Archive for the 'immigrati' Category

nov 25 2011

entra la corte 25 11 2011

Published by under costume,immigrati

ENTRA LA CORTE

Un lettore della Stampa, senza prevedere che sarà processato per “rivelazione colposa di segreto di Stato”, spiega il meccanismo di tante sentenze della Corte Costituzionale. Sbirciamo, cercando di restare seri:
“l’ex ministro Maroni afferma che concedere la cittadinanza italiana ai minori nati in Italia da genitori stranieri sarebbe un attentato alla Costituzione. Ma occorre considerare che il fenomeno dell’immigrazione era pressoché inesistente 60 anni fa e non poteva essere disciplinato dalla nostra Costituzione, che tuttavia contiene principi di eguaglianza, solidarietà politica, economica e sociale che rendono coerenti con essi l’attribuzione della cittadinanza a questi giovani, compagni di studio e di lavoro dei nostri figli e nipoti. Come nuovi cittadini avranno anche loro il dovere (art. 54) di essere fedeli alla Repubblica e di osservarne le leggi e la Costituzione.”
E sempre in tema di cittadinanza allargata, cominciano a scendere in campo le panzer division del pensiero esatto. Giovanna Zincone ragionamenta e allude ai vari sistemi di acquisto nel mondo civilissimo, a partire da Grecia e Portogallo. Dimentica la Gran Bretagna, ma le do volentieri una mano: a certe condizioni puoi diventare cittadino inglese, se rinunci alla tua d’origine. Da loro non è ammesso avere due passaporti.

Cremona 25 11 2011 www.flaminiocozzaglio.info

2 responses so far

ago 26 2010

la verità mi fa male lo sai 26 08 2010

LA VERITA’ MI FA MALE LO SAI

Adesso il ritornello è sparito ma fino a pochi anni fa si era certi che l’italiano fosse inferiore alle altre lingue occidentali . L’italiano ha due piani , quello diviso da tutti , scritto e parlato , quello ufficiale . La mancata fusione li rendeva entrambi meno espressivi . Quanto immediato ed efficace l’inglese ! Ho dovuto perfino sorbirmi un fesso sostenere che lo capiva senza conoscerlo . Ciò che derido nella lingua trovo , purtroppo , vero nella vita . Ci sono le cose che condividiamo ma ufficialmente bisogna negare ; altre che non sopportiamo , sono la nostra passione . Al punto di modificare davvero il vocabolario per farci credibili . Così basta negri : sono neri . E sentiamo più parlare di zingari ? Rom , Rom , Rom . Rubano ? No , è la nostra società ad aver soppresso i loro lavori , ferrare i cavalli et similia , quindi devono pur trovare il modo di vivere . Soprattutto , evitiamo il razzismo , senza porci falsi problemi come indagare dove trovano il denaro per mantenersi .

Cremona 26 08 2010 www.flaminiocozzaglio.info

One response so far

giu 08 2010

acustica 07 06 2010

Published by under immigrati,Politica cremonese

 

ACUSTICA

Salone dei quadri , consiglio comunale , io invecchierò sempre più sordo , ma , attaccato a un altoparlante , ci ho messo dieci minuti per capire che parlavano di Caorso . Forse è per quello che non c’è mai pubblico . Comunque ho avuto una conferma , i compagni e gli italiani valorosi non hanno ideologie , le hanno gli altri , loro solo idee , ça va sans dire , esatte . Difatti quando l’italiano valoroso s’è messo a dire che vicino alle centrali si muore quattro volte di più , sulla fiducia , s’è udito il rumore , anche noi sordi , di vigorosi sfregamenti di palle . Noi che soffriamo di ideologie non vogliamo capire che l’energia solare basta e avanza . Per farci sorpassare anche dal Nepal . Inutile l’autodifesa di Domenico Maschi , da amici e nemici ribattezzato San Pazienza perché dopo un’ora di forte turbativa alle orecchie riesce a trovare la forza di rispondere cosa parliamo a fare , tanto decidono a Roma i nostri maggiori .

Compagni e italiani valorosi non agitano perfidi timori sulle sciocche credenze della gente , come fa la Lega sputtanando gli immigrati , clandestini compresi , anche qui ça va sans dire . Loro parlano per la verità . Scientifica .

Il professor Tuttoloni , della facoltà di Chissadove , ha spiegato al recente convegno di Casalmaggiore , un Po di Festa , non essere vero il timore propagato a bassi scopi elettorali dalla Lega : nemmeno i clandestini sono pericolosi , se li si lascia fare tutto quel che vogliono , come risulta da ampi studi della sua Facoltà , pubblicati da Feltrinelli . Anzi , grazie alla propaganda verso i loro connazionali rimasti in patria renderebbero sempre più famoso il nome dell’Italia nel terzo mondo . Con le conseguenze che si possono immaginare .

Cremona 07 06 2010 www.flaminiocozzaglio.info

One response so far

gen 12 2010

catone il censore tre 12 01 2010

Published by under immigrati,Politica nazionale

 

 

CATONE IL CENSORE TRE

 

Nella cultura occidentale mettiamo al primo posto l’uomo e la dignità minima che deve essere assicurata a tutti . Quando la cultura è praticata cambiano alcune cosette , a cominciare dalla pena di morte . Io Stato uccido un uomo . Perché ? Perché ha ucciso un uomo . Ma in genere non siamo tanto incoerenti , ci limitiamo a usarci per avere qualcosa di più , anche solo un’immagine . Immigrati : fanno comodo , a destra come a sinistra . Noi di destra , tanto per cambiare , ci impegniamo a far la parte dei coglioni . La sinistra , generosa , ce la lascia sempre volentieri . La condizione di quei poveracci , mi piace ricordare la risposta di Einstein al formulario dell’università Usa dove chiedeva di insegnare , alla domanda razza : umana , la conosciamo tutti , bene . Sappiamo di poter assicurare poco , dobbiamo vergognarci ma ci fanno comodo . Noi di destra , come gli Stati più razionali , manca lo spazio per tutti quelli che vogliono entrare , pensiamo che l’unico , duro rimedio , sia controllare i numeri . Loro di sinistra sanno che è così ma preferiscono fare i santi e lo negano , anzi urlano al mondo : invece di assicurare lavoro e vita dignitosi la destra li scaccia o li sfrutta per un tozzo di pane !

 

Cremona 12 01 2010 www.flaminiocozzaglio.info

No responses yet

gen 09 2010

diversi sono gli altri 09 01 2010

Published by under immigrati,Politica nazionale

 

 

 

DIVERSI SONO GLI ALTRI

 

Deo Fogliazza manda ai giornali un pagina dell’ispettorato per l’immigrazione al Congresso Usa , del 1912 , dove gli italiani vengono dipinti impietosamente male e ne approfitta per dire : potrebbe essere scritta da un leghista oggi . Naturalmente gli sfugge il dubbio , trattandosi del Parlamento americano , se il giudizio è esatto . Calabresi , direttore della Stampa di regola attento e brillante , lo insegue elencando i numerosi italiani che un secolo dopo sono tra gli ottimi americani , e dimentica invece quella grande e imperitura istituzione fondata dai vari Al Capone Anastasia Gambino Gotti e avanti pagine intere . Quando si tratta di colpire la destra va tutto bene , anche imputarle la caccia al diverso , pilastro di ogni cultura . I sinistri guardino la loro storia , lontana e vicina , e trovino la forza di vergognarsi : non c’è un competitore , anche eventuale , che non diventi immediatamente un nemico . Ma a un certo numero l’immigrazione senza controllo diventa un grosso problema , come i fatti di Rosarno provano . Il sindaco di Castelvolturno , Nuzzo , ha diversi torti , ma quando sostiene che è impossibile amministrare un paese dove in mezzo a 20 000 cittadini vivono 10 000 irregolari , a conoscenza e indifferenza dei governi di destra e di sinistra , ha ragione . Qualche leghista si esprime in toni rudi , ma se dice che prima di far entrare stabilmente uno straniero bisogna essere certi che possa vivere con dignità , ha ragione . I signori sinistri che a loro uso e consumo prendono esempi dall’estero per mostrare che la destra italiana è zoppa , provino a emigrare in paesi come Australia o Canada , ricchi di territorio e risorse . Lei è medico ? , ci spiace , ma per i prossimi tre anni ci servono ingegneri . Ripassi . Zapatero ha fatto sparare ai marocchini . I leghisti in definitiva si limitano a parlare con gli elettori che liberamente li hanno votati e a sostenerne le naturali richieste . Noi di destra sappiamo bene che la figura centrale della nostra civiltà è l’uomo e la dignità con cui deve vivere , sappiamo anche purtroppo , perché invece di limitarci a parlarne le creiamo , che le risorse sono limitate e vanno divise con molta attenzione .

 

Cremona 09 01 2010 www.flaminiocozzaglio.info

One response so far

ott 13 2009

clandestini 13 10 2009

Published by under immigrati

 

 

CLANDESTINI/DOPPIA COSCIENZA

o tripla ?

 

Il medico visita il clandestino e lo segnala all’autorità ? Non scherziamo , la sua coscienza professionale gli impedisce di fare la spia . Potrebbe essere un terrorista , ma , minimo , uno che contravviene la prima legge per qualsiasi straniero , in qualsiasi parte del mondo .

Lo stesso medico visita un italiano , che so , malato di cuore o altra malattia che giudica grave ? Lo segnala all’ufficio adatto per fargli ritirare la patente : è un italiano pericoloso .

La Lega sarà rozza e a volte violenta , ma quando ha ragione bisogna dirlo .

 

Cremona 13 10 2009 www.flaminiocozzaglio.info

One response so far

set 07 2009

la vita cattolica 12 05 2009

Published by under immigrati

La Vita Cattolica

 

Caro Don Vincenzo , mi spiace che lei immagini una legge dello stato che ordinerebbe i sacramenti solo agli eletti : sa bene che la Costituzione lo vieta a qualsiasi governo . Per esercitarsi , critichi davanti a noi quelle del suo Ordine che non la trovano d’accordo . Socrate bevendo la cicuta rispondeva agli amici che gli assicuravano la fuga : le leggi sono il fondamento della società e vanno rispettate . Come più tardi Gesù . Se il governo obbligasse alcuni propri (volontari) dipendenti a segnalare l’entrata irregolare in Italia non farebbe nulla di strano , proprio come qualsiasi dipendente pubblico mentre lavora , senza per questo essere definito o sentirsi spia . Lei , uomo conosciuto e stimato , si presenta al pronto soccorso con ferite d’arma da fuoco , il medico ha l’obbligo di segnalarlo all’autorità : è una spia ?

Io non penso che l’occidente sia tanto crudele o indifferente alle peripezie degli immigrati , ma basta far due conti per capire che la soluzione è difficilissima . Nel mondo , a spanne , un miliardo stiamo bene , cinque no . Se solo l’un per mille , 5 milioni di persone , decide di spostarsi in un paese senza controlli come l’Italia cosa succede , non con le solite parole di circostanza ? Siamo il primo paese sulle rotte dell’immigrazione eppure molto più generosi di altri che hanno noi come filtro . Dimentica che il compagno Zapatero anni fa ordinò di sparare ? Forza Don Vincenzo , faccia delle proposte traducibili in leggi . Quelle vere , naturalmente , non scritte nel cielo , del tipo “ La Repubblica tutela il paesaggio e il patrimonio storico e artistico della Nazione” . La sensibilità , che spero si abbia in tanti , è una dote magnifica , e ringraziamo Dio , la traduzione in risultati , purtroppo , è ben altro .

 

Cremona 12 05 2009 Flaminio Cozzaglio

One response so far