nov 04 2018

se questo è un uomo 04 11 2018

Published by at 8:10 pm under costume,cronaca internazionale

SE QUESTO E’ UN UOMO
Dall’Avvenire, il giornale dei Vescovi italiani; sedia o iniezione, chi trova dentro di sé la spinta per usarle non è molto meglio dall’assassino che sta uccidendo.
—Un uomo condannato a morte per un duplice omicidio è stato ucciso sulla sedia elettrica in Tennessee, dopo aver insistito perché fosse utilizzato questo metodo anziché l’iniezione letale. Dal 2013 negli Usa non veniva utilizzata la sedia elettrica. Edmund Zagorski, 63 anni, era stato condannato a morte per aver ucciso nel 1983 due uomini che aveva portato in un’area boschiva con la promessa di vender loro marijuana. Era da 34 anni nel braccio della morte. Ha chiesto di essere ucciso con la sedia elettrica, avevano spiegato i suoi avvocati, perché in caso di iniezione legale “gli ultimi minuti, fra 10 e 18, della sua vita saranno un orrore assoluto”, con “un dolore insostenibile, probabilmente per 15-30 secondi”. Il cocktail per l’iniezione letale comprende tre farmaci, tra cui il controverso sedativo midazolam, oggetto di molti ricorsi in cui si afferma che non eviti adeguatamente di soffrire ai detenuti.
Prima, la sedia elettrica era stata usata a livello nazionale per 14 esecuzioni sulle circa 900 dal 2000.

Cremona 04 11 2018 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

Trackback URI | Comments RSS

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.