Archive for the 'cronaca internazionale' Category

mag 15 2018

nebbia sulla manica: l’europa è isolata 15 05 2018

NEBBIA SULLA MANICA: L’EUROPA E’ ISOLATA
Ma senti un po’ il prete: loro han fatto Brexit e si permettono di insegnare a noi cos’è l’Unione Europea! da Repubblica:
—Dalla city londinese, il Financial Times dedica un editoriale alle trattative tra Lega e M5s per annotare come a Roma siano entrati i “moderni barbari”, che a differenza di quanto avvenuto nel quinto secolo non sono alle mura della città ma nei suoi palazzi. L’incipit a effetto serve però a ricordare ai “partiti tradizionali” le loro responsabilità per aver portato in auge le due forze che potrebbero “installare il governo più non convenzionale e senza esperienza per governare una democrazia occidentale europea dal Trattato fondatore dell’Ue di Roma del 1957″.

No responses yet

mag 15 2018

un’altra voce a favore dei palestinesi 15 05 2018

UN’ALTRA VOCE A FAVORE DEI PALESTINESI
La Cei (conferenza episcopale italiana): il primo diritto è non dover esser costretti a lasciare la propria terra!

Crema 15 05 2018 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

mag 06 2018

una settimana di riposo per il pm di matteo 06 05 2018

Published by under costume,cronaca internazionale

UNA SETTIMANA DI RIPOSO PER IL PM DI MATTEO
L’amico Fabio Cammalleri esamina la Svezia……. —Fondato o meno che sia il prestigio di cui gode il “Premio Nobel”, resta che universalmente ne gode (anche agli occhi di quelli che ritirano onoreficenza e assegno tirandosela un po’). Proprio per questo, avere scelto “la via delle emozioni”, è stata un’azione diseducativa, moralmente e culturalmente accomodante.

https://www.lavocedinewyork.com/news/primo-piano/2018/05/04/spettro-molestie-su-nobel-la-svezia-spagnola-indegna-per-contaminazione/

Crema 06 05 2018 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

mag 03 2018

articolo ventuno sì, 02 05 2018

ARTICOLO VENTUNO SI’,
purché, per dire quel che vuoi, tu sia molto più eguale degli altri; se no, figuriamoci se basterebbe l’art 3 della nostra Costituzione! Avesse parlato in Italia, Abu Mazen, a quest’ora si sarebbe già aperta una gara a suon di fascicoli tra le varie Procure competenti per il reato di negazionismo; da Repubblica:
—-Alcune frasi di stampo antisemita pronunciate da Abu Mazen in queste ore stanno suscitando una valanga di critiche a livello mondiale. Secondo i media internazionali, il presidente palestinese ha detto che l’Olocausto è stato causato da alcuni “comportamenti sociali” tenuti dagli ebrei, come “l’usura, le banche e cose del genere”. Fra i primi a commentare, il premier israeliano, Benyamin Netanyahu, che ha detto che il leader palestinese è “antisemita e patetico”.
Abu Mazen (Mahmoud Abbas) ha pronunciato le frasi fatidiche durante il Consiglio palestinese, ieri a Ramallah, in un discorso di 90 minuti trasmesso in diretta tv. Abu Mazen ha negato che esista una relazione fra gli ebrei e la terra di Israele, definendo lo Stato ebraico un “prodotto coloniale” britannico.
Trattando anche dell’Ebraismo e delle origini di Israele – una storia scritta da “scrittori ebrei sionisti”, ha detto – Abu Mazen ha ricordato come in Europa gli ebrei siano stati periodicamente massacrati nei secoli, fino alla Shoah. “Ma perché questo è accaduto?”, si è chiesto. “Loro dicono: ‘E’ perché siamo ebrei. Bene – ha continuato Abu Mazen, citato dai media -, vi porterò tre ebrei, con tre libri, che dicono che l’odio verso gli ebrei non è causato della loro identità religiosa, ma dalle loro funzioni sociali. E’ un problema differente. Quindi la ‘questione ebraica’, che era diffusa in tutta Europa, non era diretta contro la loro religione, ma le loro mansioni sociali, legate all’usura, all’attività bancaria e simili”.

No responses yet

apr 29 2018

a modo loro 29 04 2018

A MODO LORO
Da Repubblica, il giornale degli italiani colti intelligenti rispettosi degli altri; ogni tanto lo ricordo, occhio a non ripetere il Cristianesimo, che comunque sta un po’ più in alto dei gay: prima perseguitato, poi tollerato, ammesso, infine per oltre un millennio obbligatorio, in Italia!—————
–Ardeatino, via la festa della mamma e del papà “Discrimina i gay”–
Su richiesta di una coppia omosessuale, un nido della Capitale elimina la festa del Papà e quella della Mamma, in favore di una “della famiglia”, più inclusiva. Scatenando però, a detta dell’associazione Articolo 26, composta da genitori e da educatori, l’ira di tante famiglie secondo cui si tratterebbe di una sorta di discriminazione al contrario. Al centro dei fatti, il nido Chicco di Grano, in via dei Granai di Nerva 16, in zona Roma 70, nell’VIII municipio, a cui l’associazione ha inviato un reclamo.

Cremona 29 04 2018 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

apr 28 2018

il piccolo alfie e il csm 28 04 2018

IL PICCOLO ALFIE E IL CSM
Ogni tanto viene qualcosa di buono anche dal CSM. Un consigliere, Claudio Galoppi appartenente a Magistratura Indipendente, con un intervento un po’ fuori dall’ordinario nell’aula del Plenum, ha criticato, accogliendo i sentimenti di molti colleghi della “base”, la scelta dei giudici inglesi di interrompere le cure ad Alfie Evans. Il consigliere ha ricordato il diritto alla scelta delle cure e il diritto primario alla vita che vigono in Europa.
Ha ricordato addirittura che chi accelera la morte, come i giudici inglesi, di un cittadino italiano all’estero potrebbe essere perseguito in Italia.
Alfie era diventato da qualche giorno un cittadino italiano, l’aereo che doveva portarlo in Italia era già pronto a partire, eppure i magistrati inglesi hanno staccato la spina.
Non sono favorevole all’accanimento terapeutico ma nemmeno all’abbandono terapeutico quando qualcuno si offre di prestare cure ai genitori che lo chiedono, a un bambino che non può parlare.
Qualcuno in questi casi spesso obietta che ci sono tanti bambini che soffrono e muoiono in tante parti del mondo, che non hanno cure e impegnarsi per uno solo non ha significato. E’ un pensiero gretto. In questi giorni Alfie e i suoi genitori erano diventati un simbolo, lo dico da laico, che ha valore per tutti e illumina il dolore di tutti.
Quando Claudio Galoppi è intervenuto il bambino era ancora vivo. Oggi non più.
Buon viaggio Alfie
Guido Salvini
magistrato

No responses yet

apr 19 2018

lieve imprudenza 19 04 2018

LIEVE IMPRUDENZA
O grave impudenza; titolo di Repubblica, il giornale degli italiani colti e intelligenti, fondato e ancor diretto da Scalfari Eugenio Magno, sotto mentiti nomi:
-Fine di un’epoca, inizia il dopo Castro: Diaz-Canel eletto nuovo presidente-
La fine dell’epoca è descritta appena sotto: candidato unico, eletto da 603 deputati su 604.
p.s. facile immaginare dove alberghi adesso il 604mo…….

Cremona 19 04 2018 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

apr 19 2018

averci pensato prima! 19 04 2018

AVERCI PENSATO PRIMA!
Hollande, già premier di Francia, confida a Repubblica:
–Immigrazione e sicurezza, ecco perché è caduta la sinistra europea!

Cremona 19 04 2018 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

apr 16 2018

primo e secondo tempo 16 04 2018

PRIMO E SECONDO TEMPO
La compagna Bottoli è in partenza per il Viaggio della Memoria a Dachau, e confessa alla Provincia fin che c’è la sua emozione. Che salirebbe ancora, ricordasse che gli Alleati vincitori, a guerra finita, liberati e curati per quel che possibile i poveracci rinchiusi nei lager dai nazisti, misero al loro posto i resti dell’esercito tedesco, vinto e inoffensivo; poveracci anch’essi, in un anno ne morirono di fame e di stenti un milione.
–È con una certa emozione che siamo partiti oggi – afferma Ilde Bottoli – Se poi penso che proprio da Dachau è iniziata questa esperienza mi emoziono e penso a quanto fatto in questi anni. È come fare una sorta di bilancio di un impegno che coinvolge tutte le scuole del territorio. Sull’altissimo numero dei partecipanti Bottoli prosegue: quest’anno ci sono tutte le 16 scuole della rete con capofila il Torriani. Gli oltre 800 studenti danno conto di una partecipazione diffusa e sentita dagli stessi ragazzi.

Cremona 16 04 2018 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

apr 07 2018

sua maestà il presidente 06 04 2018

Published by under costume,cronaca internazionale

SUA MAESTA’ IL PRESIDENTE
Lula, davanti al carcere: condannato io? ma questa parola è indegna, fatta solo per i criminali!
Molière, Les femmes savantes, atto V, ultima scena.

Cremona 06 04 2018 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

Next »