nov 10 2018

la dura conferma 10 11 2018

Published by at 5:52 pm under barzellette,costume,cronaca cremonese

LA DURA CONFERMA
Alessandro Carpani è inadatto alla politica: dice quello che pensa, con l’aggravante di dirlo chiaro. Dalla sua bacheca facebook, oggi, la previsione per il dopo amministrative 2019, a Cremona:
—con la Lega al governo, la “Tavola della Pace” la possono trasferire fuori dalla città. Queste inutili associazioni troveranno le porte di Palazzo Comunale CHIUSE X SEMPRE!—
Che c’è di strano, si chiede il lettore abituato a leggermi: neanche Galimberti riceve a Palazzo Comunale CasaPound o Forza Nuova. Ma a sinistra, come noto, son molto più eguali degli altri, e immaginabili le reazioni, se togli due o tre grammi di eguaglianza dai Kg di vantaggio cui sono abituati; dalla Provincia fin che c’è partono le prime bordate, che produrranno altre marce per la democrazia e la libertà, temo:
—Daniela Polenghi, che della Tavola della Pace è portavoce e referente storica. E che sentendosi attaccata, contrattacca: «Noi abbiamo una vita e una storia e continueremo ad averla indipendentemente da Carpani. Il nostro diritto all’esistenza e al manifestare opinioni è sancito dalla Costituzione, dalle leggi nazionali e della libertà che i cittadini hanno di associarsi nelle forme previste dalle normative e dalla democrazia. Ecco: a meno che Carpani e la Lega vogliano sovvertire questo sistema di diritto, Tavola della Pace c’è stata, c’è e ci sarà. Anche a Cremona»— La compagna Polenghi mette subito le mani avanti, fin troppo oltre le intenzioni di Carpani, che non ha mai detto di voler abolire la Tavola della Pace; ma a spiegare per filo e per segno che succede, e spiegare in grande! ci pensa come d’abitudine il Maestro di color che sanno, l’assessore Virgilio Andrea:
—Duro l’assessore Andrea Virgilio: per ora, l’unica cosa che la Lega è riuscita a cancellare sono i 49 milioni di euro di rimborsi elettorali e a Cremona il cuscus. Sarà più complicato spazzare via la dignità delle persone e quella parte di società che quotidianamente reagisce alle loro provocazioni—
Si fermasse qui, ai soliti ritornelli, detto sottovoce: li ripetiamo anche noi, quando servono, invece il Maestro di color che sanno preferisce schiantar la Lega, Sansone nel Tempio! con le armi della sua infinita saggezza:
—Per Virgilio, però, il punto è un altro: la cosa grave e pericolosa è che la Lega a Cremona dice solo questo. Non ha in testa un neurone in grado di ribellarsi, di promuovere una secessione in questo caso lungimirante e di pensare ad altro: allo sviluppo della città, alla valorizzazione delle nostre filiere, alle problematiche dei nostri pendolari che la loro giunta regionale ha sì, in questo caso, cancellato—
Ma allo sviluppo della città, alla valorizzazione eccetera, non ha provveduto in questi anni la Giunta Cilecca, di cui il Maestro di color che sanno fa parte sin dall’inizio?

Cremona 10 11 2018 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

Trackback URI | Comments RSS

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.