ott 20 2017

la legge del più forte-seicentosettantatre 20 10 2017

Published by at 9:15 pm under costume,cronaca cremonese,cronaca nazionale,Giudici

LA LEGGE DEL PIU’ FORTE – SEICENTOSETTANTATRE Dal Dubbio on line; i politici, da un po’ di tempo, un primo passo avanti l’han fatto: certi giudici la devono smettere di rovinare la vita e la carriera dei colleghi; poi speriamo arrivino anche a noi cittadini comuni, che non si abbia la vita rovinata da processi alla sfera di cristallo, come successo a Maurizio Iori! —Il richiamo di Pignatone sulle iscrizioni nel registro degli indagati? «Condivisibile. La legge è chiara: non possono esserci automatismi tra la ricezione di una notizia di reato e l’iscrizione del presunto responsabile. È il pm che valuta se le accuse contenute in un esposto trovano riscontro in altri elementi. Il procuratore di Roma, con la sua circolare, lo ha confermato». Anche il Movimento cinquestelle si schiera con la svolta che rischia di far saltare il circo mediatico- giudiziario. Lo fa per voce del capogruppo in commissione Giustizia alla Camera, Vittorio Ferraresi, che in un’intervista al Dubbio dice: «Vedo tanti esposti fatti da esponenti del Pd con il chiaro obiettivo di colpire il nemico. Non è possibile: dopo aver lasciato danni come a Torino, hanno fatto in modo che si avviassero indagini contro gli amministratori del Movimento. Indagini indirettamente create da loro».
Cremona 20 10 2017 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

Trackback URI | Comments RSS

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.