Archive for the 'cronaca nazionale' Category

nov 10 2018

eran forse 10mila in meno 10 11 2018

Published by under costume,cronaca nazionale

ERAN FORSE 10MILA IN MENO,
ma sufficienti a far capire anche al più integralista dei 5 Stelle: si faccia la Tav!
Titoli di Repubblica:
—Torino, 40mila senza bandiere per il sì alla Tav Salvini si schiera: ora è meglio finirla Appendino forzata al dialogo: accolgo le critiche—
Da wikipedia:
—La marcia dei quarantamila o dei quarantamila quadri FIAT fu una manifestazione tenutasi a Torino il 14 ottobre 1980. Migliaia di impiegati e quadri della FIAT sfilarono per le strade del capoluogo piemontese in segno di protesta contro i picchettaggi che impedivano loro, da 35 giorni, di entrare in fabbrica. La manifestazione ebbe come effetto diretto quello di spingere il sindacato a chiudere la vertenza con un accordo favorevole alla FIAT. Viene convenzionalmente indicata come l’inizio di un radicale cambio di relazioni tra grande azienda e sindacato nel Paese.

Cremona 10 11 2018 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

nov 10 2018

raggi assolta: anche i giudici sbagliano! 10 11 2018

RAGGI ASSOLTA: ANCHE I GIUDICI SBAGLIANO!
Ero certo della condanna. Con qualche decina di pagine a sviluppare il concetto: ha avuto due anni di tempo per rimediare i disastri dei suoi predecessori; non l’ha fatto, è certo quindi ne abbia tratto vantaggio!

Cremona 10 11 2018 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

nov 10 2018

oggi a iori, domani a te 10 11 2018

OGGI A IORI, DOMANI A TE
In Italia i carcerati sono 60mila, uno ogni mille abitanti: è per questo che gli altri 999 non ci badano, convinti che a loro non toccherà mai. Ho concluso il libretto sul caso Iori, all’ergastolo definitivo con dimostrazioni alla sfera di cristallo et similia, per un omicidio impossibile da commettere a chiunque, con le cause di morte accertate; per un fine: raccontare come sia facile a qualsiasi dei 999 diventare l’uno.
Chi volesse, gratis, il libretto via mail, una settantina di cartelle, mi dia il suo indirizzo; i miei sono flcozzaglio@gmail.com cozzaglio.flaminio@alice.it
339 3599879 0372 431727 ———————————————
Border Nights-You Tube, una piccola emittente toscana, facilmente rintracciabile su internet, riporta la mia intervista del 21 ottobre 2016 sul caso Iori; qualche difetto, all’inizio manca l’audio (!), a volte le voci non sono perfette, ma credo d’esser riuscito a condensare bene ciò che scrivo da anni.

No responses yet

nov 09 2018

la legge del più forte-millecinquantacinque 09 11 2018

Published by under costume,cronaca nazionale,Giudici

LA LEGGE DEL PIU’ FORTE – MILLECINQUANTACINQUE
La battuta più bella nei giorni delle “decisioni irrevocabili”: prescrizione sì prescrizione no, irrevocabili fino a stasera, l’ha incorniciata Francesco Paolo Sisto, avvocato e deputato di Forza Italia, e la riporta il Dubbio: “il processo penale non deve intimidire, serve a rassicurare gli innocenti e a punire i colpevoli”
Il processo penale; colgono ogni occasione, certi gestori del Parlamento, di mostrare quanto sian vicini agli italiani: noi innocenti, quando la malattia più diffusa, o almeno di moda, è la depressione, facciamo la coda davanti ai Palazzi: “un processo, almeno un processo, per darci la sicurezza d’esser innocenti, se perfino un Davigo ci giudica colpevoli non ancora scoperti!”

Cremona 09 11 2018 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

nov 09 2018

lapidario 09 11 2018

Published by under costume,cronaca nazionale,Giudici

LAPIDARIO
Come io ho imparato la procedura penale vera, non quella dei codici e dei trattati, dai processi Iori, così Verdiglione ha imparato dai suoi, pagina 322 di l’Operazione guru:
—Il giudiziario ricorre alla probabilità, alla verosimiglianza, pertanto alla grammatica morale, alla grammatica dei costumi, alla psicogrammatica naturale e nazionale, alla statistica—

Cremona 09 11 2018 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

nov 09 2018

le vere eccellenze alimentari di cremona 09 11 2018

LE VERE ECCELLENZE ALIMENTARI DI CREMONA
A Milano, in via Friuli 10, zona Porta Romana
L’agricoltura cremonese protagonista
al nuovo mercato coperto degli agricoltori a Milano
INAUGURAZIONE CON PRANDINI E SALA NEL SEGNO DELLA GIORNATA SALVA CLIMA
Cascina Brugnole dei fratelli Giannenrico e Sebastiano Spoldi, che a Trigolo produce i tipici salumi della terra cremonese. “L’uovo di Rebecca e di Riccardo” di Marco Plodari, azienda di Soncino che punta su uova e miele. Il Campagnino di Emanuela Dilda, agriturismo di Pessina Cremonese che ha riscoperto antichi grani, da cui ottiene pane e prodotti da forno. E l’azienda agricola Massimo Perini di Casteldidone, che punta sull’ortofrutta, a cominciare dall’eccellenza del melone di Casteldidone. Sono i quattro campioni dell’agricoltura cremonese, in prima linea tra le oltre trenta aziende protagoniste del nuovo farmers’ market coperto di Milano – il mercato di Porta Romana, in via Friuli numero 10 – inaugurato stamattina alla presenza del neo Presidente di Coldiretti Nazionale Ettore Prandini, il primo lombardo alla guida della Confederazione nazionale, alla sua prima uscita pubblica dopo l’elezione. Insieme a lui il Direttore nazionale di Campagna Amica Carmelo Troccoli, il Sindaco di Milano Giuseppe Sala, l’Assessore all’Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi di Regione Lombardia Fabio Rolfi, l’Assessore comunale alle Politiche del lavoro, Attività produttive, Commercio e Risorse umane Cristina Tajani e l’Assessore comunale all’Urbanistica, Verde e Agricoltura Pierfrancesco Maran, oltre a numerosi altri esponenti delle istituzioni, cittadini e i bambini delle scuole elementari del quartiere. Era presente una folta delegazione di agricoltori cremonesi, guidati dal Direttore di Coldiretti Cremona Mauro Donda, dai Vicepresidenti Serena Antonioli e Mauro Berticelli.
Per i buongustai milanesi è stata una vera “giornata salva clima” grazie alla spesa degli italiani, che al nuovo farmers’ market coperto di Campagna Amica a Milano possono da oggi comperare direttamente dagli agricoltori prodotti a km zero che riducono i trasporti, diminuiscono l’inquinamento e aiutano a combattere l’effetto serra e i cambiamenti climatici che gravi danni stanno provocando al Paese.
E’ stata una mattina di grande festa, tra vendita diretta degli agricoltori (che proseguirà per quattro giorni ogni settimana, dal mercoledì al sabato, dalle ore 8 alle 14, con la possibilità per i buongustai di trovare tutte le eccellenze della nostra agricoltura, dall’ortofrutta all’olio, dai formaggi al pesce, dalla carne ai salumi, dal vino al riso, fino a latte, burro, uova, miele, confetture, farine, prodotti da forno, piante e fiori Made in Italy con meno plastica e confezioni e con i consigli degli agricoltori con la conservazione e l’utilizzo dei prodotti acquistati), gli showcooking con gli agrichef contadini (in prima linea nel proporre ricette che valorizzano i sapori del territorio) e attività didattica rivolta ai più piccoli, dedicate ai prodotti di stagione, in un percorso del gusto all’interno del mercato.
Oggi, in occasione dell’inaugurazione, per la prima volta a Milano è stata avviata la raccolta firme per la petizione “Eat original! Unmask your food” (Mangia originale, smaschera il tuo cibo) con la quale i consumatori chiedono alla Commissione di Bruxelles di agire sul fronte della trasparenza e dell’informazione sulla provenienza di quello che mangiano. Un’iniziativa approvata dalla stessa Commissione UE e promossa da Coldiretti e Fondazione Campagna Amica, che ha il sostegno di numerose organizzazioni italiane ed europee.

No responses yet

nov 09 2018

il topo di campagna e il topo di città 09 11 2018

IL TOPO DI CAMPAGNA E IL TOPO DI CITTA’
Esopo ha ragione da 2600 anni; il topo in città causa l’arrivo dell’Asl, uffici comunali, Vigili del fuoco, un fascicolo della Procura eccetera; la nutria ha fin trovato avvocati difensori…….

Cremona 09 11 2018 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

nov 09 2018

immane vergogn per l’umanità 09 11 2018

Published by under costume,cronaca nazionale

IMMANE VERGOGNA PER L’UMANITA’ E’ il primo titolo dell’Osservatore Romano on line; se il Papa Francesco ha ragione, credenti o non che siamo, bisogna dargliela: prima delle armi, l’acqua, signori dei Paesi ricchi e civili! molto civili…………… —L’acqua è fondamentale per la vita. In tante zone del mondo, nostri fratelli e sorelle non possono avere una vita dignitosa proprio per la mancanza d’accesso all’acqua pulita. Le drammatiche statistiche della sete, soprattutto la situazione di quelle persone che si ammalano e spesso muoiono a causa dell’acqua insalubre, è un’immane vergogna per l’umanità del XXI secolo. Purtroppo, in molti dei Paesi in cui la popolazione non ha un accesso regolare all’acqua potabile non manca la fornitura di armi e munizioni che continuano a deteriorare la situazione! La corruzione e gli interessi di un’economia che esclude e che uccide prevalgono troppo spesso sugli sforzi che, in modo solidale, dovrebbero garantire l’accesso all’acqua.
Cremona 09 11 2018 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

nov 09 2018

il desiderio di sparire 09 11 2018

IL DESIDERIO DI SPARIRE
Fossi colto come sembro, avrei messo il titolo: cupio dissolvi. Il 29 settembre mando una mail all’on. Mariastella Gelmini:
—Numero ed epoca dei processi a Berlusconi bastano a capire che è successo, però sono convinto che rispondere sul piano personale, come ha regolarmente fatto il nostro presidente, divida gli italiani in tifosi: a favore, non vedono nemmeno le Ruby, contro, B è il più gran delinquente della politica italiana.
Perché non prendere invece i tanti processi “normali”, contro comuni cittadini, dove il lettore più distratto capisce potrebbe toccare a lui? Quarto Grado e trasmissioni simili curano lo spettacolo e il protagonismo dei conduttori, il processo è solo il canovaccio su cui giocano, quando basterebbe, come nel caso Iori, leggere le motivazioni dei tre processi per toccar con mano come certi giudici possano travisare le prove—
Nessuna risposta. Il 4 novembre spedisco la riga sotto:
—neanche un cenno per ricevuta, è così che in pochi anni dal 30% si va sotto il 10……—
Che dire del nostro povero “fu” partito? Anche i ciechi e i sordi capiscono i motivi del successo di Salvini, sempre in mezzo alla gente! anche i Tajani eccetera, e lo dicono: indispensabile recuperare il dialogo diretto con l’elettore! poi, per il nostro povero “fu” partito, tra il dire e il fare si aprono due o tre Oceano Pacifico!

Cremona 09 11 2018 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

nov 09 2018

berlusconi non c’era, 09 11 2018

BERLUSCONI NON C’ERA,
e se c’era, dormiva. Gli onorevoli di Forza Italia han protestato vivacemente contro la legge che mantiene la prescrizione così com’è oggi, invece di abolirla…….

Cremona 09 11 2018 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

« Prev - Next »