gen 31 2017

asfaltare james bond 31 01 2017

Published by at 12:02 pm under barzellette,cronaca cremonese,Striscia La Provincia

ASFALTARE JAMES BOND
E non mi riferisco al tradizionale e fin troppo placido Sean Connery, ma agli ultimi, quelli dove 007 lotta in mezzo a effetti tanto speciali da dimenticare ch’è un uomo in carne e ossa: bene, la Provincia fin che c’è di oggi fa meglio, a partire del titolo:
-Scappa dall’Arma e si schianta: abbandona moglie e figlia ferite-
Bond non scappa mai e se si schianta è temporaneamente, poi attorno ha solo amanti non moglie e figli, ma come presentazione può bastare; ecco il seguito:
“E’ successo tutto nei giorni scorsi verso le 22. L’uomo, un immigrato regolare di origini nordafricane, stava tentando di consegnare una dose di cocaina a un tossicodipendente, al confine tra Orzinuovi e Soncino. Insospettiti dai movimenti del veicolo, che aveva a bordo tre persone, i militari della ‘Capitale della Bassa’, hanno imposto l’alt. Appena visti i carabinieri, l’uomo ha schiacciato immediatamente l’acceleratore fuggendo verso il centro di Soncino.” L’epica si coglie subito: nei giorni scorsi verso le 22, l’immigrato regolare che consegna cocaina, la fuga verso il centro; e i toni salgono: “L’inseguimento è arrivato anche in piazza Garibaldi dove decine di soncinesi, allarmati dalle sirene, si sono affacciati alle finestre e sulla strada per assistere al passaggio ad alta velocità delle due auto.” Fossi il sindaco, il simpatico Gabriele Gallina, penserei a una nuova tassa per il Gran Premio sotto la finestra, come a Montecarlo. E adesso impallidisce anche l’ultimo James Bond: “Dopo oltre un’ora al volante per le strette e ostili viette del borgo medievale, il fuggiasco a bordo di una Ford Fiesta ha pensato di mettere fine all’inseguimento lanciandosi su un rettilineo per spingere il motore al massimo.” Omero s’incazza per esser stato superato da un moderno: con una macchinina, altro che i duelli a lancia e spada, lo spacciatore, pur tra viette strette e ostili (!!), tiene a bada i Carabinieri per oltre un’ora, Carabinieri che non fanno una bella figura né come piloti, né come Carabinieri: ci voleva tanto a chiamare in soccorso altre auto? E lo spacciatore li mette alla prova anche in rettilineo, sicuro che non ce la faranno, ma: “Seguito dalla pattuglia orceana fino al confine con la Bassa Bergamasca, il sospettato ha improvvisamente perso la concentrazione e, non riuscendo a curvare, si è schiantato violentemente contro il muro di un’abitazione.” I Carabinieri non ce la fanno contro una Fiesta nemmeno in rettilineo; ma che auto gli dà il Ministero? per fortuna lo spacciatore non riesce a curvare e sbatte contro un muro. Lo prendono i Carabinieri? Macché: “Nell’urto sono rimaste ferite anche la compagna e la figlia ma il 30enne ha deciso di abbandonarle, insieme a 30 dosi di cocaina, nel veicolo per gettarsi nei campi e scappare col favore del buio. I militari si sono messi subito all’inseguimento ma hanno poi desistito dando la priorità alle vittime dell’incidente.” I Carabinieri han fatto bene, prima le donne e i bambini, specie se malconci, certo che lo spacciatore abbandonare la famiglia con 30 dosi di cocaina, che sperava, comprassero i Carabinieri? Il giornalista della Provincia fin che c’è si intenerisce, e lo spacciatore diventa padre di famiglia: “Prosegue la caccia al padre di famiglia che continua a nascondersi. E’ accusato di spaccio e resistenza all’arresto.”
A suo modo, nel racconto della Provincia fin che c’è, s’è salvato dalla Spectre!
Cremona 31 01 2017 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

Trackback URI | Comments RSS

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.