mar 10 2018

la quintessenza della cremonesità-quattrocentottantasette 10 03 2018

Published by at 8:24 pm under costume,cronaca cremonese,Striscia La Provincia

LA QUINTESSENZA DELLA CREMONESITA’ – QUATTROCENTO87
Dal sito Libera:
–L’ultimo incontro dedicato al decreto biometano ha visto una partecipazione straordinaria di pubblico ed è stata l’occasione per fare il punto della situazione su tutto il fronte delle energie rinnovabili e della bioeconomia, settori verso i quali si concentra sempre più l’attenzione della società e dei decisori politici, anche di livello comunitario–
Se non altro hanno imparato a non fotografare la straordinaria partecipazione di pubblico, da cui risulta una buona metà di impiegati, qualche consigliere e un paio di politicini che non possono mai rispondere no, pur desiderandolo!
Straordinaria partecipazione, proprio nei giorni in cui sembra stiano dando le dimissioni nientepopodimeno che consiglieri Libera e giornale; proprio nei giorni in cui sembra che gli ultimi ex già furono un tempo, o almeno ci pensarono, insomma: quel che rimane del rinnovamento post Pivantonio che mai riuscì a decollare, siano per riunirsi col fine di togliere la fiducia al presidente che mai ci fu!
Per le notizie che ogni giorno arrivano, anche sul giornale, è un miracolo la Libera esista ancora; forse ha tenuto, e ce l’ha fatta! a mo’ di Leonida alle Termopili, perché arrivasse la tanto bramata risposta ai perché del commissariamento Apa; arrivò, ieri, e cicciobello, 12 dodici pagine fitte di numeri e motivi, la pubblicò senza una riga di commento; secondo me è tanto chiara che anche l’ultimo dei 1400 soci rimasti è in grado di capire; non capisco invece perché cicciobello l’abbia pubblicata, a disdoro com’è dell’intero Quarto Lato di Piazza Duomo!
Sarò il più discreto e breve possibile:
–mancato requisito della professionalità in capo a due componenti su tre del Collegio Sindacale, che non avrebbero dovuto accettare l’incarico
–mancato rispetto dei termini che prevedono la consegna del fascicolo di controllo all’Organo di Controllo
–mancata rispondenza dello schema di bilancio ai requisiti di chiarezza veridicità correttezza
–non corretta esposizione dei fondi rischi
–forte perdita di bilancio 2016, oltre 700mila euro
Eccetera; e mi son fermato ai rilievi delle prime tre pagine delle dodici totali; se il lettore è interessato vada avanti da solo, ne scoprirà delle belle.
Del resto, con un presidente alla Nolli Renzo che firma le righe sotto, sempre sul sito, dove pretende di arrivare la Libera 2018?
—Tra i nuovi mezzi tecnici di prospettiva è necessario prevedere l’impiego di sementi ricavate con biotecnologie. Ormai non vi sono più dubbi. Sono prodotti sicuri per la salute e per l’ambiente, in grado di resistere maggiormente al caldo e alla siccità, con migliori risultati alla lotta ai parassiti e alle erbe infestanti, e migliorando le rese colturali. Non ci sono proprio più ragioni per questa politica assurda dei divieti. Bisogna dare voce a chi le cose le ha studiate e sperimentate, cioè la ricerca. Basta con i ciarlatani che incutono paure e terrori sulla popolazione, e sugli agricoltori, basandosi solo sulle loro idee o interessi particolari. Questa gente ha tenuto bloccato il paese per vent’anni causando ritardi e squilibri economici allo sviluppo del mondo agricolo—
Mica si riferirà a Ogm e glifosato, bastonando senza nominarli i Coldiretti, il non c’è?

Cremona 10 03 2018 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

Trackback URI | Comments RSS

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.