nov 07 2018

qui cremona-novantaquattro 07 11 2018

Published by at 7:41 pm under costume,cronaca cremonese

QUI CREMONA – novantaquattro
E adesso vediamo che ci racconta il Nolli Renzo sui similgrana:
—Sui similari mi attribuisce frasi e tesi mai dette e sostenute, in particolare in un incontro pubblico quindi alla presenza di numerosi testimoni. Mi premurerò di verificare se sia stata fatta una registrazione degli interventi. Comunque, a scanso di equivoci, quello che penso dei similari è che rappresentano un serio problema, che esistono e che costituiscono “un terzo formaggio” che agisce in concorrenza con il nostro grana Dop e che hanno contribuito alle difficoltà del comparto lattiero caseario di quest’ultimo anno. Tuttavia, dal momento che non se ne può impedire la produzione, penso anche che il Consorzio di tutela del Grana Padano ha intrapreso le giuste misure per contrastare questo fenomeno. E i risultati cominciano a vedersi. La realtà è che Voltini aveva capito molto bene questi concetti che avevo espresso, anche in sua presenza, e che la sua falsa accusa abbia un altro obiettivo—
Il similgrana, per il Nolli, è un “terzo formaggio”; chiedo scusa ai lettori, specie ai più fedeli: mi dev’esser sfuggito il “secondo”. Quanto al resto, meglio sarebbe stato per il Nolli non ficcarsi anche in questa grana; il Consorzio di tutela, guidato dai tempi di Adamo ed Eva dal socio Libera Baldrighi Cesare, mezzi per difendersi ne ha eccome, il primo sbatter fuori i soci che vendono il latte a chi produce i similari, quando addirittura non lo fanno in proprio; la “giusta misura” sarebbe estrarre dal cilindro, in compagnia del coniglio o non, un “Grana Padano Riserva”; quanto ai risultati, temo che i soci del Consorzio ne vogliano solo uno, che il Padano non sia in vendita alla metà del prezzo che spunta il Parmigiano. Capitan Voltini aveva capito molto bene i concetti, ed è per questo che li scritti con adamantina chiarezza.
Soci agricoltori veri della Libera, se davvero si vota in febbraio, nominate uno che non abbia ambizioni di carriera e indennità, ma che rubi il tempo che serve a fare il presidente al trattore e alla stalla. Se poi non ragiona bene sulla carta, mi sembra questa l’accusa a capitan Voltini, accontentatevi che vadano a gonfie vele le imprese e le associazioni che conduce.
Citelum, informa www.cremonaoggi.it, sta per sostituire 2052 punti luce, partendo dalla periferia, per il centro d’obbligo il parere della Sovrintendenza; esser prudenti non è mai sbagliato, meglio pensare alla scorta di candele e torce elettriche.
Pendolari impazienti, vanno a raccontare ai giornali, che pubblicano, di un autobus al posto del treno per Codogno che parte in direzione Piadena.
Protesta tutta la sinistra possibile, sia in carta, sia in una persona o due: fascismi e neonazismi a Crema, una realtà concreta che non può essere ignorata.

Cremona 07 11 2018 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

Trackback URI | Comments RSS

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.