Archive for the 'donne' Category

ott 01 2018

coldiretti donne impresa 01 10 2018

Published by under cronaca cremonese,donne,golosità

Open day delle fattorie lombarde con Coldiretti Donne Impresa
“Spunti antichi per donne moderne” nelle fattorie didattiche di Coldiretti Cremona

“Spunti antichi per donne moderne”: è stato il tema – proposto da Coldiretti Donne Impresa Cremona – che oggi ha unito le fattorie didattiche del territorio, tra le protagoniste dell’open day delle fattorie didattiche lombarde organizzato da Terranostra Lombardia (che, nella nostra regione,  ha coinvolto oltre quaranta aziende agricole).
Tutte le fattorie didattiche di Coldiretti Cremona hanno preso parte all’open day, proponendo una domenica all’insegna della scoperta della vita in campagna e dell’incontro con gli animali che popolano la fattoria, ma anche del teatro in riva al fiume, dell’omaggio ai sapori dell’agricoltura, e naturalmente dei giochi e delle attività che un tempo scandivano le giornate dei bambini che crescevano nelle famiglie contadine.
In prima linea in questo speciale – e riuscitissimo – open day c’erano anche le imprenditrici agricole della Coldiretti che, traendo ispirazione dalla raccolta “Spunti antichi per donne moderne” (il libro che raduna esperienze e consigli frutto delle testimonianze delle famiglie contadine lombarde), hanno dato vita ad attività e laboratori tesi a mostrare alle famiglie di oggi come – nelle famiglie di ieri – ci si prendeva cura del corpo, o dell’igiene della casa, della salute dei bambini e degli anziani, il tutto attingendo a prodotti naturali. Le imprenditrici agricole hanno mostrato, ad esempio, come si pulivano i paioli di rame, o come si preparavano tisane a partire dai prodotti dei campi, o come si fronteggiava il gonfiore degli occhi, o gli acciacchi dell’età, grazie ai frutti dell’orto e ai fiori del giardino.
“E’ stata un’iniziativa bella ed apprezzata: l’argomento ha incuriosito sia i giovani, che hanno scoperto tanti rimedi e consigli naturali, sia le persone anziane, che in molti casi hanno condiviso con noi i loro ricordi, aiutandoci ad arricchire la nostra ricerca – spiega Maria Paglioli, responsabile provinciale di Coldiretti Donne impresa –. Anche il libro che raccoglie questi consigli e ricette è stato molto richiesto”.

No responses yet

feb 02 2018

giornata per la vita 02 02 2018

Published by under costume,cronaca nazionale,donne

Giornata per la vita. «Io, mamma a dodici anni, grido il mio no all’aborto»
Lucia Bellaspiga venerdì 2 febbraio 2018
La testimonianza di Aurora: «Ero sola contro gli adulti, in difesa del mio bambino»—–
Poi lungo, entusiastico articolo sull’Avvenire, il giornale dei Vescovi italiani
Cremona 02 02 2018 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

mar 09 2014

così è, se vi piace 09 03 2014

Published by under costume,cronaca nazionale,donne

COSI’ E’, SE VI PIACE
Che culo la donna! Almeno un giorno l’anno le vien riservato; l’aragosta, tanto per ricordare un altro essere, viene uccisa nell’acqua bollente anche quel giorno. Per la golosità comune di uomini e donne: uccisa in altra maniera, sembra sia meno buona.
Targhetta della Stampa on line per l’occasione:
Sangue anche sulla festa dell’otto marzo
Il Viminale: femminicidi in crescita
Nel perugino una donna uccisa dal fidanzato
A Vigevano uomo accoltella la compagna
A Frosinone marito spinge giù dalle scale la moglie
E’ la regola, fin che la gazzella non riuscirà a sbranare il leone. In prima pagina sulla Stampa di ieri Mario Calabresi, che pure è uno di quelli bravissimi: “L’otto marzo del 1968 alla Camera dei deputati le donne erano soltanto 19 su 630. Oggi sono 198, il 31 per cento dell’emiciclo, più del doppio di soli dieci anni fa. Un cambiamento storico che rischia però di essere messo in discussione dalla nuova legge elettorale che, se non sarà modificata in corso d’opera, le riporterà ad essere meno di un quarto.”
A memoria d’uomo, nella Storia nessuno ha mai ceduto spontaneamente il potere a un altro. Nei Paesi civili la donna ha lo stesso diritto di voto e di scelta dell’uomo: non dico sia facile, ma si dia da fare.

Cremona 09 03 2014 www.flaminiocozzaglio.info

No responses yet

ago 13 2013

la prudenza non è mai troppa 13 08 2013

Published by under cronaca nazionale,donne

LA PRUDENZA NON E’ MAI TROPPA
Ancora omicidi passionali, io non capisco come si possa uccidere, io neanche un nemico, addirittura una persona che si ama, e però mi fanno vedere con chiarezza perché la Bindi non si sia mai accompagnata, metti il caso che anche il suo diventi furiosamente geloso…………….

Ceriana 13 08 2013 www.flaminiocozzaglio.info

No responses yet

lug 18 2012

le tanziadi 18 07 2012

Published by under cronaca nazionale,donne

LE TANZIADI

E’ andata male anche stavolta: Calisto Tanzi ha seguito a puntino la ricetta Bompressi, l’assassino del commissario Calabresi, ti mettono in carcere, non stai a contestare etc ma protesti genericamente che non è vero e comunque la colpa è degli altri, non mangi, smagrisci, e i giudici creduloni ti rimandano a casa.
Buca. Magari devono sgurarsi i denti, qualche collega a suo tempo comprò azioni Parmalat, o, più semplicemente, han fatto due conti.
Pentito, se ancora oggi dà la colpa agli altri e comunque dichiarandosi povero a carico della moglie traffica in quadri pregiati, non lo è di certo. Ma è ammessa la prova contraria, restituisca qualche miliardo…..
Dimagrito, lo è di certo, come tutti i digiunatori, ma in carcere lo curano esattamente come a casa.
Il suo cursus honorum parte dal 1964, con una sentenza di condanna per mancato pagamento di contributi agli operai.
Ha una trentina d’anni, il cattolico Calisto, per un sereno esame di coscienza…….

Cremona 18 07 2012 www.flaminiocozzaglio.info

No responses yet

lug 17 2012

sordide preferenze 17 07 2012

Published by under donne

SORDIDE PREFERENZE

Abili come a sinistra nella caccia al voto, non ci sono né Di Pietro né Grillo che tengano, monotematici e nulla più, finita l’emozione del momento tornano nel nulla da cui sono partiti.
Ecco l’ultimo grido di un’Agenzia riparatorti, la sezione Pd di Cremona:
“I nomi, l’età, le città cambiano, le storie invece si ripetono: sono gli uomini più vicini alle donne a ucciderle. Le notizie li segnalano come omicidi passionali, storie di raptus, amori sbagliati, gelosia. La cronaca li riduce a trafiletti marginali e il linguaggio le uccide due volte cancellando, con le parole, la responsabilità. E’ ora invece di dire basta e chiamare le cose con il loro nome, di registrare, riconoscere e misurarsi con l’orrore di bambine, ragazze, donne uccise nell’indifferenza. Queste violenze sono crimini, omicidi, anzi FEMMINICIDI. Eccetera.”
Come si vede, il pezzo è pieno di imprecisioni, a dir poco, e omissioni, la più evidente, le donne non ucciderebbero mai donne, gelosia, amori sbagliati o altro, poi per uccidere una donna, è mera tautologia, l’uomo deve pur averla vicina, oltre al fatto che ormai la cronaca è scritta a piene mani proprio dalle donne, e poi sta storia del delitto speciale come se gli uomini non uccidessero mai uomini vedi le terre di mafia eccetera, ma ciò che mi dà più fastidio del pezzo è, per catturare in definitiva: voti, proprio i compagni idealisti giocano sull’abusato tema amore morte eccetera.
Sul povero cristo che da millenni è costretto ad ammazzare la suocera, non una parola di compassione…..

Cremona 17 07 2012 www.flaminiocozzaglio.info

One response so far

lug 28 2011

le solite donne 29 07 2011

Published by under donne

LE SOLITE DONNE

Questa invadenza smodata della Pellegrini non la mando giù. L’ottimo Scozzoli vince due medaglie d’argento nei rana e lei gli ruba la scena: le pari opportunità in una sola direzione?
Sarà una comunista……

Cremona 29 07 2011 www.flaminiocozzaglio.info

Post scriptum un po’ più serio. Non voglio mettere alla berlina una donna importante che scrive su un giornale importante, ma ecco l’inizio: la vittoria di Federica Pellegrini non è solo una splendida pagina sportiva, ma una rivincita e una speranza per milioni di donne italiane e di tanta parte della nostra società.
Per sperare nell’eguaglianza una donna deve salire sul tetto del mondo?

One response so far

feb 20 2011

i sempreverdi 20 02 2011

Published by under costume,donne

I SEMPREVERDI

L’ha scritto il Corriere , non so se è vero ma ci potrebbe stare . Morandi si emoziona alla vista di Monica Bellucci e confessa al pubblico : mamma mia , si mantiene ancora bene (è del 1964) . Avesse fatto lo stesso commento presentando il ragazzo della Canalis , George Clooney (è del 1961) , l’avremmo preso tutti per pazzo .
E mi torna ancora in mente Chiara Capelletti che risponde al Piccolo : metto in gioco ogni giorno la mia professionalità e le mie capacità , ma senza scandalizzarci ogni donna scelga liberamente cosa fare .
La sua idea di donna , Chiara , che è una bella ragazza , la conferma fregandosene dei chili in più . E , nella sua posizione che lo pensi o no non lo può dire , lo scrivo io : donne , il sesso praticatelo per piacere , prima di tutto il vostro .

Cremona 20 02 2011 www.flaminiocozzaglio.info

No responses yet

ott 03 2010

funzioni 03 10 2010

Published by under costume,donne

FUNZIONI

Per una serie di associazioni che partono da Contador , caduto nella rete del doping , non è vero , colpa di un filetto malsano , come fa a ricordarsi , soprattutto l’ipocrisia muta e immisurabile della nostra società , di tutti , a chiedere ancora sport dove la base è la forza di un bue e pretendere la si raggiunga con filetti veri e acqua minerale , perché , domanda ben più importante , alla donna viene chiesto di fare tutto quel che fa l’uomo , di fronte all’evidenza che in un mondo regolato solo dalla testa e non dai muscoli è in grado di farlo tranquillamente , ma quando si tratta di decidere , comandare , ritorna un essere se non inferiore , inaffidabile ?

Cremona 03 10 2010 www.flaminiocozzaglio.info

No responses yet

giu 11 2010

magica jane ce ne fossero cento 11 06 2010

Published by under donne,Politica cremonese

 

MAGICA JANE CE NE FOSSERO CENTO

Tre giorni fa scrivevo di me e Mario Silla , io a sostenere che Cronaca è spostata a sinistra e non lo deve fare perché campa sui contributi pubblici , Mario a negare . La mia promessa , ti segno gli articoli con la matita blu . Ma questo è l’ultimo perché , lo dico chiaro , sono un po’ permaloso e non vorrei che un lettore mi scrivesse : cosa vuoi dimostrarmi , credi che gli occhi ce l’abbia in quel posto ?

Pagina cinque di oggi , sembra occupata da un articolo , è invece una lagna continua della compagna comunista Trombini Paola , credo , dio mio , insegnante , contro l’assessore Jane Alquati che , nello stile della sinistra dura e pura , non ha da Cronaca nemmeno una riga a disposizione . D’altronde perché concederle la parola , quando la compagna ha stabilito che : è politicamente retriva , culturalmente miope , demagoga leghista , non capisce la funzione educativa-sociale ?

Il racconto della compagna comunista è pieno delle solite false indecenze dei comunisti di tutto il mondo (unitevi!) , addirittura per parlare con gli studenti Jane “dispiega forze dell’ordine e digos” che , io c’ero , a fine incontro obbligano i riluttanti giovani di sinistra a mangiare e bere gratis a spese dell’assessore .

Ma a qualificarla , lei e i comunisti di tutte le epoche , basta il rimprovero finale , a proposito dei Centri di aggregazione giovanile che Jane ha stabilito tanti e liberi a scelta delle famiglie anziché un solo modello controllato dal Comune : “negli anni precedenti se si iscriveva un bambino al centro estivo del Comune si sapeva cosa avrebbe fatto sia che fosse stato nel quartiere Po o a San Bernardo , oggi non è più possibile perché ogni cooperativa avrà il suo programma” . Preso di peso dall’agiografia di Stalin .

E Cronaca , che rifiuta l’etichetta di giornale di sinistra , mette una pagina a disposizione di un obbrobrio simile .

Perché la magica Jane è sempre sotto attacco della marmaglia rossa ? Per invidia , per paura . Fa parte , meglio , regge un partito che continua a progredire , noi del Pdl se B si stufa ci squagliamo . Loro poi non sono mai esistiti . Prende decisioni importanti come fosse un uomo ma è una donna e da loro fanno le serve e basta . Trovatene una a capo di un qualsiasi partito rosso in qualsiasi parte del mondo . E’ bella e ha fascino . Se uscite a cena con la Bindi o la Finocchiaro vi possono anche servire un Barolo di Serralunga di grande annata , vi parrà una Coca Cola che sa di tappo .

Ce n’è abbastanza per massacrarla .

Cremona 11 06 2010 www.flaminiocozzaglio.info

2 responses so far

Next »