nov 08 2018

la legge del più forte-millecinquantaquattro 08 11 2018

Published by at 8:24 pm under costume,cronaca nazionale,Giudici

LA LEGGE DEL PIU’ FORTE – MILLECINQUANTAQUATTRO
Francesco Minisci, presidente dell’Associazione nazionale magistrati:
“il Governo appare orientato ad operare nel percorso da noi sempre sostenuto”
Il percorso è la prescrizione che deve sparire, costi quel che costi, anche la rottura del Governo con l’altra “voce” del processo, gli avvocati; dal Dubbio:
—Astensione: la risposta sarà questa. Se il governo non torna indietro, se il ministro non corregge la traiettoria sulla prescrizione, sicuramente i penalisti italiani si asterranno. Ci sarà una grande risposta, come è chiaro dall’indignazione che attraversa in queste ore l’avvocatura penale. Eriberto Rosso è da pochi giorni segretario dell’Unione Camere penali. È lui che il nuovo presidente Gian Domenico Caiazza ha voluto come più prossimo compartecipe della difficile sfida che gli è toccata. Insieme hanno visto il guardasigilli Alfonso Bonafede ieri mattina, a via Arenula. E Rosso, avvocato fiorentino da tempo impegnato nella politica associativa, è come se guardasse con occhi pieni di sconcerto al terremoto che sembra battezzare il suo incarico—
Il terremoto riguarda i cittadini, non certo gli avvocati che, noi sotto processo fin che campiamo, ammucchierebbero parcelle su parcelle; eppure, per un senso di giustizia che è debole in giudici e politici, son disposti allo sciopero per ottenere il diritto a guadagnar di meno!

Cremona 08 11 2018 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

Trackback URI | Comments RSS

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.