apr 26 2018

la quintessenza della cremonesità-cinquecentotrentasei 25 04 2018

Published by at 12:24 am under costume,cronaca cremonese

LA QUINTESSENZA DELLA CREMONESITA’ – CINQUECENTOTRENTASEI
Ahimè, ahinoi, il 25 aprile tutt’altro che pacifico dà spesso motivo di tirar fuori il peggio di noi; due esempi da www.cremonaoggi.it, il miglior informatore cittadino: —Il presidente Anpi ha voluto sottolineare come, nel ricordare il 25 Aprile, bisogna pensare che “sbaglia chi mette fascismo e antifascismo sullo stesso piano”, perché “non possono essere uguali vittime e carnefici, torturatori e torturati”. Per Corada “la libertà è un valore da difendere in ogni ambito, un bene della cui importanza ci si rende conto solo quando la si sta perdendo. Ma la libertà è impossibile senza la Democrazia, che va difesa come un bene prezioso”— Credo pochi di noi mettano sullo stesso piano fascismo e antifascismo; sostenere che, a volte lo faccio anch’io, il fascismo non sia stato la somma di nequizie che dipingono a sinistra e molto meno peggio del comunismo, è ben diverso. Il Cilecca in genere diverte più di Corada, dopo quattro anni di pratica non riesce ancora a combinare il taglio del professore con quello del politico; sempre dallo stesso palco: —Molto sentito anche l’intervento del sindaco Galimberti, che ha ricordato il viaggio della memoria a Dachau e tutto quanto vissuto in quegli anni terribili. “Noi che viviamo oggi, in questo continente in cerca di se stesso, in questa città di Cremona, noi, in questo 25 aprile 2018, da questa piazza, nella nostra città, che decisioni prendiamo oggi, al lavoro, sui social, nel volontariato, in famiglia, con i giovani?” si è chiesto il sindaco, esortando a interessarsi “della vita di tutti, della storia comune, del bene comune. La nostra città non la mia città, la nostra terra non la mia terra”— Mentre sta ripassando la lezione per domani da recitare in consiglio comunale e il 27 all’assemblea straordinaria della Fiera: —La Fiera di Pivantonio, la Fiera di Pivantonio; capito Voltini?— La Fiera; facebook è un gran salotto dove si trova di tutto, chi partecipa sceglie; Bozzini Giovanni, consigliere Fiera, insiste nel ribattere ai miei commenti, per me con suo grave danno d’immagine; che è sua, quindi decida come vuole! Lo scambio di oggi: Bozzini Giovanni Il mio “mi piace” significa rispettare le tue idee anche se non condivido l’analisi e il fine. Buona democrazia. Flaminio Cozzaglio caro Giovanni, la buona democrazia prevede, sempre! un minimo di verità; Indiana e io scriviamo pochi giudizi e tantissimi numeri e fatti, veri al di là di ogni ragionevole dubbio, che obbligano a un “fine”; insisto, se non intervieni fai miglior figura….. Bozzini Giovanni Non ho mai smesso di intervenire anche se a te non perviene. Solo il tempo sarà il garante della verità. Flaminio Cozzaglio intervenire dove? a Cremona, verso cui sei debitore della verità, non risulta; comincia, qui, ora, a spiegare chi usa le due Audi A6 di rappresentanza acquistate dalla Fiera nel 2016…. poi, se sarai convincente, ti farò altre domande. Bozzini Giovanni Vedi le notizie riportate! Le A6 non sono due ma una ed è in uso al commerciale ……. Il bilancio è stato approvato dal collegio dei revisori e certificato da una società terza. Ma sicuramente non ti basta. Buona domenica Cozzaglio Flaminio Cozzaglio riportate sul bilancio, due, come ha puntualizzato Indiana che se l’è letto tutto; dire in uso al commerciale è veramente poco; le certificazioni a suo tempo stabilirono che fino al giorno prima Parmalat era azienda tra le più solide al mondo— Bozzini non ha mai smesso di intervenire anche se a me non perviene………….. Cremona 25 04 2018 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

Trackback URI | Comments RSS

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.