Archive for the 'cronaca cremonese' Category

set 20 2018

qui cremona-quarantasei 20 09 2018

QUI CREMONA – quarantasei
Cinquant’anni dopo aver rifiutato Agraria, finita a Piacenza, il Sistema Cremona capisce che certe facoltà universitarie sono naturali al nostro territorio; da www.cremonaoggi.it: —Una nuova laurea magistrale, completamente in inglese, nell’ambito del dipartimento di Scienze e Tecnologie Alimentari, dedicata al food processing (ossia alla trasformazione degli alimenti) ma destinata ad essere un corso di respiro internazionale, con una notevole percentuale di studenti stranieri: sarà questa la prima novità dell’Università Cattolica, di Cremona dopo il suo ingresso nella nuova sede dell’ex convento Santa Monica, previsto, se tutto va bene, per il prossimo anno accademico, 2019/2020. La nuova laurea partirà invece nel 2020/2021, per rispettare i tempi di approvazione da parte dei ministero—
M’hanno passato il bilancio 2017 della Provincia fin che c’è, di cui non so capire se non l’ultima riga: utile 2016 euro 766mila, utile 2017 22mila. Bravi comunque tutti, presidente Nolli direttore Pennadoro e giornalisti, se copie e pubblicità in calo perenne, un po’ come i ghiacci dei Poli, consentono sempre un utile! Saran bravi, ripeto: tutti! a fare economie…..
A giorni MondoMusica, in Fiera; se avete amici che intendono venire, è l’occasione per ricordare l’Agriturismo Cascina Nuova:
—Di una famiglia storica di agricoltori cremonesi, m’ha colpito la nota:
posizione strategica per zona fiere, raggiungibile anche a piedi, e a 2km dal centro storico di Cremona. Con altri 2km siamo sul Po e l’agriturismo noleggia bici! www.agriturismocascinanuova.it via Boschetto 51 Cremona
cascina@agriturismocascinanuova.it 366 5981057 335 7113706—
Capitan Voltini, sempre rifiutato dal Sistema Cremona, deve per forza di cose dedicarsi alle sue aziende: dev’esser per questo che van tutte benissimo! Dal sito del Consorzio Agrario di Cremona una notizia che m’ha divertito:
—Ci sono spose che, romanticamente, sognano di arrivare all’altare su una carrozza trainata da cavalli bianchi se non su lussuose auto d’epoca. Ma ci sono anche spose che invece, hanno grinta da vendere e un grande amore per le proprie radici e che decidono allora di giungere al fatidico appuntamento su un destriero ancora più imperioso. Come un puma, o meglio, il PUMA 200 CVX della CASE IH. Come Roberta Gatti che lo scorso 8 luglio nel giorno del matrimonio, ha percorso la manciata di chilometri che separano l’azienda agricola di famiglia, la “Fratelli Gatti” presso cascina S. Francesco a Caravaggio e la Chiesa di Fornovo San Giovanni sul “bolide rosso fiammante”, con tanto di addobbo floreale. Alla guida il fratello Ambrogio e con loro, Giorgio, 4 anni, elettrizzato per le nozze di mamma Roberta con papà Davide—

Cremona 20 09 2018 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

set 20 2018

arbeit macht frei 20 09 2018

ARBEIT MACHT FREI, IL LAVORO RENDE LIBERI
Da www.cremonaoggi.it; alla Rete bibliotecaria cremonese è rimasto qualcosa nelle orecchie, forse con poca precisione….. —Domenica 23 settembre, alle 10.30, nella Sala Eventi di SpazioComune, la Rete bibliotecaria cremonese organizza un incontro pubblico dal titolo ‘Leggere rende liberi. Esperienze di collaborazione tra Rete bibliotecaria cremonese, Casa Circondariale e C.P.I.A. (Centro provinciale per l’istruzione degli adulti)’.
Grazie a questo accordo i detenuti hanno l’accesso “a migliaia di libri e documenti accrescendo le possibilità di formazione e di educazione all’interno del carcere”.

Cremona 20 09 2018 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

set 20 2018

oggi a iori, domani a te 20 09 2018

OGGI A IORI, DOMANI A TE
In Italia i carcerati sono 60mila, uno ogni mille abitanti: è per questo che gli altri 999 non ci badano, convinti che a loro non toccherà mai. Ho concluso il libretto sul caso Iori, all’ergastolo definitivo con dimostrazioni alla sfera di cristallo et similia, per un omicidio impossibile da commettere a chiunque, con le cause di morte accertate; per un fine: raccontare come sia facile a qualsiasi dei 999 diventare l’uno.
Chi volesse, gratis, il libretto via mail, una settantina di cartelle, mi dia il suo indirizzo; i miei sono flcozzaglio@gmail.com cozzaglio.flaminio@alice.it
339 3599879 0372 431727 ———————————————
Border Nights-You Tube, una piccola emittente toscana, facilmente rintracciabile su internet, riporta la mia intervista del 21 ottobre 2016 sul caso Iori; qualche difetto, all’inizio manca l’audio (!), a volte le voci non sono perfette, ma credo d’esser riuscito a condensare bene ciò che scrivo da anni.

No responses yet

set 19 2018

la legge del più forte-millequattro 19 09 2018

LA LEGGE DEL PIU’ FORTE – MILLEQUATTRO Da Repubblica, ma anche gli altri on line dan la stessa versione: il massimo della pena in Appello a Roberto Formigoni, che, non trovando gli inquisitori in ben due processi le tracce di pagamenti, per concedere 300 trecento milioni di rimborsi non dovuti, avrebbe accettato ospitalità per le vacanze dal costo, intuitivo, temo, di circa 7 sette milioni in 14 anni. Il lettore si faccia l’idea che crede, non la basi però sull’antipatia che Formigoni sprizza da ogni poro……
—Dai sei anni del primo grado ai sette e mezzo dell’appello. E’ la condanna per l’ex governatore della Regione Lombardia, Roberto Formigoni, decisa dal collegio della quarta sezione della corte d’Appello, presieduta dal giudice Marina Caroselli. Il processo milanese era sui fondi neri della clinica Maugeri e del San Raffaele, mentre a Cremona si sta per aprire un altro capitolo per l’ex governatore, sempre relativo a tangenti nel mondo della sanità: proprio due giorni fa, infatti, è stato rinviato a giudizio per il cosidetto ‘caso Guarischi’.
I giudici hanno dunque accolto la richiesta del procuratore generale Vincenzo Calia. Formigoni – che è stato condannato anche all’interdizione perpetua dai pubblici uffici – era accusato di corruzione, mentre era caduta l’accusa di associazione a delinquere. “Sono rimasto senza parole, non ho parole”: l’avvocato Mario Brusa commenta la sentenza con questa dichiarazione telegrafica prima di allontanarsi dal tribunale. Se la pena di 7 anni e mezzo dovesse essere confermata anche in Cassazione, l’ex governatore lombardo ed ex senatore potrebbe chiedere di scontarla in detenzione domiciliare e non in carcere, come prevede la legge per le persone che hanno compiuto i 70 anni di età. Formigoni ne ha 71. Insieme a Formigoni, condanna a sette anni e sette mesi per l’ex direttore amministrativo della clinica, Costantino Passerino (7 anni in primo grado) e conferma la pena per l’imprenditore Carlo Farina (tre anni e quattro mesi in primo grado).
Gli imputati Pierangelo Daccò e Antonio Simone, considerati i creatori dei fondi occulti, in parte poi retrocessi al politico, avevano patteggiato nelle scorse udienze. Nel corso del processo di primo grado era stata confermata la tesi accusatoria del procuratore Laura Pedio e della squadra di polizia giudiziaria della guardia di finanza: dalla Maugeri e dal San Raffaele sarebbero usciti, tra il 1997 e il 2011, 61 milioni di euro, finiti su conti e società di Daccò e Simone, che poi avrebbero garantito a Formigoni oltre 6,6 milioni in benefit di lusso, tra cui l’uso di yacht e il pagamento di vacanze. Che in cambio avrebbe favorito l’ospedale con atti di giunta e rimborsi non dovuti per circa trecento milioni.
Cremona 19 09 2018 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

set 19 2018

qui cremona-quarantacinque 19 09 2018

QUI CREMONA – quarantacinque
–Inaugurata in Pinacoteca del museo civico la mostra Il Regime dell’Arte, rassegna che ci accompagnerà fino al 24 febbraio 2019, curata da Rodolfo Bona e Vittorio Sgarbi. In mattinata, lo stesso Bona ha condotto una visita guidata per i giornalisti delle testate nazionali– da www.cremonaoggi.it
Sito Libera; è fatto noto che diversi soci stiano convertendo parte dell’azienda al biologico, ma dicono nulla sull’articolo “terroristico” di cui ho scritto ieri, titolo:
–Le tante contraddizioni e bugie del biologico italiano–
Bilancio della Provincia fin che c’è; sarebbe apparso sul giornale lunedì 20 agosto; in Camera di Commercio non c’è ancora, perché quello presentato non avrebbe tutti i requisiti formali chiesti dalla legge.
Festa del Torrone, ogni tanto il sindaco Cilecca appoggia i piedi per terra:
–Una festa che formalmente durerà 9 giorni (dal 17 al 25 novembre), ma che in realtà, secondo il sindaco Gianluca Galimberti “dura tutto l’anno” come “dimostrano le imprese che sono presenti oggi (Rivoltini, Sperlari e Vergani che sono anche main sponsor dell’evento, nda) e che lavorano indefessamente tutto l’anno”–
Appoggia i piedi……. il nome delle nostre tre aziende però lo deve aggiungere www.cremonaoggi.it.

Cremona 19 09 2018 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

set 19 2018

festa della zucca a casalmaggiore 19 09 2018

Festa della Zucca a Casalmaggiore
Campagna Amica in piazza Garibaldi
Sabato 22 settembre e domenica 23 appuntamento con i prodotti dell’autunno

Con un colorato e gustoso omaggio ai prodotti dell’autunno, Campagna Amica prenderà parte nel fine settimana alla ‘Festa della Zucca’ a Casalmaggiore, attesa kermesse che nei prossimi giorni promette di condurre migliaia di buongustai e visitatori in piazza Garibaldi a Casalmaggiore.
Il Mercato di Campagna Amica sarà presente nelle giornate di sabato 22 (dalle ore 8 fino a sera) e domenica 23 settembre (per l’intera giornata, dalle ore 9), portando l’immancabile carrellata di zucche, in omaggio al prodotto di stagione, ma nel contempo garantendo anche gli altri sapori e colori tipici della nostra agricoltura.
“Sarà una ‘due giorni’ nel segno del buono e del bello che nascono nelle campagne italiane, ed in particolare cremonesi – spiegano gli agricoltori di Campagna Amica –. La zucca, il prodotto cui è intitolata la festa, sarà naturalmente in primo piano. Ma non mancheranno i fiori, tutta l’ortofrutta di stagione, ma anche miele, uova, salumi, prodotti da forno, confetture, olio”.
“Presso il mercato di Campagna Amica a Casalmaggiore, che per un fine settimana eccezionalmente si sposta in piazza Garibaldi, rendiamo omaggio all’autunno, che arriva a bussare alle nostre porte – spiega Coldiretti Cremona –. L’estate ci ha regalato una grandissima varietà di frutta succosa e verdure fresche, utili a ristorare l’organismo dal caldo estivo. Ma l’autunno non sarà da meno. E sulle nostre tavole s’imporrà la zucca, regina incontrastata di stagione, un alimento gustoso e poco calorico, povero sia di glucidi che di lipidi. Data la mancanza di zuccheri, è un ingrediente da inserire nelle diete di coloro che sono affetti dalla patologia del diabete. La zucca è inoltre ricca di antiossidanti, che aiutano i processi di rigenerazione cellulare ritardando l’invecchiamento dei tessuti e giocando un importante ruolo nella prevenzione di varie patologie. Si può aggiungere che la zucca è anche un toccasana per l’intestino. E poi è ricca di triptofano, l’amminoacido utilizzato nella sintesi della serotonina, il cosiddetto “ormone del buon umore”, che contrasta gli stati di angoscia e placa l’insonnia”. Molto ancora si potrebbe aggiungere, su un prodotto buono e versatile, che da solo riempie l’intero menu, dall’antipasto al dolce, come potranno assodare tutti i partecipanti alla Festa della Zucca di Casalmaggiore.

No responses yet

set 19 2018

la carità che ci meritiamo 19 09 2018

Published by under costume,cronaca cremonese

LA CARITA’ CHE CI MERITIAMO Sarebbe più esatto scrivere: “Che il Sistema Cremona merita”. Titolo di www.cremonaoggi.it: -Da Regione 70mila euro a Cremona per sbarcare su mercato cinese- Ecco il motivo dei 70mila euro: –La Giunta di Regione Lombardia ha approvato, su proposta dell’assessore al Turismo, marketing territoriale e Moda, Lara Magoni, una delibera che ha come oggetto l’iniziativa “Progetto di marketing turistico della destinazione Cremona sul mercato cinese”. “A Cremona il 40% dei turisti stranieri è di origine cinese” spiega l’assessore regionale. “Per questo, in stretta collaborazione con la Camera di Commercio cittadina, vogliamo promuovere un’iniziativa che mira a valorizzare ulteriormente sui mercati internazionali la città di Cremona e il territorio circostante, catturando sempre più turisti interessati a inserire nei propri itinerari le tante città d’arte della Lombardia. Tra queste, Cremona spicca per la sua forte identità musicale”– Eccetera eccetera Non credo che il 40% dei turisti sia di origine cinese, ma lo fosse la carità rimpicciolisce fino a diventare la mancia.
Cremona 19 09 2018 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

set 19 2018

oggi a iori, domani a te 19 09 2018

OGGI A IORI, DOMANI A TE
In Italia i carcerati sono 60mila, uno ogni mille abitanti: è per questo che gli altri 999 non ci badano, convinti che a loro non toccherà mai. Ho concluso il libretto sul caso Iori, all’ergastolo definitivo con dimostrazioni alla sfera di cristallo et similia, per un omicidio impossibile da commettere a chiunque, con le cause di morte accertate; per un fine: raccontare come sia facile a qualsiasi dei 999 diventare l’uno.
Chi volesse, gratis, il libretto via mail, una settantina di cartelle, mi dia il suo indirizzo; i miei sono flcozzaglio@gmail.com cozzaglio.flaminio@alice.it
339 3599879 0372 431727 ———————————————
Border Nights-You Tube, una piccola emittente toscana, facilmente rintracciabile su internet, riporta la mia intervista del 21 ottobre 2016 sul caso Iori; qualche difetto, all’inizio manca l’audio (!), a volte le voci non sono perfette, ma credo d’esser riuscito a condensare bene ciò che scrivo da anni.

No responses yet

set 18 2018

qui cremona-quarantaquattro 18 09 2018

QUI CREMONA – quarantaquattro
Da www.cremonaoggi.it la presentazione della Festa del Torrone; l’on line della Provincia fin che c’è lo farà domani:
—Verranno esposte le costruzioni giganti in torrone delle precedenti edizioni e presentata quella dell’edizione 2018 che raffigurerà Mina. La cantante, sottolineano gli organizzatori, sarà “la regina assoluta di questa edizione della Festa del Torrone” e, nonostante “la sua, sarà una presenza solo evocata”, sarà “egualmente
pregnante perché Mina è orgoglio e simbolo di Cremona e la sua arte ha portato nel mondo il nome della città che le ha dato i natali”—
La solita perla, ripetuta da 40 quarant’anni: inginocchiarsi ai piedi di una che di Cremona se ne frega; e promuovere artista l’interprete di canzonette. La Ferragni, che è giovane, ha l’immensità davanti. Ma questo è il Sistema Cremona, un’idra dalle cento teste, che rifiuta solo i capitan Voltini.
Contrordine colleghi consiglieri Libera: come si fa a consigliare la pensione al Pennadoro, che gode di un contratto di ferro? Rossano Salini s’accontenti della poltrona di vice, in cambio delle tante apparizioni sul giornale del fratello Massimiliano.
Sito Libera; “Le tante contraddizioni e bugie del biologico italiano”, in risposta al Salone del Gusto di Torino; ecco il gran finale:
—- l’agricoltura bio è pesantemente sovvenzionata e i livelli delle sovvenzioni pubbliche sono in continuo aumento
l’agricoltura bio è insostenibile per la produttività scarsissima e i costi elevatissimi per il consumatore
l’agricoltura bio non aiuta in alcun modo a combattere il cambiamento climatico e anzi una sua adozione generalizzata lo accentuerebbe in modo vistoso – l’agricoltura bio fa largo ricorso a “pesticidi”, privilegiando prodotti “vecchi” e tutt’altro che innocui per la salute umana e per l’ecosistema.
l’agricoltura bio non fornisce al consumatore un prodotto di qualità accertata, verificata e garantita, ma gli fa pagare un processo produttivo sottoposto a un sistema di controllo sulla cui efficienza è lecito nutrire qualche dubbio, perlomeno fintanto che sarà affidato ad organismi privati pagati dagli stessi soggetti controllati…——–
Io ricordo spesso di non poter dare giudizi professionali sull’Agricoltura, ma sostenere che il bio accentuerebbe in modo vistoso il cambiamento climatico………….
Cremona 18 09 2018 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

set 18 2018

le quarantamila parole inutili 18 09 2018

LE QUARANTAMILA PAROLE INUTILI Presentata questa mattina la 21ma Festa del Torrone; la parola, come da dovere, al sindaco professor Cilecca. Il successo della Festa, naturalmente, non è dovuto al solo lavoro di Stefano Pellicciardi, titolare di Sgp Eventi. Da www.cremonaoggi.it, che da anni raggiunge i successi che sappiamo grazie al lavoro di promozione turistica e culturale eccetera….. —La chiave del successo sta in “un lavoro di promozione turistica e culturale che esalta i nostri prodotti tipici come il torrone e i nostri imprenditori della produzione e della ristorazione”. Un turismo che passa da “proposte culturali ben programmate e sempre nuove”, dalla “ricerca e dalle università con progetti ormai attivi che uniscono imprese e università e laboratori, da Cremona Food Lab, all’osservatorio Agrifood fino al nuovo campus universitario nel complesso di Santa Monica” e da una città, Cremona, “in movimento, bellissima e vivace che sta davvero raccontando molto in Italia e nel mondo e che desidera continuare a lavorare per crescere e svilupparsi”.
Cremona 18 09 2018 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

Next »