dic 06 2018

qui cremona-centoventitre 06 12 2018

Published by at 6:31 pm under costume,cronaca cremonese

QUI CREMONA – centoventitre
La lotta allo smog – dichiara Barbara Meggetto, presidente di Legambiente Lombardia – sembra scomparsa dalle agende politiche di Regione Lombardia e anche in quella di molte città. E’ bastata qualche settimana di pioggia per far pensare che il problema non esista o che si possa sconfiggere a suon d’incentivi per comprare nuove auto e liberando la circolazione con nuove deroghe. E’ sparita anche l’informazione ai cittadini sui rischi di un elevato livello di smog, eppure sono i primi a rimetterci in salute e qualità della vita. Non ci resta che chiedere un atto di responsabilità proprio ai cittadini: fatevi un regalo per il prossimo Natale, non usate l’auto per i vostri acquisti. Prendete i mezzi pubblici, usate le biciclette e godetevi le città a piedi. Un modo anche questo per contribuire ad abbassare la soglia di polveri sottili immesse in atmosfera”—- da www.cremonaoggi.it
Come trasformare la tragedia dell’inquinamento, la Val Padana soffre uno dei più gravi del mondo, in una gag comica; in Regione credono che qualche settimana di pioggia, che ha bagnato nessuno, e gli incentivi per l’auto nuova, lo mettano sullo sfondo delle buone cose di pessimo gusto; noi cittadini, se manca l’informazione, non ci accorgiamo dell’aria grama che entra nei polmoni; ma per fortuna l’arrivano i nostri è suonato da Legambiente, che consiglia di lasciare l’auto in garage e inforcare la bici: il vero regalo di Natale!
A parziale rimedio il GiornalediCremona.it prevede un Ponte Immacolata con maltempo vento e calo termico: facciano il loro dovere!
GiornalediCremona.it che spiega anche un “fattaccio”:
—Stiamo cercando di correggere la nuova Politica agricola comunitaria (Pac) che ci preoccupa per i consistenti tagli agli imprenditori agricoli – ha ribattuto l’assessore regionale all’Agricoltura Fabio Rolfi – Ci dicono che è conseguenza della “Brexit”, ma è una bugia colossale perché la verità è voler destinare denaro all’accoglienza degli immigrati. Nel Bilancio europeo tagliano i contributi per l’agricoltura e li danno a chi riceve e distribuisce i profughi. Invece bisogna sostenere il settore agricolo che è traino economico per gli altri comparti. Come Lega abbiamo chiesto una serie di emendamenti al Parlamento europeo— Fiera, confermo, silenzio più silenzioso che mai in attesa del Messia con tanti soldi che accetti di allearsi con Cremona; nessuna idea, nel frattempo, di farla gestire a uno Stefano Pellicciardi, Festa del Torrone eccetera, che dimostra sul campo, e da anni, quanta gente riesce a far giungere in città.
Libera; qualche voce in più la colgo, il fronte degli agricoltori veri che intendono gestirla bene aumenta giorno su giorno, per questo temo che a febbraio non si voti.
Chiudo con irritualità: ho preso l’abitudine di farmi l’aperitivo in casa col Fior di Primavera/Estate di Rivoltini; duro per i miei vecchi denti, lo sminuzzo, raccolgo col cucchiaino e ci bevo su; a voluttà!

Cremona 06 12 2018 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

Trackback URI | Comments RSS

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.