Archive for novembre, 2018

nov 16 2018

la legge del più forte-millesessantadue 16 11 2018

LA LEGGE DEL PIU’ FORTE – MILLESESSANTADUE Da www.cremonaoggi.it; non c’è bisogno d’aggiungere altro, nella speranza che siano tanti i cittadini a capire un titolo del mio blog: “Oggi a Iori, domani a te” —La giunta dell’Unione delle Camere Penali ha proclamato l’astensione dalle udienze degli avvocati penalisti dal 20 al 23 novembre per esprimere la forte contrarietà all’accordo di governo sul processo penale che prevede la riforma della prescrizione. Da tempo, ormai quotidianamente”, si legge nel comunicato inviato dal Direttivo della Camera Penale della Lombardia Orientale, “assistiamo a dotte dissertazioni sulla Costituzione, sulla prescrizione, sulle pene (altrui…) e, più in generale, sulla riforma della Giustizia penale. Non mancano slogan e frasi fatte, ma ci chiediamo quanto il cittadino sia davvero informato dei principi fondamentali sui quali si regge, nell’interesse di tutti, il “giusto processo” previsto dalla Costituzione e quanto egli sia realmente consapevole degli effetti che può avere in concreto, sulla vita delle persone, il mancato rispetto di quei principi, che possono essere messi in pericolo anche da scelte legislative azzardate, dettate solo dalla necessità di mantenere o cercare consenso elettorale. L’Unione delle Camere Penali Italiane, cui aderisce la Camera Penale distrettuale della Lombardia Orientale costituita dalle sezioni di Brescia, Bergamo, Cremona e Mantova, ha promosso una mobilitazione con astensione dalle udienze per i prossimi 20-21-22-23 novembre, proprio in difesa del principio costituzionale del “giusto processo”, che comprende la terzietà del Giudice rispetto a tutte le altre parti e la ragionevole durata dei processi, nonché della presunzione di non colpevolezza, dei principi fondamentali in materia di libertà personale e della funzione rieducativa della pena: sono principi di garanzia e di libertà che interessano e coinvolgono tutti i cittadini. Dev’essere chiaro che gli avvocati penalisti protestano contro iniziative che il Governo intende adottare travestendo da bacchetta magica il bastone pesante del diritto penale, senza considerare che anche persone innocenti possono essere travolte da un’indagine e da un processo.
Fino a prova contraria, accertata con una sentenza irrevocabile, tutti sono innocenti.
Coloro i quali vengono, poi, ritenuti colpevoli devono essere dichiarati tali in un tempo ragionevole, così che non scontino a distanza di troppi anni dalla commissione del reato, quando la punizione può avere ancora un senso, per loro e per le vittime.
Cremona 16 11 2018 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

nov 16 2018

domare il rivoltini 16 11 2018

DOMARE IL RIVOLTINI
Il Fior di Primavera, principalmente, duro secondo tradizione artigiana; li ho tutti, ma più volte visitati e sostituiti i 32 frangitorroni, e ai miei 71 anni è indispensabile badare a non perderne qualcuno sul tavolo, quindi, per l’insegnamento di Maometto e la montagna, se la tradizione che Rivoltini segue è il torrone che resiste a denti al limite dell’usura, non resiste però al coltellaccio che uso per tritarlo e ingozzarmi a un etto al giorno, come dieta per giovani e buon gusto comandano!

Cremona 16 11 2018 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

nov 16 2018

i processi fotocopia 16 11 2018

Published by under costume,cronaca nazionale,Giudici

I PROCESSI FOTOCOPIA
Da pagina 327 di l’Operazione guru; Verdiglione e io scriviamo parole identiche sul libero convincimento del giudice italiano…………..
—Il libero arbitrio è l’altro nome della padronanza. Così viene scambiato per “libero convincimento” il convincimento “libero da prove”, il convincimento che fa parte della dimostrazione, cioè della “rappresentazione mostruosa”, e che consiste nell’avere ragione sull’Altro, nell’esercitare il diritto sull’Altro, negando tanto la ragione quanto il diritto. E’ la ragione ideale, la ragione pura, il diritto ideale, il diritto puro.

Cremona 16 11 2018 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

nov 16 2018

ero militare 16 11 2018

ERO MILITARE
e ricordo un capitano che diceva, convinto: darei dieci anni di vita per mezz’ora di guerra!
Incendi in California, vittime certe 63, dispersi 600, danni per adesso incalcolabili: quanti nostri Procuratori vorrebbero esser là, e aprire fascicoli su fascicoli!

Cremona 16 11 2018 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

nov 16 2018

l’unione farà la forza……….. 16 11 2018

Published by under costume,Giudici

L’UNIONE FARA’ LA FORZA…..
Per il Consiglio superiore della magistratura il decreto sicurezza varato dal governo è incostituzionale nella parte che si occupa di migranti e richiedenti asilo; lo scrivono diversi giornali; domanda spontanea del cittadino ignorante come me: e allora la Corte costituzionale che ci sta a fare?

Cremona 16 11 2018 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

nov 16 2018

per loro fortuna, negli usa 16 11 2018

Published by under costume,cronaca internazionale

PER LORO FORTUNA, NEGLI USA In Europa la pubblica opinione avrebbe condannato gli organizzatori dell’asta per revisionismo; dalla Stampa. —All’Alexander Historical Auctions di Chesapeake (Maryland, Usa) sono andate all’asta le foto originali e la dedica che Adolf Hitler ha scritto per Rosa Bernile Nienau, una bambina ebrea. L’uomo responsabile del genocidio di 6 milioni di ebrei aveva stretto un’affettuosa amicizia con una ragazzina che simboleggiava proprio ciò che lui odiava. «Con lei Hitler decise di ignorare le leggi razziali» ha detto Bill Panagopulos, il direttore della casa d’aste.
Cremona 16 11 2018 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

nov 16 2018

il garante ha ragione! 16 11 2018

IL GARANTE HA RAGIONE!
E Repubblica lo pone in evidenza: un figlio, specie se minorenne, ha il diritto di non far sapere d’esser nato da un maschio e da una femmina.
—Il Garante della Privacy boccia la sostituzione dell’indicazione “genitore 1 e 2″ con quella di “padre” e “madre” nei moduli per il rilascio della carta d’identità in formato elettronico per i figli minorenni. Ad annunciare il ritorno alla definizione che evidenzia il sesso dei genitori era stato il ministro dell’Interno, Matteo Salvini, che aveva dato disposizione agli uffici del Viminale di modificare tutta la modulistica a riguardo.

Cremona 16 11 2018 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

nov 16 2018

mein kampf-la loro battaglia 16 11 2018

MEIN KAMPF – LA LORO BATTAGLIA Da Sussurrandom, blog cremasco che pesca in ogni dove con un fine chiaro: lettori, divertiamoci assieme! —Giovedì 1/11/2017 a Crema c’è stato un tentativo di aggressione fascista. Un ragazzo, riconosciuto come antifascista, è stato minacciato sul posto di lavoro da una decina di neonazisti provenienti da svariati centri del nord-Italia. Anni di austerità targata PD hanno permesso a questi elementi di emergere e trovare un loro spazio nella scena politica Italiana, per non parlare del nuovo governo, pappa e ciccia con varie organizzazioni di estrema destra. Fortunatamente l’antifascismo non è solo materia istituzionale: l’intimidazione non è andata a buon fine e ogni aggressione fisica è stata impedita grazie all’intervento di numerosi solidali. E il problema sarebbero gli immigrati? I migranti, tra torture, violenze e morti (1 su 18 muore nella traversata verso l’Europa), abbandonano il sud del mondo spinti dalla miseria, dalla guerra e dal bisogno di fuggire regimi dittatoriali spesso sostenuti e finanziati da quei paesi che ora gridano all’emergenza, pensiamo ai bombardamenti in Siria ed al sostegno dei governi europei ai vari signori della guerra in Libia. L’immigrato è il capro espiatorio di un ingranaggio assassino, lo straniero è delinquente, pericoloso, terrorista, ma se c’è da spaccarsi la schiena a costo zero fa comodo al padrone. E’ inutile parlare di integrazione quando l’unico obiettivo è quello di creare manodopera priva di diritti e garanzie. Con il “Decreto Sicurezza” inoltre, Salvini ed il M5S, riprendono l’impianto e le politiche razziste e liberticide già adottate con Minniti dal PD ed alleati vari: nuovi centri di detenzione, leggi più repressive per migranti e non, accordi killer con la Libia, chiusura dei porti e criminalizzazione delle ONG, pugno di ferro contro chi protesta. La propaganda razzista del governo ha il solo scopo di creare paura e divisione nella società, affinché giovani e lavoratori, invece di ribellarsi ad un presente di povertà e repressione, se la prendano con i più deboli; è la guerra tra poveri…ed a vincere è sempre il padrone. Con l’inganno del “pericolo immigrati” ancora una volta si riducono i diritti, si peggiorano le condizioni di vita, si impediscono le lotte al fine di rendere i lavoratori (italiani e stranieri) divisi, deboli, e ricattabili. Per questo anche a Crema il 17 Novembre alle 15.30 in Piazza Duomo convochiamo un presidio contro Salvini e le politiche razziste del governo. Contro il razzismo di stato, per un mondo senza frontiere e sfruttamento, riprendiamoci il futuro e mobilitiamoci per rovesciare questo sistema. Antirazzisti cremaschi

No responses yet

nov 16 2018

qui cremona-centotre 16 11 2018

Published by under costume,cronaca cremonese

QUI CREMONA – centotre
La Soprintendenza delle province di Cremona, Lodi e Mantova ha autorizzato il nuovo impianto di illuminazione della Cattedrale di Cremona. Lo ha annunciato ieri il soprintendente Gabriele Barucca, intervenuto a Cremona in un convegno sulla tutela del cotto. Da progetto, l’illuminazione sarà più diffusa nell’aula e più puntuale sul ciclo degli affreschi della Cattedrale. Non ci saranno più elementi che interferiscono con la visione degli affreschi eccetera— Notizia appena giunta da www.cremonaoggi.it; spero, e con me immagino tanti cremonesi, che il fornitore delle nuove luci non sia Citelum…… Rossi Alessandro, direttore part time di Mondo Padano, intervista Ettore Prandini, nuovo presidente nazionale Coldiretti; il titolo in prima zoppica assai: -BISOGNA CAMBIARE- Cambiare cosa, Coldiretti? Il seguito è di una banalità sconcertante, che culmina nella domanda del part time: –Tuttavia, mi riferisco soprattutto a Cremona, non solo la mancanza di confronto, ma la perenne contrapposizione all’interno del mondo agricolo sta penalizzando l’intero territorio. Mi riferisco, ad esempio, alla Fiera, di cui Coldiretti è importante azionista. Ma non solo. –Solo il Presidente della Coldiretti di Cremona conosce nel dettaglio le questioni locali e può, dunque, rispondere a questa domanda in modo circostanziato— Una risposta sferzante, che dubito il part time abbia capito fino in fondo: fate parlare anche capitan Voltini, non solo voi del Sistema. Quel che invece non capisco io è come possa interessare Arvedi un settimanale gestito così; almeno gli facesse dare un’occhiata da Mario Silla, prima del: si pubblichi! Campagna elettorale Libera, sempre più spassosa; Nolli Renzo sembra faccia l’unica cosa buona della sua presidenza: sparire; Crotti&Biloni&Filippini continuano a imperversare nel cremasco, la parola d’ordine: il tuo voto, il tuo voto per la poltrona di Crotti, che altrimenti non saprebbe come impiegare la vecchiaia; sembra che Crotti, per contrastare le mie irridenti parole sul suo accompagnatore Filippini, incapace di amministrare con la sola maggioranza di 27 a 9, garantisca che lui, altro che 27 a 9, è capace di fare il duro con soli due consiglieri di vantaggio. Ma nemmeno sul cremasco dormono all’umido, negli ultimi giorni m’han telefonato diversi agricoltori di peso per avere il mio giudizio, che ho dato generosamente, e che riassumo ancora una volta: chi volete, ma sulla scheda segnate agricoltori veri, alla Quaini e Vezzini, tanto per fare i due nomi che si son fatti avanti; ma vi piacessero i nomi antichi, piuttosto sentite Antonio Piva che, distratto su tante cose, ma il sindacalista lo sapeva fare!
Cremona 16 11 2018 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

nov 16 2018

il pugno chiuso 16 11 2018

Published by under costume,cronaca nazionale

IL PUGNO CHIUSO
del ministro Toninelli può avere tanti significati, l’unico certo il valore dei nostri media che ci han discusso giorni, non vedendo altro di meglio da commentare.

Cremona 16 11 2018 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

Next »