ago 12 2018

qui cremona-sette 12 08 2018

Published by at 6:27 pm under costume,cronaca cremonese,Striscia La Provincia

QUI CREMONA – SETTE
Boselli Antonio, presidente di Confagricoltura Lombardia, sulla Provincia fin che c’è di oggi:
–Esprimo forte preoccupazione per ogni estemporanea iniziativa che rischi di compromettere la preziosa opera di programmazione delle produzioni attuata dal Consorzio di tutela del Grana Padano–
Difesa a oltranza, mi sembra di capire, di smarchiati e similgrana che tanto han contribuito a stabilizzare i prezzi del capofila, qualcosa oltre il 50% del Parmigiano Reggiano; nessuna risposta invece a quel Tribunale Usa che s’è permesso la badilata di merda in faccia al glifosato; forse, a Roma, nei salotti giusti, pensano che la sentenza sia stata comprata dai Coldiretti, da sempre contrari a quell’erbicida.
Al divertimento, come spesso, provvede il Pennadoro col Punto, obbligato a commentare il caso Ariano e la capotreno:
–Ne sanno qualcosa i pendolari che in cuor loro hanno applaudito la capotreno–
In cuor loro? Forse al Pennadoro han nascosto i 50mila commenti facebook, la maggioranza insulti e minacce. O forse no, se è stato lui a scrivere la seconda parte del Punto.
–L’attacco vergognoso sferrato sul web dai leoni della tastiera al passeggero indignato dalle parole del capotreno, che ha espresso un parere diverso da quello dalla massa e che ha segnalato il caso all’azienda evidenzia un razzismo intellettuale ben più preoccupante di quello, sporadico, che colpisce chi ha la pelle diversa dalla nostra–
Intelletto, quante parole si sprecano in tuo nome: ci fu anche il razzismo intellettuale di chi perseguitò, con 130 centotrenta pezzi! il galantuomo Umberto Lonardi, colpevole d’aver tolto dalle grinfie dei padroni del Sistema Cremona Palazzo Fodri! Aveva ben detto di travi e pagliuzze un signore vissuto duemila anni fa.
Paolo Carletti, consigliere comunale di maggioranza a Cremona, e avvocato, a www.cremonaoggi.it:
–Bene, io sommessamente ritengo che maschio e femmina di ogni specie, omosessuali o no che siano, abbiano caratteristiche naturali differenti necessarie all’equilibrata crescita di un cucciolo e che pertanto non si debba avvallare una genitorialità omosessuale senza un’indagine giudiziaria che abbia come fine ultimo l’esclusivo interesse del bambino.

Ceriana 12 08 2018 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

Trackback URI | Comments RSS

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.