gen 15 2018

anche i criminali riposano 15 01 2018

Published by at 7:57 pm under costume,cronaca nazionale,Striscia Repubblica

ANCHE I CRIMINALI RIPOSANO
Dalla Stampa un edificante raccontino; protagonista, uno di noi che non accetta la Storia la possano scrivere solo gli autorizzati:
—Raggiunto al telefono dall’Ansa, Sguanci ha tenuto a precisare di ritenere che Mussolini fu un criminale, anzi, uno dei più grandi criminali della storia. È più che assodato. È un fatto. E io sono un antifascista, non c’è nessuno più antifascista di me; mi dolgo che un criminale come lui, in venti anni, sia riuscito a fare tutto quello che ha fatto, mentre noi stiamo qui a litigare in continuazione. Sguanci ha espresso la sua opinione commentando sul social un post ironico di un amico sulla «riabilitazione» di Mussolini del sindaco di Amatrice Sergio Pirozzi, che in queste ore sta facendo molto discutere. Nel commento, Sguanci spiega che il duce, fatte salve tutte le peggiori nefandezze, fece anche: la riforma industriale, la riforma del lavoro, la riforma dei salari, introdusse la tredicesima, la riforma delle pensioni, della scuola, la riforma agraria, l’edilizia sociale, le varie bonifiche, rinnovato le linee ferroviarie. Eretto Università, istituti agrari, scuole di guerra aeree e navali e tante tante altre cose—
E Repubblica, il guardiano talebano, si incarica di farci sapere il resto:
—In serata le scuse dello stesso Sguanci: “Consapevole di aver ferito, involontariamente, la sensibilità di qualcuno, non solo me ne dispiaccio, ma anche mi scuso”. E più tardi è arrivata per lui la ‘scomunica’, laconica e tombale, del Pd: “Le frasi scritte da Maurizio Sguanci, presidente della circoscrizione numero 1 di Firenze su Mussolini sono gravi ed inaccettabili” si legge nella nota del Partito democratico. Da Twitter invece è giunta la condanna del sindaco di Firenze, Dario Nardella: “Conosco da molti anni Maurizio Sguanci. È una persona generosa e appassionata, ma le sue parole su Mussolini sono gravi e inaccettabili. Anche perché a Firenze l’antifascismo è un valore forte e vissuto dalla comunità con convinzione. Aver chiesto scusa era il minimo”.

Cremona 15 01 2018 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

Trackback URI | Comments RSS

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.