alla grande Malvezzi; la Destra di Cremona ha un leader!
-piuttosto votare a sinistra ma non la Santancosa; la Destra di Cremona non ha bisogno di leader (si fa per dire) estranei al suo tessuto, alla sua Storia!

Cremona 22 02 2018 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

feb 22 2018

viviana beccalossi 22 02 2018

Elezioni politiche e regionali 2018
Coldiretti Cremona incontra Viviana Beccalossi
Sottoscritto il manifesto politico per il futuro dell’agricoltura
Etichettatura d’origine su tutti i prodotti alimentari; istituzione del Ministero del Cibo; semplificazione per le imprese agricole; via il segreto sulle importazioni; nuova legge sui reati agroalimentari. Sono le cinque proposte del Manifesto politico di Coldiretti in vista delle elezioni del 4 marzo, presentato dal Presidente Paolo Voltini e sottoscritto ieri sera a Cremona da Viviana Beccalossi, candidata alle regionali (a sostegno di Attilio Fontana presidente) ed alle elezioni politiche (in lizza per la Camera). L’incontro si è svolto alle ore 18 presso la sede provinciale dell’Organizzazione con il Presidente Paolo Voltini, il Direttore Mauro Donda e il Consiglio Direttivo della Federazione. Nell’occasione erano presenti anche Olimpia Cabrini, Francesca Soldi e Marcello Ventura, candidati al Consiglio Regionale della Lombardia con Fratelli d’Italia.
“Coldiretti propone cinque interventi a costo zero, da esaurire nei primi 100 giorni di Governo, che puntano a salvaguardare le imprese agricole italiane eliminando le storture della filiera e rendendo più trasparenti i mercati e le pratiche commerciali e produttive” ha spiegato il Presidente Voltini, che ha poi chiesto alla candidata di condividere le proposte redatte da Coldiretti Lombardia, rivolte ai candidati alla guida della Regione.
Viviana Beccalossi ha ricordato il suo lungo impegno con Coldiretti e con il settore agricolo: dapprima come Assessore di settore, poi come parlamentare e più recentemente come Assessore al Territorio, con competenze sulla gestione delle acque. La candidata ha sottolineato la forte sintonia tra le proposte politiche di Coldiretti ed il programma di Fratelli d’Italia per l’agroalimentare, a partire dalla difesa delle vere produzioni italiane minacciate da falsi e tarocchi (che ogni anno sui mercati internazionali sottraggono al sistema Italia un valore di oltre 60 miliardi di euro). Viviana Beccalossi ha confermato il proprio impegno contro i recenti accordi internazionali sul libero scambio, dal Canada (Ceta) al Giappone fino ai Paesi del Sudamerica (Mercosur) che autorizzano la pirateria alimentare a danno dei prodotti più prestigiosi Made in Italy, accordando esplicitamente il via libera alle imitazioni che sfruttano i nomi delle tipicità nazionali.
C’è stato spazio per dialogare sulle più importanti questioni che interessano l’agricoltura e il territorio cremonese, dal tema dell’acqua a quello delle infrastrutture, dal consumo di suolo alla necessità di rafforzare l’impegno per la sburocratizzazione, dalla revisione della direttiva nitrati allo sviluppo delle filiere produttive.
Al termine dell’incontro Viviana Beccalossi ha sottoscritto anche la petizione “Stop cibo falso”, promossa da Coldiretti ed indirizzata al Parlamento Europeo e finalizzata ad introdurre l’obbligatorietà dell’indicazione del Paese d’origine o luogo di provenienza dell’ingrediente primario di tutti gli alimenti.
Nel concludere con i saluti e gli auguri di Coldiretti Cremona a Viviana Beccalossi e agli altri candidati di Fratelli d’Italia, il presidente Voltini ha sottolineato che “Coldiretti ha poche proposte, ma forti e chiare, che stiamo portando all’attenzione di tutti i candidati. Non facciamo scelte di schieramento, ma guardiamo alle persone che si stanno candidando e sosterremo coloro che si assumono con noi un impegno specifico e concreto sui temi centrali del manifesto politico di Coldiretti”.

No responses yet

feb 20 2018

per chi fosse stupito 19 02 2018

PER CHI FOSSE STUPITO
dell’intensa campagna elettorale del nostro Carletto Malvezzi, lo leggi qui e dopo mezz’ora è a cinquanta Km, nel 2012 ha trovato il tempo d’allenarsi e, ci ha messo del tempo, ma ha finito, con le sue gambe, la Maratonina di Cremona!
Nel 2013, eletto consigliere regionale, ha lasciato gli incarichi di vice sindaco e assessore a Cremona; i colleghi a sostituirlo sono increduli ancor’oggi delle quantità enormi di lavoro che riusciva a smaltire; insomma: chi vota bene, oggi vota Carletto!

Cremona 19 02 2018 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

feb 18 2018

malvezzi minor 17 02 2018

MALVEZZI MINOR
Troppo impegnata tra San Babila e via Montenapoleone, Madama la Santancosa, aiutata dalla segreteria del partito, è riuscita a trovare il giorno adatto per farsi conoscere a Cremona, il suo collegio elettorale, dove i pecoroni del luogo non vedono l’ora di ammirarla in Parlamento. Da www.cremonaoggi.it:
—Daniela Santanché di Fratelli d’Italia durante la mattinata di mercoledì 21 sarà tra i banchi del mercato in centro a Cremona mentre lunedì 26 parteciperà a un pranzo con amici e sostenitori alla Cascina Moreni. Poi, accompagnata dal candidato cremonese alla Regione Marcello Ventura, visiterà alcune aziende del territorio.

Cremona 17 02 2018 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

feb 15 2018

perché voto malvezzi 15 02 2018

PERCHE’ VOTO MALVEZZI
Non ha mai tentato di passare per un Giulio Andreotti, nel bene e nel male; si descrive anche oggi così: io ci sono, prima e dopo il voto, e al vostro servizio. Come è sempre stato: bravo Carletto!

Cremona 15 02 2018 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

feb 08 2018

sempre contro tutti i barbarossa 08 02 2018

SEMPRE CONTRO TUTTI I BARBAROSSA
Ospitati da www.CremaOggi.it, i tre si sgurano qualche dentino……… —Due candidature che rilancino il territorio, soprattutto quello cremasco. E’ così che il capogruppo di Forza Italia Antonio Agazzi ha presentato i candidati Simone Beretta (Regione) ed Enzo Bettinelli (Camera dei Deputati). “Figure emergenti, che si sono rese disponibili per una competizione difficile e sfidante”.
“Leali verso il partito e verso il presidente Berlusconi, senza il ‘malvezzo’ di andare e venire quando fa comodo”, ha proseguito Agazzi che ha descritto i due candidati cremaschi come gli unici in grado di rappresentare il territorio provinciale. “Esiste un equilibrio politico anche interno. Sarebbero entrambi un punto di riferimento di quelli che pensano che le responsabilità istituzionali negli Enti debbano essere più equilibrate. I cittadini del Cremasco hanno un’opportunità enorme”. Insomma, Crema deve tornare a esprimere soprattutto un consigliere regionale che rappresenti sì la provincia, ma che dia degna voce anche al cremasco”.
Centralità della persona e della famiglia; il lavoro come obiettivo prioritario; meno burocrazia e più sicurezza. Questi i punti cardine per il territorio cremasco a cui dare voce in Regione Lombardia e alla Camera.
“Se verrò eletto non cambierò mai casacca – ha assicurato Beretta – Se un giorno non dovessi più essere in accordo con il mio partito consegnerei le dimissioni”. Non è poi mancata una stoccata a Carlo Malvezzi, collega Azzurro candidato al Consiglio anch’egli per la provincia di Cremona: “Non potevo accettare che il Cremasco non fosse degnamente rappresentato. Io ci sono e io non ho mai abbandonato la nave”.

Cremona 08 02 2018 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

feb 07 2018

coraggio silvana! 07 02 2018

CORAGGIO SILVANA!
Silvana Comaroli, della Lega, m’è sempre stata istintivamente simpatica; qui, nell’intervista all’Inviato Quotidiano dei fratelli Salini, sa di toccare il punto dolente del bilancio dello Stato, che non è sanità, pensioni eccetera, ma più semplicemente la spesa pubblica: se io cambio il cancello di casa mia spendo 100, se la casa a fianco è proprietà pubblica, lo stesso identico cancello viene 250. Tutti lo sappiamo, tutti stiamo zitti; se al Governo servono 10 miliardi basta una modifica Iva o alle pensioni, controllare la spesa pubblica vuol dire litigare con quasi tutti i fornitori, abituati troppo bene da decenni….
–In Parlamento ho avuto incarichi nelle commissioni Finanze e Bilancio. E’ qui che devi lavorare per capire come funzionano i conti dello Stato. Ed è qui che capisci che la macchina pubblica spreca risorse che i cittadini hanno costruito con impegno e sacrificio. Se si vuole ridare fiato all’economia reale bisogna ridurre la spesa pubblica e restituire ai cittadini ciò che spetta loro di diritto–

Cremona 06 02 2018 www.flaminicozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

gen 13 2018

luca burgazzi 13 01 2018

Published by under Politica cremonese

Ricevo da Luca Burgazzi e volentieri pubblico
Le tue idee in Regione
Cari amici, come già saprete ho deciso di candidarmi come consigliere regionale per il PD alle elezioni del 4 Marzo. É stata una scelta maturata con gli iscritti e militanti del Partito Democratico di Cremona e condivisa anche con tanti cittadini. Sono convinto che Cremona e tutto il nostro territorio provinciale debba avere un ruolo centrale nelle politiche regionali. Per questo avere un consigliere regionale espressione della città e del territorio è fondamentale.
Il mio intento è quindi quello di essere il portavoce di tutta la provincia dal Cremasco al Casalasco, zona particolarmente abbandonata in Regione da molti anni ormai, anzi troppi.
Luca Burgazzi

No responses yet

« Prev - Next »