Archive for the 'Politica cremonese' Category

dic 26 2018

assist alla ronaldo 26 12 2018

ASSIST ALLA RONALDO di www.cremonaoggi.it per la riconferma del Cilecca, cui non son bastati tre anni per spegnere l’inceneritore, ma nemmeno una seduta di Giunta per far pagare il dovuto ai veramente ricchi! —A Cremona si paga la tariffa meno cara d’Italia per gli immobili classificati di lusso che sono tenuti al pagamento dell’Imu, ossia le categorie A1, le ville (cat. A8) e i palazzi storici (A9). Lo dice lo studio annuale effettuato dalla Uil – servizio politiche territoriali, che ha calcolato una media di 963 euro annui contro una media nazionale di 2.610 euro e che fanno di Cremona la città italiana dove si pagano Imu e Tasi per le abitazioni di lusso meno care di tutto il Paese.
Francoforte 26 12 2018 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

dic 19 2018

la cena di cana due 19 12 2018

LA CENA DI CANA DUE
E questa è la versione di Massimiliano Salini, resa pubblica dal suo L’Inviato Quotidiano:
—Forza Italia ha una rete di amministratori fortemente determinati, che negli anni hanno dimostrato di sapere lavorare con concretezza e serietà, ed è pronta ad esprimere candidati per tutti gli 87 Comuni del cremonese che andranno al voto nel 2019, a partire dal capoluogo—

Cremona 19 12 2018 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

nov 29 2018

parcheggio santa tecla 29 11 2018

PARCHEGGIO SANTA TECLA
Proprio l’altro giorno sono intervenuto sul parcheggio di Piazza Marconi con l’intenzione della giunta di rescindere la convenzione con Saba. Sono 4 anni e mezzo che questa Amministrazione parla del PUMS ( Piano Urbano della Mobilità Sostenibile ) e ne parla sempre per slogan e annunci senza la minima progettualità. Ieri abbiamo avuto un’altra dimostrazione del pressapochismo e della poca avvedutezza dell’Assessore alla partita. Il Comune NON si è presentato, non ha presentato offerta, per l’acquisto del Parcheggio Santa Tecla per il quale ad oggi paga euro 6.000,00 di affitto, e se lo è aggiudicato un lungimirante privato che al contrario ha presentato la propria offerta superiore alla base d’asta. Incredibile, un parcheggio vicino al centro, un parcheggio di fronte al nuovo polo universitario che verrà creato, un parcheggio con delle potenzialità enormi, il Comune se lo è lasciato scappare. Non rientrava forse nell’idea del PUMS dell’Assessore alla partita o furbescamente pensava che andasse deserta la gara sperando in un ribasso della base d’asta? Oltretutto a parità di offerta il Comune aveva diritto alla prelazione sull’acquisto. Non poteva altrimenti far partecipare AEM che poi comunque avrebbe avuto la gestione? Anche perché se il progetto ( valido e condivisibile ) di gestore unico dei parcheggi lo si vuole davvero realizzare, sembra un assurdo che si sia lasciata scappare questa possibilità. Ecco, in conclusione, questa è la preparazione e ripeto, il pressapochismo, con cui è stata governata Cremona fino ad oggi: improvvisazione è la parola che più si addice a questa giunta. Vista la ricandidature del Sindaco ormai ufficiale, c’è veramente da preoccuparsi per il futuro. Marcello Ventura Fratelli d’Italia Membro Assemblea Nazionale

No responses yet

nov 17 2018

peccato! 17 11 2018

PECCATO!
Un sindaco buono è buono da tutte le parti, ma speravo lo diventasse a Motta Baluffi, il paese di mia moglie; che dire? fortunati a Voltido!
—Era da un po’ che ci pensava e ora ha deciso. Simone Agazzi, attuale vicesindaco di Motta Baluffi, segretario della Lega per il territorio casalasco, consigliere di Padania Acque, si candiderà a sindaco di Voltido alle elezioni amministrative del 2019. «Abito a Recorfano di Voltido da poco più di cinque anni, sono qui residente da circa un anno, ma frequento il paese da quasi diciotto anni, e conosco bene la realtà locale», spiega Agazzi, che è stato consigliere di minoranza dal 2009 al 2014 a Motta per poi entrare in maggioranza come vicesindaco (incarico che lascerà, in vista delle prossime elezioni). Dalla Provincia.

Cremona 17 11 2018 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

nov 02 2018

elezioni provinciali, salini 02 11 2018

Published by under Politica cremonese

Elezioni provinciali, Salini: «Ottimo risultato di Forza Italia e delle liste civiche: avanti con il rinnovamento. L’obiettivo è l’unità del centrodestra»
Cremona, 1 novembre – «Le elezioni provinciali confermano che la strada del rinnovamento che negli ultimi mesi abbiamo imboccato con Forza Italia è quella giusta: aprirsi alla società, valorizzare le risorse civiche e i tanti i amministratori del centrodestra che in questi anni hanno dimostrato sul campo una volontà concreta di cambiare le cose per imprimere una svolta all’immobilismo con il quale il centrosinistra ha paralizzato il territorio. Da sola la proposta del movimento azzurro e delle liste civiche é infatti risultata credibile al punto da ottenere tre seggi in consiglio provinciale». È quanto dichiara il commissario provinciale di Forza Italia Massimiliano Salini.
«Forza Italia è determinata a lavorare per mantenere l’unità del centrodestra – sottolinea Salini – ed è in questa direzione che ci siamo sempre mossi anche nelle elezioni provinciali. Devo constatare con rammarico che se tutte le forze del centrodestra, le quali sommate raccolgono più voti e si configurano come il primo potenziale schieramento territoriale, si fossero accordate per correre insieme come ho chiesto e auspicato fin dal primo momento, avrebbero ottenuto sette seggi superando gli avversari del centrosinistra e consentendo una vera svolta in Provincia. Ora è il momento di mettersi al lavoro insieme e rimboccarsi le maniche – conclude il commissario azzurro – per dare seguito alla volontà di rinnovamento che ha trovato l’ennesima conferma in questa tornata elettorale».

No responses yet

ott 19 2018

qui cremona-settantacinque 19 10 2018

QUI CREMONA – settantacinque
Da Mondo Padano, direttore il part time Rossi Alessandro; considerando l’editore, lo schieramento che ha scelto, il Sistema Cremona che tutto avvolge, il sindaco Cilecca e l’emerito senatore Montini eccetera, ammesso che Zanchi e Fantini avessero detto davvero quel che il part time pubblica, diventa urgente la spintarella in area, almeno per venerdì prossimo, altrimenti la verità che il Sistema nega con ostinazione esce come un fiume in pienissima: il futuro della Fiera è solo l’estrema unzione.
—Tutto pronto per le Fiere Zootecniche Internazionali, il momento della verità
Il presidente Zanchi a tutto campo sul presente e sul futuro della Fiera: «Possiamo crescere solo con l’aiuto e la condivisione di tutti gli azionisti. L’assenza del Consorzio Agrario è un dispiacere e non ne comprendo il motivo. Dall’andamento di questa edizione parte la valutazione sulle ipotesi di aggregazione». Fantini (Ruminantia): «L’assenza di alcune aziende italiane è inspiegabile ed è un campanello d’allarme. Ecco perché bisogna partecipare a questa fiera»—
Non voglio incrudelire, le loro parole non han bisogno della mia spinta, ma Zanchi e Fantini non escono bene se dichiarano di non capire il motivo delle troppe assenze. Tutte di peso, altrimenti se ne fregherebbero.
Centrodestra diviso, Forza Italia in due tronconi; ieri Massimiliano Salini chiama i suoi alla conta, al Relais Convento di Persico Dosimo; la Provincia fin che c’è tifa Salini, parte dalla prima e riempe la pagina nove, senza rendersi conto che l’eccesso provoca spesso il risultato contrario; ecco la solita gemma, alla “inni e canti sciogliamo o fedeli”:
—Gallina, dal canto suo, ha citato la seconda lista di centrodestra per le Provinciali: il nostro messaggio è che uniti si vince, quello degli altri è “vediamo quanti voti prendiamo—
Gallina l’avrà anche detto, io non c’ero, ma numeri alla mano Salini è sempre uno che perde coi tre voti che raggiunge la metà di Forza Italia: dunque è indispensabile ammorbidire i toni. E infatti Simone Bacchetta di www.cremonaoggi.it scrive come l’abile giornalista che è, il cuore dell’argomento, alla scelta ci pensi l’elettore: —Un incontro voluto per preparare gli esponenti del centrodestra locale alle prossime amministrative, proponendo con forza il modello regionale dell’alleanza Lega – Forza Italia – Fratelli d’Italia che a Cremona non è riuscito a concretizzarsi nella formazione delle liste per le provinciali. “A noi i rapporti di forza non fanno paura”, ha detto Salini in proposito, “ci interessano i contenuti. Il centrodestra diviso aiuta la sinistra a vincere, unito si candida a governare bene il territorio”. Torna quindi l’appello all’unità con quella parte di Forza Italia che si è sentita tagliata fuori dopo il commissariamento e che ieri non era presente alla convention, in quanto “quello che conta sono gli obiettivi, non importa se ci sono diverse di vedute su come raggiungerli. E il nostro obiettivo comune è battere il centrosinistra”—

Francoforte 19 10 2018 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

lug 07 2018

ogni cosa al posto giusto 07 07 2018

OGNI COSA AL POSTO GIUSTO
Ci siamo sforzati di ridere in tanti, a Cremona, sull’affaire Ciccione, ma è chiaro che la politica non si fa così e che un provvedimento è indispensabile; però quando leggo che i notabili cremonesi di Forza Italia, anziché darsi le regole da soli, lo chiedono alla Gelmini e a Tajani, come fosse una raccomandazione per eliminare un collega che ha solo fatto una cappellaccia, capisco perché in pochi anni siamo passati dal 30% a un 10 molto sofferto: gli stessi notabili che non capiscono la forza dirompente dei processi Iori, e si guardano bene dal parlarne ai Gelmini e Tajani di turno, e risolvere una volta per tutte i rapporti con un modo di fare di troppa magistratura: prima il colpevole, in genere Berlusconi, poi la sentenza.

Crema 07 07 2018 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

mag 28 2018

carlo il grande 28 05 2018

CARLO IL GRANDE
A noi cremonesi Carlo Cottarelli primo ministro, e a lungo! dovrebbe piacere assai: non corriamo più il rischio di vederlo sindaco, tutto per noi!

Rivolta 28 05 2018 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

apr 30 2018

la versione di antonino rizzo 30 04 2018

LA VERSIONE DI ANTONINO RIZZO
Sul pasticcio A2A/Lgh, ripreso dall’Autorità nazionale anticorruzione, e pubblicata pochi minuti fa da www.cremonaoggi.it: è tanto chiara che dovrebbe capirla perfino il professor Cilecca, che si guarderà bene dal leggerla, per non aver poi l’obbligo di rispondere!

Cremona 30 04 2018 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

mar 07 2018

carlo malvezzi 07 03 2018

Le elezioni regionali del 4 marzo hanno visto una netta affermazione della coalizione di centro destra, a conferma del buon governo della Regione Lombardia.
Nei cinque anni trascorsi ho avuto l’onore di rappresentare il nostro territorio in Regione, e questo mi ha consentito di toccare con mano la ricchezza umana di tantissime persone, il valore delle molte imprese, il ruolo prezioso di associazioni e realtà di volontariato, l’amore alle comunità locali di moltissimi amministratori.
Ho cercato di dar loro voce e rappresentanza in Regione Lombardia, forte del legame con la mia terra.
Questi rapporti, costruiti e incrementanti in anni di lavoro, mi hanno consentito di ottenere un alto numero di preferenze, segno concreto della fiducia che tanti hanno riposto nella mia persona. Per un tecnicismo della legge elettorale il bel risultato personale ottenuto non è stato sufficiente per far maturare un seggio per Forza Italia nella nostra Provincia.
Desidero ringraziare tutte le persone che nei modi più diversi mi sono state compagne di viaggio e mi hanno sostenuto con le loro proposte, con il loro esempio, con il loro impegno, con le loro domande, con le loro correzioni e con il loro voto. La stima e l’amicizia nei miei confronti, che sto sperimentando anche in queste ore non facili per me, mi commuovono, e mi confermano nel proposito di continuare a servire la mia comunità attraverso l’impegno politico nei luoghi e nei modi che il futuro mi vorrà riservare.
Un abbraccio pieno di riconoscenza a tutti.
Carlo Malvezzi

No responses yet

Next »