dic 11 2017

il trasformismo 11 12 2017

Published by at 4:16 pm under costume,cronaca nazionale,religioni

IL TRASFORMISMO Non è un caso l’invenzione venga attribuita a uno che si chiamava Depretis: dai preti della Chiesa Cattolica c’è da imparare tutto, anche la correzione di Gesù, ignoro il colore della matita. Credo però Gesù avesse ragione; suo padre Dio per tutto l’Antico Testamento ha spinto il popolo eletto verso la tentazione; siamo arrivati noi cristiani completi dalla nascita di peccato originale; crescendo, dobbiamo confessare i nostri peccati perché costruiti in modo, noi, da non poter evitarli (per fortuna, n.d.r.); e alla fine, anche se il Cattolicesimo moderno ammorbidisce tutto, quello ancora di 50 anni fa spediva una bella fetta di cattolici all’Inferno, figuriamoci i credenti di altre religioni; dall’Avvenire, il giornale dei vescovi italiani: —La traduzione italiana del Padre Nostro potrebbe cambiare presto. E proprio nel senso auspicato di recente da papa Francesco. Esiste infatti già una proposta della Cei – da «non indurci in tentazione» a «non abbandonarci alla tentazione» – recepita nella nuova traduzione della Bibbia Cei e nel Lezionario, ma ancora in attesa del via libera della Santa Sede per quanto riguarda l’uso liturgico nel Messale. Quando quel via libera arriverà, la preghiera insegnata da Gesù si potrà recitare con le parole «non abbandonarci alla tentazione» in tutte le occasioni.
Cremona 11 12 2017 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

Trackback URI | Comments RSS

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.