feb 09 2018

la legge del più forte-settecentottantaquattro

Published by at 11:12 pm under cronaca nazionale,Giudici

LA LEGGE DEL PIU’ FORTE – SETTECENTOTTANTAQUATTRO
Di questo processo, anch’esso per fatti vicino a Crema, so nulla, solo i titoli, mi attira una delle tante curiosità stimolanti della pratica processuale italiana, come i giudici intendano la condanna, lo prevede la legge, quando la colpa è certa al di là di ogni ragionevole dubbio. Del caso Iori so tutto, è un suicidio evidente; del caso Ogliari mi ha sempre colpito l’esito da derby: passa in vantaggio l’innocenza, che raddoppia, poi la colpevolezza rimonta e passa a sua volta in vantaggio 3 a 2: ma non è un derby, sono sette processi, compresi i due di Cassazione, che devono essere esaminati con le stesse leggi e le stesse teste……
—La sentenza per il delitto Ogliari è arrivata alle ore 12: la prima sezione della Corte d’Appello di Milano ha confermato la condanna a trent’anni di carcere nei confronti di Edgar Fagraldines e Jolanta Lewandowska, colpevoli dell’assassinio di Angelo Ogliari, avvenuto a Cremosano alle prime ore del 31 ottobre 2007. L’avvocato difensore Martino Boschiroli ha già preannunciato l’ennesimo ricorso in Cassazione.
Lewandowska e Fragaldines, assistiti dagli avvocati Elisa e Martino Boschiroli, erano stati assolti in primo grado dal gup di Crema, con sentenza confermata dalla Corte d’Appello di Brescia. Nel maggio del 2014, però, la Cassazione aveva annullato con rinvio la sentenza di secondo grado, disponendo un processo ’bis’ a Milano che il 7 luglio 2015 si era concluso con la condanna dei due imputati, mai stati sottoposti ad alcuna misura cautelare.

Cremona 09 02 2018 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

Trackback URI | Comments RSS

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.