Archive for the 'costume' Category

nov 10 2018

le razze esistono, 10 11 2018

LE RAZZE ESISTONO,
e lo conferma proprio la sinistra italiana: il Fascismo è pessimo e in Italia ha fatto solo centinaia di migliaia di morti; il comunismo, causa qualche errore di sbaglio, ma i principi son buoni, ha assassinato 100milioni di persone, ma eran tutte di fuori, dunque di qualità inferiore!

Cremona 10 11 2018 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

nov 10 2018

eran forse 10mila in meno 10 11 2018

Published by under costume,cronaca nazionale

ERAN FORSE 10MILA IN MENO,
ma sufficienti a far capire anche al più integralista dei 5 Stelle: si faccia la Tav!
Titoli di Repubblica:
—Torino, 40mila senza bandiere per il sì alla Tav Salvini si schiera: ora è meglio finirla Appendino forzata al dialogo: accolgo le critiche—
Da wikipedia:
—La marcia dei quarantamila o dei quarantamila quadri FIAT fu una manifestazione tenutasi a Torino il 14 ottobre 1980. Migliaia di impiegati e quadri della FIAT sfilarono per le strade del capoluogo piemontese in segno di protesta contro i picchettaggi che impedivano loro, da 35 giorni, di entrare in fabbrica. La manifestazione ebbe come effetto diretto quello di spingere il sindacato a chiudere la vertenza con un accordo favorevole alla FIAT. Viene convenzionalmente indicata come l’inizio di un radicale cambio di relazioni tra grande azienda e sindacato nel Paese.

Cremona 10 11 2018 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

nov 10 2018

la dura conferma 10 11 2018

LA DURA CONFERMA
Alessandro Carpani è inadatto alla politica: dice quello che pensa, con l’aggravante di dirlo chiaro. Dalla sua bacheca facebook, oggi, la previsione per il dopo amministrative 2019, a Cremona:
—con la Lega al governo, la “Tavola della Pace” la possono trasferire fuori dalla città. Queste inutili associazioni troveranno le porte di Palazzo Comunale CHIUSE X SEMPRE!—
Che c’è di strano, si chiede il lettore abituato a leggermi: neanche Galimberti riceve a Palazzo Comunale CasaPound o Forza Nuova. Ma a sinistra, come noto, son molto più eguali degli altri, e immaginabili le reazioni, se togli due o tre grammi di eguaglianza dai Kg di vantaggio cui sono abituati; dalla Provincia fin che c’è partono le prime bordate, che produrranno altre marce per la democrazia e la libertà, temo:
—Daniela Polenghi, che della Tavola della Pace è portavoce e referente storica. E che sentendosi attaccata, contrattacca: «Noi abbiamo una vita e una storia e continueremo ad averla indipendentemente da Carpani. Il nostro diritto all’esistenza e al manifestare opinioni è sancito dalla Costituzione, dalle leggi nazionali e della libertà che i cittadini hanno di associarsi nelle forme previste dalle normative e dalla democrazia. Ecco: a meno che Carpani e la Lega vogliano sovvertire questo sistema di diritto, Tavola della Pace c’è stata, c’è e ci sarà. Anche a Cremona»— La compagna Polenghi mette subito le mani avanti, fin troppo oltre le intenzioni di Carpani, che non ha mai detto di voler abolire la Tavola della Pace; ma a spiegare per filo e per segno che succede, e spiegare in grande! ci pensa come d’abitudine il Maestro di color che sanno, l’assessore Virgilio Andrea:
—Duro l’assessore Andrea Virgilio: per ora, l’unica cosa che la Lega è riuscita a cancellare sono i 49 milioni di euro di rimborsi elettorali e a Cremona il cuscus. Sarà più complicato spazzare via la dignità delle persone e quella parte di società che quotidianamente reagisce alle loro provocazioni—
Si fermasse qui, ai soliti ritornelli, detto sottovoce: li ripetiamo anche noi, quando servono, invece il Maestro di color che sanno preferisce schiantar la Lega, Sansone nel Tempio! con le armi della sua infinita saggezza:
—Per Virgilio, però, il punto è un altro: la cosa grave e pericolosa è che la Lega a Cremona dice solo questo. Non ha in testa un neurone in grado di ribellarsi, di promuovere una secessione in questo caso lungimirante e di pensare ad altro: allo sviluppo della città, alla valorizzazione delle nostre filiere, alle problematiche dei nostri pendolari che la loro giunta regionale ha sì, in questo caso, cancellato—
Ma allo sviluppo della città, alla valorizzazione eccetera, non ha provveduto in questi anni la Giunta Cilecca, di cui il Maestro di color che sanno fa parte sin dall’inizio?

Cremona 10 11 2018 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

nov 10 2018

e grazie anche a campagna amica 10 11 2018

Per la Giornata provinciale del Ringraziamento
Domani Campagna Amica in piazza Stradivari
Ospiti speciali le aziende di Marche e Umbria, colpite dal terremoto
Accanto ai sapori made in Cremona, anche i “tesori salvati dal sisma” (dalla norcineria umbro-marchigiana al vino di visciole, dal pecorino all’olio)
Tornano in piazza anche gli agrumi della Sicilia

“Domenica 11 novembre è il giorno dedicato a San Martino Vescovo, una ricorrenza particolarmente significativa per gli agricoltori, che rappresenta la chiusura dell’annata agraria e nel contempo ricorda anche i momenti difficili vissuti dalla gente dei campi, poiché nel nostro passato l’11 novembre per molti lavoratori delle campagne segnava il giorno triste del trasloco, della difficoltà di lasciare la propria casa e al tempo stesso dell’impegno di ripartire con forza e fiducia. In questa giornata così significativa, scelta da Coldiretti Cremona per celebrare la Giornata Provinciale del Ringraziamento, le aziende agricole di Campagna Amica hanno voluto dar vita ad un mercato speciale, che invaderà con i suoi colori e i suoi sapori piazza Stradivari. E, soprattutto in questa occasione, con grandissima amicizia e affetto accogliamo cinque aziende agricole in arrivo dalle Marche e dall’Umbria, dalle terre colpite dal terremoto, che saranno con noi in piazza portando i loro tesori salvati dal sisma. Per tutti i cremonesi fare la spesa da queste aziende significherà dare un aiuto concreto e certo alla ricostruzione”. E’ quanto sottolineano gli agricoltori di Campagna Amica Cremona, nel ricordare che domattina a Cremona, in piazza Stradivari, dalle ore 8 alle 19, con i suoi gazebo gialli torna il Mercato di Campagna Amica, portando tutto il buono e il bello che nascono nelle campagne cremonesi (formaggi, salumi, frutta e verdura, prodotti da forno, miele, uova, confetture, fiori), da altre regioni d’Italia (vino, riso, olio, parmigiano reggiano, e con il ritorno in piazza degli agrumi della Sicilia), con uno spazio speciale per alcune aziende che, dalle Marche e dall’Umbria, porteranno degli autentici “tesori del gusto” (ci saranno i prodotti della norcineria umbro-marchigiana, i formaggi tipici a partire dal pecorino, cereali e legumi tipici, l’olio e le confetture, il vino di visciole).
Il tutto nell’ambito di una domenica speciale, che vedrà Coldiretti celebrare la Giornata provinciale del Ringraziamento (cuore della festa sarà la Santa Messa alle ore 11 nella Cattedrale di Cremona, animata dagli agricoltori, alla quale tutta la comunità è invitata), con i trattori e i mezzi agricoli in parata nella mattinata in piazza del Comune e con il Mercato di Campagna Amica per l’intera giornata in piazza Stradivari. Ci sarà spazio anche per la “Castagnata della solidarietà” promossa dalle associazioni Aido e Accd, con la presenza in piazza Stradivari dei castagnari e dell’Associazione nazionale Alpini, sezione di Cremona, che arricchiranno la giornata di festa portando castagne, canti e vin brulè.

No responses yet

nov 10 2018

oggi a iori, domani a te 10 11 2018

OGGI A IORI, DOMANI A TE
In Italia i carcerati sono 60mila, uno ogni mille abitanti: è per questo che gli altri 999 non ci badano, convinti che a loro non toccherà mai. Ho concluso il libretto sul caso Iori, all’ergastolo definitivo con dimostrazioni alla sfera di cristallo et similia, per un omicidio impossibile da commettere a chiunque, con le cause di morte accertate; per un fine: raccontare come sia facile a qualsiasi dei 999 diventare l’uno.
Chi volesse, gratis, il libretto via mail, una settantina di cartelle, mi dia il suo indirizzo; i miei sono flcozzaglio@gmail.com cozzaglio.flaminio@alice.it
339 3599879 0372 431727 ———————————————
Border Nights-You Tube, una piccola emittente toscana, facilmente rintracciabile su internet, riporta la mia intervista del 21 ottobre 2016 sul caso Iori; qualche difetto, all’inizio manca l’audio (!), a volte le voci non sono perfette, ma credo d’esser riuscito a condensare bene ciò che scrivo da anni.

No responses yet

nov 09 2018

la legge del più forte-millecinquantacinque 09 11 2018

Published by under costume,cronaca nazionale,Giudici

LA LEGGE DEL PIU’ FORTE – MILLECINQUANTACINQUE
La battuta più bella nei giorni delle “decisioni irrevocabili”: prescrizione sì prescrizione no, irrevocabili fino a stasera, l’ha incorniciata Francesco Paolo Sisto, avvocato e deputato di Forza Italia, e la riporta il Dubbio: “il processo penale non deve intimidire, serve a rassicurare gli innocenti e a punire i colpevoli”
Il processo penale; colgono ogni occasione, certi gestori del Parlamento, di mostrare quanto sian vicini agli italiani: noi innocenti, quando la malattia più diffusa, o almeno di moda, è la depressione, facciamo la coda davanti ai Palazzi: “un processo, almeno un processo, per darci la sicurezza d’esser innocenti, se perfino un Davigo ci giudica colpevoli non ancora scoperti!”

Cremona 09 11 2018 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

nov 09 2018

qui cremona-novantasei 09 11 2018

QUI CREMONA – novantasei
Il lato preoccupante di Crotti Riccardo, pretendente alla presidenza della Libera, non è che sia un agricoltore solo sulla carta, i requisiti formali ci sono tutti, è che ha sempre fatto parte del Sistema Cremona, veterinario e per lunghissimo tempo presidente dell’Apa, finita poi in mano ai Coldiretti, nel momento in cui in Libera è indispensabile un agricoltore vero! Mentre il Sistema fa acqua da tutte le parti, basti pensare alle condizioni pietose in cui versa la Fiera che, o trova in fretta un solido finanziatore, o un presidente alla Stefano Pellicciardi, l’organizzatore della Fiera del Torrone, Fiera del Salame, e in primavera 2019 Fiera del Formaggio, o chiude! Che sensibilità può avere per i problemi della terra, oggi terribili, chi ha sempre fatto altro e con buone indennità? Sarebbe chiederla a Zanolli, che direttore della Provincia riceve dai soci, suoi editori, molto più di quel che essi tirino fuori da campi e stalle.
L’avessero immaginato, credo che i ragazzi di Forza Nuova mai avrebbero appeso lo striscione comodamente ribattezzato: razzista; da www.cremonaoggi.it:
—Dopo la vicenda dello striscione razzista appeso sulla facciata della Casa dell’Accoglienza nella notte tra il 2 e il 3 novembre, arriva il contrattacco della Cremona più pacifista e tollerante, che nella serata di mercoledì si è riunita nel Tavolo per la Pace, in un incontro molto partecipato, per decidere come manifestare pacificamente in solidarietà alla struttura, che proprio in questi giorni sta celebrando il proprio trentennale di fondazione.

Cremona 09 11 2018 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

nov 09 2018

lapidario 09 11 2018

Published by under costume,cronaca nazionale,Giudici

LAPIDARIO
Come io ho imparato la procedura penale vera, non quella dei codici e dei trattati, dai processi Iori, così Verdiglione ha imparato dai suoi, pagina 322 di l’Operazione guru:
—Il giudiziario ricorre alla probabilità, alla verosimiglianza, pertanto alla grammatica morale, alla grammatica dei costumi, alla psicogrammatica naturale e nazionale, alla statistica—

Cremona 09 11 2018 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

nov 09 2018

il topo di campagna e il topo di città 09 11 2018

IL TOPO DI CAMPAGNA E IL TOPO DI CITTA’
Esopo ha ragione da 2600 anni; il topo in città causa l’arrivo dell’Asl, uffici comunali, Vigili del fuoco, un fascicolo della Procura eccetera; la nutria ha fin trovato avvocati difensori…….

Cremona 09 11 2018 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

nov 09 2018

immane vergogn per l’umanità 09 11 2018

Published by under costume,cronaca nazionale

IMMANE VERGOGNA PER L’UMANITA’ E’ il primo titolo dell’Osservatore Romano on line; se il Papa Francesco ha ragione, credenti o non che siamo, bisogna dargliela: prima delle armi, l’acqua, signori dei Paesi ricchi e civili! molto civili…………… —L’acqua è fondamentale per la vita. In tante zone del mondo, nostri fratelli e sorelle non possono avere una vita dignitosa proprio per la mancanza d’accesso all’acqua pulita. Le drammatiche statistiche della sete, soprattutto la situazione di quelle persone che si ammalano e spesso muoiono a causa dell’acqua insalubre, è un’immane vergogna per l’umanità del XXI secolo. Purtroppo, in molti dei Paesi in cui la popolazione non ha un accesso regolare all’acqua potabile non manca la fornitura di armi e munizioni che continuano a deteriorare la situazione! La corruzione e gli interessi di un’economia che esclude e che uccide prevalgono troppo spesso sugli sforzi che, in modo solidale, dovrebbero garantire l’accesso all’acqua.
Cremona 09 11 2018 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

« Prev - Next »