lug 08 2018

la quintessenza della cremonesità-seicentotrentuno 08 07 2018

Published by at 5:38 pm under costume,cronaca cremonese,Striscia La Provincia

LA QUINTESSENZA DELLA CREMONESITA’ – SEICENTOTRENTUNO
E per chiudere con le risate d’obbligo sulla newsletter della Libera, che lamenta il consiglio del Consorzio Agrario abbia confermato presidente capitan Voltini, e non si doveva perché già presidente dei Coldiretti, ecco che è successo: “I consiglieri, all’unanimità, hanno riconfermato presidente del Consorzio Agrario di Cremona Paolo Voltini, presidente anche di Coldiretti Cremona e del Consorzio Casalasco del Pomodoro, che si appresta così al suo secondo mandato”.
Unanimità che comprende quindi i 4 quattro consiglieri Libera che, o non capiscono gli ordini o del presidente non c’è mai se ne sbattono ampiamente i coglioni. Entrambi, non uno solo.
Ma il gruppo è fatto così, è domenica, godiamoci il Punto del Pennadoro:
—Salvini è un leader politico ma deve dimostrare se e quanto vale come uomo di governo. E se il buongiorno si vede dal mattino c’è poco da sperare—
Mai una domenica che il Pennadoro si interroghi se lui vale un buon direttore di giornale e se per caso ha responsabilità nel crollo delle vendite della Provincia fin che c’è: evidentemente è convinto la sua posizione naturale sia la cattedra e, ancor peggio, la stessa convinzione l’ha il suo editore. Gli esami al mondo non finiscono con Salvini:
—Ma per rilanciare il partito è necessario che Berlusconi esca di scena—
Per rilanciare la Provincia fin che c’è non è necessario che il Pennadoro si tolga dalle palle!
—Si accontenti della presidenza onoraria e conferisca pieni poteri al suo delfino. Forza Italia è lacerata da una guerra per bande perché il suo fondatore non è più in grado di imporre una leadership—
Se continua su questi toni, sulla luminosità delle idee non mi permetto critiche, il Pennadoro rischia d’esser cooptato ad Arcore, almeno per una decina d’anni.
—Superata la fase del malcontento, della rabbia e del rifiuto, che oggi Lega e M5S cavalcano con successo, se ne aprirà una nuova in cui si potrà tornare a costruire e sognare, dove Pd e Forza Italia ritroveranno la ragion d’essere. Purché nel frattempo non implodano—
Che Pennadoro fatto e finito: vede sempre l’implosione degli altri, non del gruppo su cui poggia la sua poltrona!
Per oggi abbiam riso abbastanza, credo; domani l’esame della pagina dedicata a Forza Italia di Cremona, dove sembra che Jotta e Bertusi abbiano sostituito Ghidotti e il suo indecifrabile Ciccione.

Crema 08 07 2018 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

Trackback URI | Comments RSS

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.