Archive for the 'cronaca cremonese' Category

Mar 24 2019

qui cremona-duecentotrentuno 24 03 2019

QUI CREMONA – duecentotrentuno

Il Bencivenga non solo non corregge nell’edizione on line della Provincia il Punto che questa mattina ho stroncato, a proposito dei rischi che corrono i nostri figli, e che qui ripeto per chi non l’avesse letto:

–Ora i rischi sono ben altri: il bullismo diretto o via social, la pedofilia che dilaga e si insinua attraverso internet, l’offerta continua e a basso costo di droghe devastanti, il consumo di alcol fin dall’età scolare, la convivenza forzata con coetanei nati altrove, con altre regole, altri valori, altri principi e stili di vita…–

Punto che, con un editore che non fosse la Libera, gli farebbe passare i guai, per il serio rischio di consacrare la Provincia per il giornale più razzista d’Italia, ma ha pure la faccia di sostenere d’aver ragione, il Bencivenga, e che forse io non son capace di leggere! Ecco la risposta che appare sul mio blog:

–Prima di commentare, bisognerebbe capire. Evidentemente lei ha completamente frainteso il senso del mio commento. O non sono stato abbastanza chiaro (possibile) o il suo è solo uno strumentale e gratuito pregiudizio (molto probabile). Mi spiace che chi ha creato un blog per suscitare dibattito in una provincia importante è illuminata come Cremona possa cadere così in basso, con polemiche evidentemente faziose e senza costrutto. Libero di rimpiangere il collega Zanolli, naturalmente, non di insultarmi–

Più chiaro di quel che ha battuto, se le parole son sempre quelle scritte in nero: i rischi dei nostri figli sono bullismo pedofilia droga alcol la convivenza forzata con eccetera; e se il Bencivenga trova un’altra interpretazione me la passi, la pubblico volentieri.

Candidato sindaco del centrodestra, silenzio di www.cremonaoggi.it che cerca altro se sull’argomento ha nulla da scrivere; invece consueta mezza pagina di pettegolezzi con foto della Provincia, che evidentemente non ha notizie sulle elezioni Libera, sulla Fiera; sui Coldiretti è pacifico: non esistono!

Sul voto Libera una nota la scrivo io: Baldrighi con l’aiuto degli agricoltori veri dovrebbe vincere sui tre commissari Crotti Filippini Biloni; dopo, grane a non finire col giornale, che Baldrighi non può certo lasciare in queste condizioni.

Cremona 24 03 2019 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

Mar 24 2019

oggi a iori, domani a te 24 03 2019

OGGI A IORI, DOMANI A TE
In Italia i carcerati sono 60mila, uno ogni mille abitanti: è per questo che gli altri 999 non ci badano, convinti che a loro non toccherà mai. Ho concluso il libretto sul caso Iori, all’ergastolo definitivo con dimostrazioni alla sfera di cristallo et similia, per un omicidio impossibile da commettere a chiunque, con le cause di morte accertate; per un fine: raccontare come sia facile a qualsiasi dei 999 diventare l’uno.
Chi volesse, gratis, il libretto via mail, una settantina di cartelle, mi dia il suo indirizzo; i miei sono flcozzaglio@gmail.com cozzaglio.flaminio@alice.it
339 3599879 0372 431727 ———————————————
Border Nights-You Tube, una piccola emittente toscana, facilmente rintracciabile su internet, riporta la mia intervista del 21 ottobre 2016 sul caso Iori; qualche difetto, all’inizio manca l’audio (!), a volte le voci non sono perfette, ma credo d’esser riuscito a condensare bene ciò che scrivo da anni.

No responses yet

Mar 23 2019

qui cremona-duecentotrenta 23 03 2019

QUI CREMONA – duecentotrenta

Il Filodrammatici del presidente Giorgio Mantovani in moto perpetuo: lunedì 25 marzo alle 21 il Gruppo teatrale Primadonne presenta un testo di Dacia Maraini, “Due donne di provincia”; continua la recita della Commedia di Alberto Baldrighi, martedì 26 marzo alle 21 il XXIV dell’Inferno.

Altre recite in Libera, che si concluderanno col voto dell’11 aprile, a schieramenti decisi: il partito dei tre commissari Crotti Biloni Filippini forte del successo dei suoi big che, tutti e tre! han portato al commissariamento le rispettive associazioni, cui si è unito Bettoni e la coppia Wanda Nara&Icardi; il partito degli agricoltori veri condotto da Cesare Baldrighi che, avendo l’azienda sul cremasco, scompagina i fedeli dell’orto di Crotti; chiunque vinca, ma i tre commissari non riescono a nascondere la preoccupazione di perdere, risolva in fretta la grana del giornale!

Che continua a cavalcare alla Bencivenga, esecutore il Cabrini, il toto sindaco del centrodestra: e quando Lega e Forza Italia finiscono di dare spettacolo? Prima del 26 aprile un candidato dovranno pur sceglierlo……

Il Piccolo e www.cremonaoggi.it si limitano a dar notizie che somiglino alle notizie, non è un impegno tanto arduo!

Cremona 23 03 2019 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

Mar 23 2019

appuntamento con la bontà 23 03 2019

Published by under cronaca cremonese,golosità

Domani dalle 8 alle 12,30 in largo Ragazzi del ’99 a Cremona

Appuntamento con la bontà al Quartiere 1

Con Campagna Amica, ThisAbility, i Bersaglieri e i videomaker

Omaggio alla primavera e agli alberi: colazione e mele in dono per gli anziani del Quartiere

L’appuntamento con la bontà scatta domani, domenica 24 marzo, alle ore 8 in Largo Ragazzi del ’99 a Cremona. Con il consueto ‘carico’ di sapori genuini, di passione per il territorio e di allegria, gli agricoltori di Campagna Amica tornano al Quartiere 1, per una mattinata di festa dedicata alla primavera. Tanti i protagonisti dell’iniziativa. Ci saranno i buongustai, che dalle ore 8 alle 12.30 potranno fare la spesa direttamente dagli agricoltori, nel segno della stagionalità e dell’origine garantita. Ci saranno i bersaglieri, che intorno alle ore 10 regaleranno le note dell’Inno Nazionale, tanto caro agli agricoltori italiani e a tutti i cittadini. Ci saranno i ragazzi di ThisAbility, che nel corso della mattinata, insieme a Donne Impresa Coldiretti, saranno i preziosissimi aiutanti di Campagna Amica: a loro il compito di allestire la ‘colazione made in Italy’ offerta dagli agricoltori, ma anche di gestire l’area-doni (con oltre 500 mele in attesa di essere donate agli anziani del Quartiere, ma anche a tutti gli amici che faranno la spesa). Ci saranno i bambini, chiamati ad essere gli “assistenti della primavera”: coloreranno rondini, api e fiori, da collocare poi tra gli stand degli agricoltori. Ci saranno anche i film-maker, al fianco di ThisAbility, che riprenderanno e racconteranno una domenica mattina tutta nel segno della bontà.

Così si presenterà domani l’iniziativa “Benvenuta Primavera”, che riconduce il mercato di Campagna Amica al Quartiere 1 di Cremona, svelando un poker di domenica di festa, nel segno della stagionalità, da vivere in Largo Ragazzi del ’99 a Cremona. Il 24 marzo si parte con un omaggio alla bella stagione e agli alberi, per proseguire domenica 23 giugno con “W l’estate”, quindi domenica 22 settembre con “L’autunno bussa alla porta”, per coronare il percorso domenica 15 dicembre con “Aspettando l’inverno”.

Per Coldiretti anche questo appuntamento è occasione per rafforzare l’impegno a difesa del vero Made in Italy, con la raccolta firme “Eat Original – StopCiboAnonimo”, l’Iniziativa dei Cittadini Europei che vuole rendere obbligatoria l’indicazione del paese di origine per tutti gli alimenti trasformati e non trasformati in circolazione nell’Unione Europea. Una battaglia nel segno della trasparenza, della difesa della salute dei cittadini e del loro diritto di conoscere con certezza l’origine del cibo che portano in tavola.

No responses yet

Mar 23 2019

galbani vuol dire fiducia! 23 03 2019

GALBANI VUOL DIRE FIDUCIA!

Dal sito elettorale www.gianlucagalimberti.it:

—Nuovi pannelli turistici in città!

Più di 80 nuovi pannelli turistici in città con mappe aggiornate, descrizioni bilingue italiano e inglese dei monumenti e QR code di collegamento con portale dedicato ai turisti cinesi. Per una Cremona sempre più accogliente, internazionale e turistica!

Cremona 23 03 2019 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

Mar 23 2019

cremona, si può! 23 03 2019

Published by under costume,cronaca cremonese

CREMONA, SI PUO’!

Da www.cremonaoggi.it, il primissimo on line della città: —Proprio nella giornata dell’inaugurazione dei nuovi cartelli turistici collocati nel centro storico della città, con l’indicazione degli itinerari multilingue (anche cinese attraverso QR Code) arrivano i soliti odiosi segnali di inciviltà, con l’imbrattamento di due pannelli collocati tra via Palestro e via Ugolani Dati—

Gli incivili sono incivili ed esistono in tutto il mondo, però a Francoforte sul Meno, città di 700mila abitanti che visito spesso, muri e cartelli brillano per pulizia, non vedi una scritta nemmeno se piangi in cinese, anche se, come a Cremona, hai la completa libertà di farla, sui muri e cartelli degli altri, beninteso; gli è che, se ti beccano, e a Francoforte puoi togliere il “se”, muri e cartelli degli altri li pulisci con la tua lingua.

Cremona 23 03 2019 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

Mar 23 2019

oggi a iori, domani a te 23 03 2019

OGGI A IORI, DOMANI A TE
In Italia i carcerati sono 60mila, uno ogni mille abitanti: è per questo che gli altri 999 non ci badano, convinti che a loro non toccherà mai. Ho concluso il libretto sul caso Iori, all’ergastolo definitivo con dimostrazioni alla sfera di cristallo et similia, per un omicidio impossibile da commettere a chiunque, con le cause di morte accertate; per un fine: raccontare come sia facile a qualsiasi dei 999 diventare l’uno.
Chi volesse, gratis, il libretto via mail, una settantina di cartelle, mi dia il suo indirizzo; i miei sono flcozzaglio@gmail.com cozzaglio.flaminio@alice.it
339 3599879 0372 431727 ———————————————
Border Nights-You Tube, una piccola emittente toscana, facilmente rintracciabile su internet, riporta la mia intervista del 21 ottobre 2016 sul caso Iori; qualche difetto, all’inizio manca l’audio (!), a volte le voci non sono perfette, ma credo d’esser riuscito a condensare bene ciò che scrivo da anni.

No responses yet

Mar 22 2019

la legge del più forte-millecentottantotto 22 03 2019

LA LEGGE DEL PIU’ FORTE – MILLECENTOTTANTOTTO

Il Senato in piedi: entra la Corte! Se il Parlamento si piega così ai giudici non stupiamoci, noi banali, banalissimi cittadini, d’esser condannati con sentenze alla sfera di cristallo, come il povero Maurizio Iori.

—“Se l’autorità giudiziaria dovesse ritenere che la decisione è ingiustificata, allora può sollevare un conflitto di attribuzione. Poi, ovviamente, si vedrà se è ammissibile o meno”. Risponde così Giorgio Lattanzi, il presidente della Corte costituzionale, alla domanda su che cosa potrebbe accadere, in via generale, dopo un caso come quello del ministro Matteo Salvini in Senato. Il Parlamento nega l’autorizzazione alle indagini chieste dal tribunale dei ministri di Catania, perché ravvisa un interesse dello Stato sulla decisione presa dal titolare del Viminale sui migranti della nave Diciotti. Ma la strada della contrapposizione non è finita. Ci potrebbe essere un’ulteriore mossa dei giudici, come quella, appunto, di sollevare un conflitto di attribuzione davanti alla Consulta. Che riaprirebbe i giochi sulla decisione presa e che Salvini festeggia come liberatoria.

Lattanzi, ex presidente della sesta sezione penale della Cassazione, alla Corte da otto anni, misura ogni parola. Non è certo sua intenzione interferire nelle scelte delle Camere. Ma, in via generale e prescindendo dal caso concreto, spiega che sì, quel conflitto, qualora i giudici volessero sollevarlo, sarebbe possibile. Ovviamente non è immaginabile quale sorte potrebbe poi avere di fronte alla Consulta.—

Cremona 22 03 2019 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

Mar 22 2019

qui cremona-duecentoventinove 22 03 2019

QUI CREMONA – duecentoventinove

Per fortuna in campagna elettorale non siamo solo noi di centrodestra a far ridere:

—Sabato 23 marzo alle 15.30 presso la Sala Zanoni in via del Vecchio Passeggio 1, il Partito di Alternativa Comunista presenta i suoi candidati in vista delle prossime elezioni comunali. “Centro destra, centro sinistra e ora Movimento 5 stelle – spiegano dal partito – non rappresentano nessuna vera alternativa che possa soddisfare le richieste delle classi popolari. Ovunque questi schieramenti hanno governato, hanno seguito le stesse ricette fatte di precarietà nel lavoro, privatizzazione nei servizi pubblici e devastazione ambientale”—

E’ www.cremonaoggi.it a ospitarli; noi del centrodestra siamo invece ospitati da Gilberto Bazoli, addetto stampa di Galimberti, che usa la grazia di chi è capace di trasformare il pettegolezzo in commedia:

—Dunque, lunedì 18 marzo, tarda serata: “Adoro Salvini ma Malvezzi (Forza Italia, ndr) non è e non sarà mai il mio sindaco – scrive nella chat un dirigente leghista -. A Cremona le decisioni altrui le subiamo noi. Proviamo a farci ascoltare, per favore”. Un compagno di partito rilancia: “Condivido, perché dobbiamo sempre subire le decisioni prese da altri? A cosa serve fare politica sul territorio se le decisioni sono delegate a chi in quel territorio non ci vive?”. Quasi tutti fanno quadrato intorno ad Alessandro Zagni, ma spunta una voce fuori dal coro: “Peccato che questa persona che non vive sul territorio si chiami Matteo Salvini. Se ha deciso per Bergamo e Pavia (gli altri due capoluoghi lombardi al voto) avrà i suoi buoni motivi. No?”—

Nel pettegolezzo naviga invece con l’autorevolezza che gli viene dalla lunga esperienza Cabrini Mauro, quello che brinda ma non beve mai! che chiude la pagina della Provincia col titolo: “Scontro al curaro tra Carletti e Giovetti”, dove ricama per filo e per segno le parole che si scambiano. Anche basse.

Comitato ieri in Libera: cambiare il regolamento elettorale per adeguarlo allo Statuto? Non fia giammai, e se un socio ricorre al Tar e vince, noi saremo i primi martiri del Quarto Lato di Piazza Duomo!

Della Fiera nessuno parla, dio sa perché.

Cremona 22 03 2019 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@mail.com

No responses yet

Mar 22 2019

questi sarebbero già integrati 22 03 2019

Published by under costume,cronaca cremonese

QUESTI SAREBBERO GIA’ INTEGRATI

Dalla Stampa, e Salvini, il Cattivone! nicchia sulla cittadinanza

—«Cittadinanza per mio figlio e pena di morte per l’attentatore». Il papà di Adam, Khaled El Hamami, 39 anni, marocchino con permesso di soggiorno indeterminato è richiestissimo da tv e case editrici.

Cremona 22 03 2019 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

Next »