dic 30 2017

gesù val bene un perù 30 12 2017

Published by at 7:26 pm under costume,cronaca internazionale,cronaca nazionale

GESU’ VAL BENE UN PERU’ Dal Corriere on line; per il preside, nulla di grave, basta scegliere canzoni dove Gesù, la Madonna, eventualmente anche il Papa, non esistano; i genitori dei bimbi islamici, è noto, hanno il diritto di offendersi. E il Corriere definisce Gesù una parola……… —La parola Gesù sostituita con Perù per non urtare la sensibilità dei bambini islamici. Si tratterebbe di una canzone dal titolo «Minuetto di Natale», dove in un passaggio c’è il nome di Gesù. L’insegnante, pensando che in questo modo si potesse turbare la sensibilità di chi non appartiene alla religione cristiana, ha sostituito il nome Gesù con uno che non avrebbe messo in difficoltà nessuno………….. Si è cercato di capire cosa fosse accaduto chiedendo spiegazioni alla dirigente scolastica dell’istituto comprensivo di Zoppola, Armida Muz, all’oscuro di tutto: “se si ritiene che certi tipi di testi possano arrecare disagi a qualcuno, si devono scegliere canzoncine senza determinati riferimenti. Ho parlato con l’insegnante che ha fatto imparare ai bambini la versione modificata di Minuetto di Natale: è una maestra valida e preparata, con ruoli importanti all’interno dell’istituto. Ha ammesso di aver sbagliato, è dispiaciuta e mi ha assicurato che una cosa simile non si ripeterà. Dal canto mio, l’ho richiamata verbalmente, visto che le sanzioni previste dall’ordinamento didattico, a mio parere, devono essere applicate per situazioni più gravi”
Cremona 30 12 2017 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

Trackback URI | Comments RSS

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.