ott 27 2018

la legge del più forte-millequarantadue 27 10 2018

Published by at 5:56 pm under costume,cronaca internazionale,Giudici

LA LEGGE DEL PIU’ FORTE – MILLEQUARANTADUE
Dal Fatto Quotidiano; evidentemente al Procuratore De Raho non viene riportato che Provenzano era un vegetale incapace di intendere e di volere; evidentemente, come tutti i suoi colleghi, è convinto di comandare alla Cedu come ai Governi italiani.
—La condanna della Cedu all’Italia per il carcere duro al capo mafia Bernardo Provenzano nell’ultimo anno di vita? Evidentemente alla Corte di Strasburgo non viene riportata la situazione italiana e non viene fotografata la forza delle mafie e l’esigenza che i mafiosi non possano comunicare con l’esterno del carcere. A rivendicarlo il procuratore nazionale antimafia Federico Cafiero De Raho, commentando la sentenza della Corte europea dei diritti dell’uomo, a margine della presentazione del libro “Un morto ogni tanto” del giornalista Paolo Borrometi. De Raho ha poi ricordato che nel Centro e Sud America “si stanno adottando provvedimenti per modificare l’ordinamento penitenziario conformandolo al nostro”.

Cremona 27 10 2018 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

Trackback URI | Comments RSS

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.