giu 11 2018

e la procura che fa? 11 06 2018

Published by at 5:42 pm under costume,cronaca cremonese,Giudici

E LA PROCURA CHE FA?
Alle smancerie del sindaco Cilecca siamo ormai abituati, sfrattare i centri sociali come aveva promesso manco ci pensa, e la scusa è pure buona, se non decidono le altre Autorità come può lui da solo che è tanto piccolino, buonino, caritatoso eccetera; quel che mi stupisce è il silenzio della Procura della Repubblica; appena arrivato il dr Roberto Pellicano si dichiarava stupito di non trovare tra i fascicoli reati commessi dalla Pubblica amministrazione, tipici in tutta Italia: ma se è vero quel che da anni scrivono i vicini del Kavarna, minimo qui c’è a carico di diverse Autorità un’omissione di atti d’ufficio grande come una casa! articolo 328 del codice penale: -Il pubblico ufficiale o l’incaricato di un pubblico servizio, che indebitamente rifiuta un atto del suo ufficio che, per ragioni di giustizia o di sicurezza pubblica, o di ordine pubblico o di igiene e sanità, deve essere compiuto senza ritardo, è punito con la reclusione da sei mesi a due anni. Fuori dei casi previsti dal primo comma, il pubblico ufficiale o l’incaricato di un pubblico servizio, che entro trenta giorni dalla richiesta di chi vi abbia interesse non compie l’atto del suo ufficio e non risponde per esporre le ragioni del ritardo, è punito con la reclusione fino ad un anno o con la multa fino a euro 1.032. Tale richiesta deve essere redatta in forma scritta ed il termine di trenta giorni decorre dalla ricezione della richiesta stessa-
Mah, provo a spedirgli questo post, vediamo che fa o non, il Procuratore….. Da www.cremonaoggi.it:
—Ancora lamentele da parte dei residenti del Cascinetto per la musica a tutto volume delle ultime due serate organizzate dal csa Kavarna l’8 e il 9 giugno. I commenti al post pubblicato all’indomani da un residente vanno tutti in un’unica direzione: com’è possibile che nello spazio autogestito siano tollerati decibel ben al di sopra di quelli consentiti in tutte le altre zone della città? Perché sembra che nessuna autorità possa intervenire, almeno per limitare la fascia oraria? I commenti sono a decine, molti carichi di insulti, altri più moderati.
“Chiunque di noi che scrive, provi a fare casino oltre limite ed orario: ti ritrovi fuori casa CC, VVUU, Polizia, SIAE e GDF. E ti legnano pure. Per non parlare di multe o diffide …Hanno veramente rotto ed è ora di usare modi e maniere che capiscono al volo”, scrive un altro. Inutile, a quanto pare, allertare le forze dell’ordine: “Io abito in zona e ho visto pattuglie della polizia passare solamente sulla via Postumia senza nemmeno andare a fare un controllo all’interno del quartiere nonostante ci fosse musica a tutto volume fino alle 3 del mattino e ho notato gente passarmi vicino a casa che nemmeno si reggeva in piedi…per di più ho trovato siringhe sulla pista ciclabile, vicino al campo dell’Esperia il giorno seguente! Possibile che non intervenga nessuno??? Ho anche telefonato al vigile di quartiere ma non mi ha nemmeno risposto…non ho parole”.
Rivolta 11 06 2018 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

Trackback URI | Comments RSS

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.