Archive for the 'Censura' Category

giu 06 2017

felice per adesso 06 06 2017

Published by under Censura,sport

FELICE PER ADESSO
Titolo di Repubblica Sport:
-Spalletti: felice di allenare l’Inter. La firma? ci siamo dati la mano-
In attesa di assaggiare il piede, alla seconda o terza sconfitta.

Cremona 06 06 2017 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

mar 22 2017

uno di noi 22 03 2017

Published by under Censura,cronaca cremonese

UNO DI NOI
Mi va di ricordarlo ancora: domani 23 marzo, dalle 17 00 in poi, via Gerardo Patecchio 19, dipinti e sculture di Michele Mascarini, più conosciuto come eccellente mercante d’arte, assieme al fratello Paolo. Due parole di presentazione di Marco Tanzi, che quando ci parla non recita da critico, ma spiega in modo possa capirlo anch’io, che davanti a un quadro mi fermo a un: mi piace, non mi piace. Poi il solito rinfresco. Sono ammessi i ritardatari…..

Cremona 22 03 2017 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

gen 02 2014

star sulle palle 02 01 2014

Published by under Censura,cronaca cremonese

STAR SULLE PALLE
Ho scoperto per caso ieri che il sito del Comune di Cremona dà l’elenco delle principali testate giornalistiche della città. Web comprese: vediamole. La prima, Cives, ha cessato da anni. Poi Cremona Oggi, il Vascello e l’Inviato, che sono giornali e lavorano bene. Infine due blog, l’ultimo arrivato, Vivere Cremona, 2012, e Welfare Cremona news.
Assente www.flaminiocozzaglio.info, blog, nato nel 2009: o non è ritenuto all’altezza o sta sulle palle, non capisco il motivo……

Cremona 02 01 2014 www.flaminiocozzaglio.info

No responses yet

set 28 2013

non cresceremo mai 28 09 2013

Published by under Censura,costume,cronaca nazionale

NON CRESCEREMO MAI
Fin che permetteremo alla Santa Inquisizione di formare il nostro pensiero. Uno dei tanti esempi, qui sotto, preso dal Corriere on line:
“Non si fermano le polemiche sull’infelice uscita di Guido Barilla contro le famiglie gay. Dario Fo gli ha lanciato un appello: «Il gruppo Barilla rappresenti nelle prossime campagne pubblicitarie la famiglia nelle sue infinite e meravigliose forme di questi nostri tempi». Un appello che arriva tramite una lettera aperta in cui sottolinea come l’azienda rappresenti l’Italia «nel nostro Paese e in tutto il mondo. Un’Italia che è fatta di coppie di fatto, di famiglie allargate, di famiglie con genitori omosessuali e transgender». «Oggi – scrive il premio Nobel – il nostro Paese è fatto di tante famiglie unite solo dall’amore delle persone che ne fanno parte”
Non voglio essere frainteso e dar l’impressione di cadere nello stesso limite che rinfaccio ai vari Fo Dario, tutti, tutti moralmente premi Nobel: i vari Fo Dario abbiano la libertà di dir ciò che vogliono in ogni sede, però non dimentichino mai di concederla a loro volta agli altri.

Cremona 28 09 2013 www.flaminiocozzaglio.info

No responses yet

mar 29 2013

la raccolta differenziata 29 03 2013

Published by under Censura,cronaca cremonese

LA RACCOLTA DIFFERENZIATA
Il blog da curva che segue i pezzi di www.cremonaoggi.it, il miglior informatore cittadino, se ben interpretato dà i suoi frutti. Basta citare il nostro vescovo Lafranconi, per qualsiasi motivo, che i giustizieri lo sbranano: amico dei pedofili!
Un Tribunale non è riuscito a esaminare le sue eventuali colpe entro i dieci anni della prescrizione, ma non rinuncia attraverso la penna di un suo giudice a criticarlo, qualche vittima lo dà certo colpevole, i gentiluomini delle Jene lo vogliono mettere alla berlina: tanto basta ai tifosi per aggredirlo, e far capire cosa abbiano capito delle regole della democrazia, non messe due minuti fa, ma emerse lentamente tra dolori e tragedie in secoli di Storia.

Cremona 29 03 2013 www.flaminiocozzaglio.info

No responses yet

nov 24 2012

l’ira di achille 24 11 2012

Published by under Censura,cronaca nazionale

L’IRA DI ACHILLE
Che infiniti addusse lutti agli Achei, inizia Omero, e non vorrei succedesse lo stesso coi giornalisti incazzati nerissimi perché la riforma sulla diffamazione non produce ciò che vogliono: la quasi totale impunità che, da artigiani della parola, trasformano in “Libertà di opinione”. Che ovviamente in Italia, un pochettino anche prima, ma è assoluta e senza conseguenze dal 26 aprile 1945: non dico la galera, neanche una multa di dieci euro per chi dice e scrive ciò che pensa.
Ma i giornalisti son molto peggio dei politici, che si limitano nel peggiore dei casi a profittare del reale: pretendono di creare il mondo!
Mi ha colpito la sfuriata di Cesare Martinetti sulla Stampa di ieri, a cominciare dal titolo: L’ultima brutta legge ad personam.
E’ ad personam perché nei casi più gravi vorrebbe il carcere per i diffamatori, non lo sarebbe se lo togliesse!
E, continua, è un’assurdità il carcere per i giornalisti! Notate bene, per i giornalisti, non per il cittadino comune che potrebbe commettere lo stesso reato, del cittadino comune la casta se ne sbatte ampiamente le palle!
Bastano un paio di estratti per inquadrare il signorino: “come se le leggi, che devono essere fatte nell’interesse di tutti, dovessero invece rispondere a bisogni e contingenze particolari, su comando, ad personam, appunto.”
Più che “interesse di tutti”, che è impossibile, parlerei di diritti, molto più esatto e raggiungibile, ma il signorino naturalmente, quando accenna agli interessi, mira solo ai suoi, non a quelli del diffamato, da liquidare eventualmente a suon di spiccioli.
Ecco la difesa: “Ma anche per i giornalisti la minaccia del carcere appare anacronistica, vessatoria, sbagliata. E sia chiaro che non lo diciamo per una banale difesa corporativa. Noi riteniamo che i giornalisti che diffamano per superficialità o mancanza di professionalità o, peggio, per scelta editoriale, devono essere sanzionati. Ci sono molti modi, a cominciare dal risarcimento civile accanto alla condanna penale. Ma la minaccia del carcere, dove poi non ci finisce mai nessuno, è soltanto un’inutile, arrogante e retorica prova di forza simbolica detta dalla frustrazione dei politici.”
Lo so, vi ho annoiato. Spero di farvi sorridere con Filaminta, Les femmes savantes, atto quinto, ultima scena: a me “Condanna”? Ah, questa poi! “Condanna” lo si applica soltanto ai criminali.

Cremona 24 11 2012 www.flaminiocozzaglio.info

One response so far

ago 24 2012

sinistra come insulto 24 08 2012

Published by under Censura,costume

SINISTRA COME INSULTO
Strabiliante notizia da Londra, appena dopo quella di voler invadere l’ambasciata dell’Ecuador, non protetta dalle Convenzioni internazionali perché di Paese inerme: George Orwell era troppo di sinistra e non merita una statua davanti alla sede della Bbc, per cui lavorò nei terribili anni della guerra, sotto le bombe di Hitler. Il suo libro più noto, La fattoria degli animali: tutti gli animali sono eguali, ma qualcuno (il maiale Napoleon incarnazione di Stalin) è più eguale degli altri, era così di sinistra che non venne pubblicato in GB fin che l’Unione Sovietica fu alleata contro i tedeschi.
Il monito è, non ci sono altri motivi, Orwell era sì della parte giusta, e lo sarebbe anche oggi, ma noto “per la sua integrità priva di compromessi e per la sua onestà”: non basta essere alleati, bisogna anche dire sempre di sì.
Monito antico quanto la Storia dell’uomo.
Divertente, per me, e chiedo scusa agli amici di sinistra, che essere di sinistra sia un insulto; fino a ieri ero convinto che insultante fosse solo “comunista”……

Cremona 24 08 2012 www.flaminiocozzaglio.info

No responses yet

feb 28 2012

corano 28 02 2012

Published by under Censura,costume

CORANO

Perbenismo occidentale. Pur criticando gli eccessi della reazione, tutti a sentenziare: non si brucia un libro sacro. Rispetto: spontaneo eh…. non paura, per le altre religioni. Sberleffi invece d’ogni tipo al nostro Dio, Gesù, Madonna (provate a chiamare una donna di spettacolo Allah) etc, i santi hanno quel “San” davanti al nome che li rende poco maneggevoli, prova della nostra libertà di pensiero!

Cremona 28 02 2012 ww.flaminiocozzaglio.info

p.s. niente accuse di partigianeria, sono un agnostico rispettoso di tutte le divinità, Giove compreso.

No responses yet

dic 07 2011

questione di scelte 07 12 2011

Published by under Censura,cronaca cremonese

QUESTIONE DI SCELTE

Titolo di www.cremonaoggi.it:
“Bufera discarica, nelle intercettazioni anche Rossoni, l’assessore provinciale Pinotti e il sindaco di Cappella Cantone”
Titolo irriguardoso, perché sembra voler dire che i tre siano implicati nelle indagini, mentre leggendo l’articolo è chiaro che il loro nome è stato fatto in chiacchierate tra altri, per motivi tutti da accertare.
Titolo pericoloso, perché i tre potrebbero anche chiedere congrue riparazioni al giornale.
Giorni fa ho spedito al direttore e alla redazione il post con la sentenza della causa che il direttore della Provincia, Zanolli, mi ha intentato, perché a suo parere lo diffamavo, e ha perso, chiedendo lo pubblicassero tra le lettere: silenzio. Accusa che in genere viene rivolta alla sola Provincia: pubblica ciò che vuole.
Evidentemente non è la sola. Pare più comodo lamentarsi in generale di una Cremona chiusa e bigotta, che dar voce a chi chiuso e bigotto non vuole essere.

Cremona 07 12 2011 www.flaminiocozzaglio.info

No responses yet

nov 15 2011

censura 15 11 2011

Published by under barzellette,Censura

CENSURA

A Cremona è sempre di moda irridere la Provincia, oggi Piva e Zanolli, che a ben guardare a casa loro, sul loro giornale, hanno il diritto di scrivere ciò che piace, e se sbagliano, pagano di tasca propria.
Silenzio invece da quei democratici che ogni minuto starnazzano sulla libertà di espressione del pensiero, difesa dalla Costituzione etc etc, non sto a ripetere le lagne che leggete ogni giorno in ogni luogo, e di sottecchi, io sono fastidioso, lo so, si sentono autorizzati a chiedere ai giornali degli altri di non farmi scrivere, o almeno sforbiciare per la dovuta censura…..autentici democratici di sinistra!!

Cremona 15 11 2011 www.flaminiocozzaglio.info

One response so far

Next »