ott 31 2017

la quintessenza della cremonesità-trecentocinquantasette 31 10 2017

Published by at 1:26 pm under costume,cronaca cremonese,Striscia La Provincia

LA QUINTESSENZA DELLA CREMONESITA’ – TRECENTO57
Scrivevo ieri, nel presentare il suo articolo, che è meglio non farlo incazzare l’Indiana Jones, perché non alza mai i toni, ma gli argomenti sì, e tanto! Immagino la causa dello scampolo qui sotto: le lodi sperticate del compagno Pizzetti, quello di CastelPizzetti, alla conduzione della Fiera del suo amico dottor Pivantonio, al punto che bisogna trovare d’urgenza un investitore esterno perché le banche, a un’impresa tanto ben condotta, han chiuso il credito. Nel 2018 si vota anche per le politiche; il compagno Pizzetti verrà messo dal partito nelle prime posizioni per cui ce la farà a invecchiare in Parlamento; certo è che se i suoi concorrenti, per facilitargli le cose, sbandierano per tutta la campagna elettorale gli “apprezzamenti gentili” che ben volentieri ha prestato al suo amico, lui ce la fa lo stesso, ma ho molti dubbi che il Partito democratico raccolga gli stessi voti del 2013……………. —-Giudicate voi se il Presidente uscente merita questo trattamento per quello che lascia, spiegando l’acquisto dell’auto di rappresentanza a chi è stata affidata e se deliberata, le perdite della Società CRF USA di circa € 300.000, l’ammontare del debito per la causa persa con la Soc. MV che ha costretto la Fiera a pagare € 500.000 a febbraio 2017 per evitare il precetto e un ricorso pendente che prevede ulteriori pesanti esborsi, una spesa di oltre € 2 milioni per l’organizzazione eventi e fornitura di servizi con quali criteri di trasparenza vengono affidati gli incarichi e se sono deliberati, la diminuzione del MOL (margine operativo lordo) del 20% dovuto al calo di fatturato proprio del Bovino da Latte e dei minori spazi espositivi impegnati ( – 4.800 mq), il Quartiere Fieristico impegnato per 116 giorni – pari a un terzo l’anno, i debiti V/Banche per oltre € 5 milioni, interessi passivi di € 200.000, valore della produzione sceso dall’8.79% rispetto al 2015, aumento di n.5 dipendenti di fronte ad evidente stato di crisi, nonostante tutti gli anni la Fiera benefici di “contributi in c/esercizio” di € 600/700 mila. Vedremo il Bilancio 2017 della Fiera quali dati ci riserva. Il Senatore Pizzetti è ancora convinto che la Fiera di Cremona è “una di quelle gestite meglio”: commenti pubblicamente i dati di Bilancio 2016 sopra riportati, sono pubblici—- Il guanto di sfida; o una badilata di merda in faccia; come preferisca il lettore. Indiana Jones non chiede al sottosegretario di Stato di ripetere gli elogi sperticati sulla Provincia fin che c’è di domenica ma, in maniera più elementare, di prendere i numeri del bilancio 2016 per vedere se possano corrispondere agli elogi sperticati; lo chiede al sottosegretario perché è quello arrivato più in là nella carriera politica, al servizio del popolo, ma potrebbe ripetere la domanda ai vari Cilecca, prezzemolino Auricchio, e via via scendendo fino al latinorum Rivoltini, Boni, Bozzini eccetera: spiegate, ma coi numeri, perché difendete tanto campione, dove si nascondono i suoi meriti; e, già che ci siete, quali sarebbero le colpe manageriali di capitan Voltini, da che fanno gara a ostacolarlo! Coraggio, notabili del Sistema Cremona, se non volete scappare, almeno camuffatevi bene!
Cremona 31 10 2017 www.flaminiocozzaglio.info fllcozzaglio@gmail.com

No responses yet

Trackback URI | Comments RSS

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.