giu 30 2017

coldiretti sempre in movimento! 30 06 2017

Published by at 9:24 am under cronaca cremonese,cronaca nazionale,golosità

Coldiretti sempre in movimento!
Agricoltura 2.0 – Coldiretti Giovani Impresa Cremona:
Le sfide dei giovani agricoltori sui social e nuova app dedicata a bandi e scadenze
Sedicimilasettecento visualizzazioni. E’ il dato raggiunto – con il semplice tam-tam tra i giovani agricoltori – nelle visualizzazioni del video dedicato al ‘racconto’ di due imprese agricole guidate da ventenni, l’azienda zootecnica di Emma e Daniela Ghidoni, di Izano, e l’azienda nata dalla riscoperta del mais corvino di Carlo Maria Recchia, di Formigara. Il video, sulla pagina facebook di Coldiretti Giovani Impresa Cremona, raccoglie le interviste di Emma (26 anni), Daniela (25) e Carlo (24), che danno voce alla scelta di dedicarsi all’agricoltura, con professionalità e passione.
Da un lato c’è la giornata di Emma e Daniela, allevatrici di vacche da latte. Laureata in benessere animale, Emma segue la stalla, che conta 200 bovini, mentre Daniela, diplomata in agraria, è il ‘boss’ nella coltivazione dei campi (alla guida dei trattori, di cui è esperta). Le allevatrici hanno ricevuto dal papà e dallo zio il timone di un’azienda che oggi guidano con determinazione, capacità di innovazione (hanno informatizzato vari processi) e un tocco di femminilità (un esempio: le cuccette dei vitelli appena nati sono contrassegnate da fiocchi rosa o azzurri, a seconda del sesso del nascituro).  Il video prosegue con l’intervista di Carlo, dall’intuizione di recuperare l’antico mais corvino, dai chicchi neri e dentati, alla capacità di produrlo nel territorio cremonese e lavorarlo, ricavando una linea di prodotti che va dalle farine alla pasta, dalle bevande (la birra in primis) ai prodotti da forno. Prodotti destinati al mercato nazionale (con richieste che giungono anche da chef stellati) ma anche rivolti all’esportazione.
Con l’impegno di dar voce all’esperienza in agricoltura di un numero sempre maggiore di giovani anche attraverso facebook e instagram, Coldiretti Giovani Impresa Cremona è sempre più 2.0.
Innovativi sono gli strumenti messi in campo da Coldiretti soprattutto per garantire alle aziende un’informazione tecnica efficace e tempestiva. “Invitiamo ad utilizzare TerraInnova, la nuova applicazione Coldiretti sullo Sviluppo rurale, nata per supportare le attività delle aziende agricole e degli operatori del settore agroalimentare con una serie di specifici servizi integrati in un unico strumento, sempre a portata di mano – spiega Mauro Donda, Direttore di Coldiretti Cremona –. L’utente è avvisato in tempo reale, attraverso specifiche notifiche, della pubblicazione di nuovi bandi della propria regione, con una breve sintesi sulle opportunità di finanziamento offerte. Un meccanismo a semaforo consente inoltre di monitorare le scadenze dei bandi”. L’applicazione, scaricabile su dispositivi mobili Android e IOS, è rivolta ai giovani che si avvicinano al settore agricolo, alle aziende agricole che già vi operano e a tutti gli altri che fanno parte del mondo agricolo a vario titolo interessati. L’app TerraInnova sullo Sviluppo rurale consente di essere sempre aggiornati sulle opportunità di finanziamento Psr, monitorare i prezzi dei prodotti agricoli, simulare la validità di un’idea imprenditoriale, essere aggiornati su news, meteo ed eventi, ma anche trovare gli uffici Coldiretti più vicini. Non mancano notizie in tempo reale e un calendario eventi con gli appuntamenti in agenda riferiti al settore.————————————

CONSUMI: +43% BRESAOLA IN 15 ANNI, ARRIVA QUELLA ITALIANA AL 100%
Rigamonti e Filiera Agricola Italiana della Coldiretti firmano il patto

E’ stato firmato a Roma un importante accordo tra Filiera Agricola Italiana promossa dalla Coldiretti e Rigamonti Spa per sviluppare un progetto di filiera che incrementi la produzione di Bresaola prodotta con carne Italiana. Una garanzia per gli allevatori e un impegno per Rigamonti di portare quanto più è possibile lavoro in Italia incrementando la crescita di una filiera nostrana di qualità in un mercato che in 15 anni ha visto aumentare del 43% in Italia il consumo di bresaola che oggi trova spazio sulle tavole di ben 8 italiani su 10 secondo la ricerca Doxa del Consorzio della Bresaola della Valtellina IGP). La bresaola Rigamonti ottenuta con carne italiana sarà riconoscibile dai consumatori sul mercato dalla scritta 100% Italiana con il marchio “Firmato dagli Agricoltori Italiani”. L’accordo stipulato quindi ha l’obiettivo di sviluppare la filiera garantendo il lavoro degli allevatori italiani per arrivare entro tre anni alla macellazione di almeno 30.000 capi provenienti da bestiame nato, allevato, macellato e sezionato in Italia secondo regole e prezzi concordati.
Claudio Palladi Ad di Rigamonti spa, leader di mercato nella bresaola: “Siamo ben felici con questo progetto di sostenere gli allevatori italiani e di incentivare una produzione di qualità attraverso un progetto di filiera che a noi permetterà di aumentare la quota di produzione 100% italiana. La bresaola nasce da una profonda cultura alimentare delle nostre valli e poter sostenere al massimo la filiera è per noi motivo di grande orgoglio. Ettore Prandini Presidente Filiera Agricola Italiana: “L’arrivo sul mercato della Bresaola con carne 100% italiana è una vera svolta che risponde alle domande di un numero crescente di consumatori che crede nella qualità del Made in Italy dalla stalla alla tavola ma è anche un valore aggiunto per il territorio con il sostegno dell’economia e dell’occupazione”.

No responses yet

Trackback URI | Comments RSS

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.