Archive for febbraio, 2016

feb 29 2016

la legge del più forte-ottantuno 29 02 2016

Published by under cronaca cremonese,Giudici

LA LEGGE DEL PIU’ FORTE – OTTANTUNO
Udienza del 28 novembre 2012, Tribunale di Cremona; più comica che altro, come vedremo, ma i processi in Italia a volte non sono come quelli del cinema…….
Testimone, Dall’Oca G. M. – Sono e mi chiamo Dall’Oca Gian Matteo in servizio presso la Squadra Investigativa del Commissariato di Crema, nato a Mantova il 20 dicembre del 1972.
Presidente – Prego, la Parte Civile Avvocato Pagliari.
Avv. Parte Civile, Pagliari – Buongiorno, Assistente. Lei ha partecipato all’esecuzione della misura di custodia cautelare nei confronti di Iori Maurizio il 14 ottobre del 2011?
Testimone, Dall’Oca G. M. – Sì.
Avv. Parte Civile, Pagliari – Nell’occasione sono state fatte delle perquisizioni, può dirmi a quale perquisizione lei ha partecipato?
Testimone, Dall’Oca G. M. – Io ho partecipato alla perquisizione a casa di Iori Maurizio.
Avv. Parte Civile, Pagliari – Presso la sua abitazione in via Le Murie?
Testimone, Dall’Oca G. M. – Presso la sua abitazione in via Le Murie, esatto.
Avv. Parte Civile, Pagliari – Benissimo! Volevo proprio parlare di questo per chiederle delle precisazioni. Può dire nell’occasione in via Le Murie che materiale è stato sequestrato?
Testimone, Dall’Oca G. M. – Allora, è stata sequestrata parecchie cose tra cui: un portacandele a Led, un porzionatore di gelato in acciaio, un vasetto di salsa con verdure agrodolci della marca Suzi Wine, dei menù pieghevoli di cucina orientale, e va bene, poi dei telefoni, dei computer materiale informatico.
Avv. Parte Civile, Pagliari – Sì, volevo parlare proprio di queste tre oggetti: porzionatore gelato, portacandele e salsa agrodolce, partiamo dal porzionatore gelato mi può dire molto succintamente com’era fatto e che tipo di attività avete svolto per accertare che questo oggetto corrispondesse proprio a quello relativo ad un acquisto effettuato a Carugate il 16 luglio?
Testimone, Dall’Oca G. M. – Allora, il porzionatore di gelato l’abbiamo rinvenuto innanzitutto nel cassetto della cucina dell’abitazione di Iori Maurizio, è fatto ha il manico tipo una pinza, ha un bicchiere in acciaio sopra è di colore, l’impugnatura è di plastica di colore azzurro con inserti blu, e l’abbiamo… abbiamo capito che era lo stesso in quanto abbiamo fatto appunto degli accertamenti a Carugate.
Avv. Parte Civile, Pagliari – Siete tornati quindi, al supermercato di Carugate dopo il sequestro?
Testimone, Dall’Oca G. M. – Sì, il 18 ottobre 2011 siamo tornati al supermercato per fare questi accertamenti dove personale addetto c’ha fornito il carico e scarico dell’oggetto, di questo porzionatore qua e la giacenza che avevano e gli oggetti venduti, e fisicamente proprio abbiamo visto che era lo stesso ed in più c’hanno riferito con documentazioni che è un… il porzionatore è fabbricato in Cina, solo esclusivamente – ed importato in Italia – per la Carrefour, e tra l’altro a Carugate tra la documentazione che c’era stata data c’era il carico e scarico di questo…
Avv. Parte Civile, Pagliari – Risultava la consegna?
Testimone, Dall’Oca G. M. – … risultava tutto.
Avv. Parte Civile, Pagliari – Un’ultima precisazione sul porzionatore. Voi quando siete tornati a Carugate dopo il sequestro avete verificato anche dov’era esposto in corsia?
Testimone, Dall’Oca G. M. – Sì.
Avv. Parte Civile, Pagliari – Può dirci? Testimone, Dall’Oca G. M. – Sì, era esposto nella corsia dei casalinghi insieme ad altri oggetti della stessa linea, cioè sempre con le stesse colorazioni, sempre oggetti per la cucina e nel reparto casalinghi.
Avv. Parte Civile, Pagliari – Sì. Si ricorda se era vicino a qualche altro oggetto acquistato con quello scontrino il 16 luglio? Testimone, Dall’Oca G. M. – Sì, era vicino al mortaio che era sempre sullo scontrino che era praticamente ad un… tipo un vasetto in ceramica con un pestello che serve per sminuzzare le cose, era ad un metro, un metro e mezzo di distanza dal porzionatore sulla scansia.
Avv. Parte Civile, Pagliari – Quindi, sulla stessa corsia a distanza di un metro? Testimone, Dall’Oca G. M. – Sulla stessa corsia dei casalinghi, sì, era…
Avv. Parte Civile, Pagliari – Sempre come casalinghi! Ho capito, bene. Poi lei mi ha parlato anche di un portacandele Led, anche per questo avete fatto gli stessi accertamenti?
Testimone, Dall’Oca G. M. – Sì, abbiamo fatto sempre gli stessi accertamenti tramite la ditta…
Avv. Parte Civile, Pagliari – Sì, cosa avete accertato?
Testimone, Dall’Oca G. M. – … abbiamo accertato – un attimo che magari prendo – che anche in questo caso era lo stesso dello scontrino tramite lo scontrino dell’acquisto fatto sempre al Carrefour di Carugate, lo scontrino del 16 luglio, e praticamente, anche in questo caso qua abbiamo contattato la ditta Magic & Light che è la ditta che importa questo tipo di prodotto dove ci ha confermato che era lo stesso del Carrefour anche perché loro l’hanno consegnato solo al Carrefour ed alla Bennet, al gruppo Carrefour ed al gruppo Bennet.
Avv. Parte Civile, Pagliari – Ho capito! Avete visionato anche il partitario del magazzino da cui risultava questa circostanza?
Testimone, Dall’Oca G. M. – Sì, sì, abbiamo…
Avv. Parte Civile, Pagliari – Perfetto!
Testimone, Dall’Oca G. M. – … anche in questo caso c’hanno fatto tramite documentazione carico e scarico della merce.
Avv. Parte Civile, Pagliari – Bene. Un’ultima precisazione relativamente alla salsa agrodolce Suzi Wine, è stato possibile anche qua svolgere degli accertamenti? Testimone, Dall’Oca G. M. – Sì, la salsa agrodolce sì, sempre con le stesse modalità abbiamo contattato la ditta che importa questo tipo di prodotto e tramite il lotto che c’era impresso su quello rinvenuto a casa di Iori Maurizio, abbiamo visto che era lo stesso che c’era.———————————————————————————– I lettori che mi seguono a questo punto chiederanno se io abbia sbagliato pagina: è un processo per omicidio, o per un furto al supermercato, avvenuto tre mesi dopo la morte di Claudia e Livia? poi stampano volumi di barzellette sui carabinieri. Ma soprattutto converrete, amici lettori, che se investigatori Procura Corte avessero tanto puntigliosamente cercato, come abbiamo letto sopra, se è possibile rifilare tutto quello Xanax eccetera, altro che tre condanne di fila, non sarebbe partito nemmeno il processo di primo grado. L’udienza del 28 novembre fu lunga e cruciale: non perdete i prossimi giorni!

Cremona 29 02 2016 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

feb 29 2016

a sinistra si usa così 29 02 2016

Published by under costume,cronaca nazionale

A SINISTRA SI USA COSI’ Hanno sempre ragione, l’ultima parola, e insulti per chi non è d’accordo. Dalla Stampa on line: —Ieri sera è arrivata anche la replica di Vendola: «Non c’è volgarità degli squadristi della politica che possa turbare la grande felicità che la nascita di un bimbo provoca», sono le parole postate su Facebook. «Condivido con il mio compagno – ha aggiunto l’ex governatore della Puglia – una scelta e un percorso che sono lontani anni luce dalla espressione “utero in affitto”». «Questo bambino – ha detto Vendola – è figlio di una bellissima storia d’amore, la donna che lo ha portato in grembo e la sua famiglia sono parte della nostra vita. Quelli che insultano e bestemmiano nei bassifondi della politica e dei social network mi ricordano quel verso che dice: “Ognuno dal proprio cuor l’altro misura” (anche se capisco che citare Dante non faccia audience)»—
Cremona 29 02 2016 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

feb 29 2016

altro che vascello 29 02 2016

Published by under cronaca cremonese

ALTRO CHE VASCELLO!
Antonio Leoni si è accorto che il suo Vascello on line ha lettori in tutto il mondo: Usa naturalmente, poi Brasile e Argentina, ma perfino Giappone, Australia, Hong Kong e Corea del Sud; una portaerei di Cremona, o un sommergibile a rinverdire il Toti, altro che vascello!

Cremona 29 02 2016 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

feb 29 2016

osservazioni di un associato-quattrocentoquarantasette 29 02 2016

OSSERVAZIONI DI UN ASSOCIATO – QUATTROCENTO47
Il giornale di tutti, specie degli agricoltori; il Consorzio Agrario continua gli incontri con soci e clienti, ospita riceve spiega, non una riga sulla Provincia fin che c’è: il Consorzio Agrario di capitan Voltini è nemico, anche se pieno di soci Libera, quindi lo si ignora; ieri, pagina dell’Agricoltura della Provincia fin che c’è, mezza dedicata a una grande impresa commerciale che vende macchine per i contoterzisti. Poi Boselli Antonio racconta in pubblico del buon lavoro di Filippini Rosino, che riprende i lettori persi e sistema i conti!
E tutto questo, cari amici agricoltori veri della Libera, cioè la maggioranza, che parlate solo per dire: obbedisco! poggia sui vostri soldi….
Per farvi prendere continuamente in giro, come la pagina di sabato sull’assemblea per lo statuto; un titolino:
–Nuovo comitato, zone, consiglio I “punti caldi” del confronto–
Ma quali punti caldi, quale confronto, se è mancato il primo, costituzionale: a nessun commissario dev’esser permessa la modifica dello statuto, non è nella natura dei suoi compiti. Mi fanno ridere le altre proposte; una: “la Libera ha bisogno di confronto, dialogo, unità.” Confronto e dialogo, sempre; unità: ma nel mondo occidentale solo in Libera manca il gioco maggioranza/minoranza? Ecco il seguito: “chiediamo però al commissario di vigilare, per ‘impedire’ manovre finalizzate a spostare bacini di voti.”
E’ uno che, evidentemente, ha capito tutto, senza accorgersi però di cosa fa Boselli Antonio, che risponde da par suo, imboccato meglio non era possibile:
“Condivido in pieno l’appello al dialogo e al confronto interno. Oggi più che mai è necessario concentrarsi sulle idee e sui programmi, prima ancor che sulle persone. Pensate all’obiettivo finale, guardate oltre sterili personalismi e tentazioni di rivalsa. Qui dovete fare, insieme, il bene della Libera. E’ un obiettivo possibile, ma dipende da voi.”
Il buonismo più falso e superficiale che si possa! il dialogo va sempre bene, purché si sia almeno in due con gli stessi diritti. Concentrarsi sulle idee e sui programmi: è qui ormai da sette mesi, il Boselli Antonio, non un socio venerdì gli abbia chiesto, è stato lui a parlarne, quali fossero le sue idee e i suoi programmi. Le persone: idee e programmi, secondo Boselli proconsole di Gjuidimario il Banchiere, non son compito delle persone, più o meno abili; in Libera ci pensa il Padreterno. Quando accenna a “sterili personalismi e tentazioni di rivalsa” si avvicina al sublime, il proconsole; subito dopo il voto del 16 ottobre 2014 s’è compiuta la vendetta licenziando Guido Vezzoni; pochi mesi dopo è arrivato il turno di Enrico Antonelli; il proconsole aveva garantito che avrebbe pensato lui a rimettere le cose a posto: non solo se n’è sbattuto ampiamente le palle, ma ha permesso che iniziasse un’altra vertenza, che costerà un casino di soldi alla Libera, contro il fornitore storico di computer; e anche qui, per un’altra vendetta; i funzionari Libera sono molto svegli, si sono accorti a luglio 2015 che tutti i computer, acquistati anno per anno dal 2009 e usati ogni giorno, mancavano delle qualità pattuite; immagino le risa del giudice, se si arriverà a sentenza. “Dovete fare, insieme, il bene della Libera”, è la conclusione, “obiettivo possibile”: il sistema sarebbe diviso in due parti, la prima l’azione di responsabilità verso gli amministratori che han condotto al disastro, la seconda un bel contributo straordinario a carico dei 1603 soci rimasti; secondo voi, cari agricoltori veri della Libera, cioè la maggioranza, cosa farà Boselli Antonio, proconsole di Guidimario il Banchiere?

Cremona 29 02 2016 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

feb 29 2016

profumi e balocchi 29 02 2016

Published by under costume,sport

PROFUMI E BALOCCHI
Gli amici della Juventus, che alzano la voce per le numerose vittorie in Italia, tacciono regolarmente sulle legnate d’Europa: due Champions per modo di dire, che ne valgono sì e no mezza; perfino la società di matti che è l’Inter ne ha conquistate tre; per non parlare delle sette del Milan. Insomma, il rapporto Scudetti/Champions, per la Juve, è vergognoso. Ma io, oltre che sportivo, sono molto buono; li voglio aiutare, che capiscano, gli amici della Juve: in Italia vincono tantissimo perché la puzza degli Agnelli è un valore aggiunto; in Europa è una puzza e basta!

Cremona 29 02 2016 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

feb 29 2016

la chitarra 29 02 2016

Published by under Striscia La Provincia

LA CHITARRA
Gran convegno di chitarre classiche, storiche, e concerti, nelle sale della Biblioteca di Cremona, venerdì e sabato; ma se la Provincia fin che c’è non ne ha scritto, la colpa è prima di tutto di Stefano Campagnolo, il direttore, poi via via di Walter Gualtiero Nicolini, Cesare Gualazzini, i maestri e i ragazzi del Conservatorio: han spiegato e suonato, invece di mandare dei selfie al gran giornale…..

Cremona 29 02 2016 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

feb 29 2016

la barzelletta dell’anno 29 02 2016

Published by under costume,cronaca cremonese

LA BARZELLETTA DELL’ANNO
O tagliarsi le palle. La maggioranza in Consiglio comunale a Cremona:
–Nessuno ha titoli per dare voti–
Promessa di stare zitti fino al 2019?

Cremona 29 02 2016 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

feb 29 2016

la sintesi 29 02 2019

Published by under golosità

LA SINTESI
E’ il dono di chi va subito al cuore del problema. Il locale di ieri, riririscoperto da Zanolli Pennadoro Vittoriano:
–Dove trionfano i banchetti, accoglie fino a 500 persone, anche cene intime e pranzi di lavoro–
Insomma, è adatto ad ogni occasione. Siete degustatori?
–Il menu è ricco e fantasioso, attento alle peculiarità del territorio e aperto alle innovazioni. Gli chef e il personale di sala sono in grado di affrontare ogni tipo di situazione, dalla colazione di lavoro, e di soddisfare le esigenze degli avventori abituati all’alta ristorazione–

Cremona 29 02 2016 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

feb 29 2016

tetto 29 02 2016

Published by under costume,cronaca internazionale

TETTO
Merkel: “tetto agli ingressi dei migranti? questa non è la mia Europa”
Ovvio: in crante Cermania quelli che servono, gli altri in Grecia e in Italia!

Cremona 29 02 2016 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

feb 29 2016

il signore rimedia 29 02 2016

Published by under costume,cronaca nazionale

IL SIGNORE RIMEDIA
Allora: il padre genetico è Eddy Testa, la madre genetica sarebbe californiana, mentre l’utero dovrebbe essere di un’indonesiana residente negli Usa; se riusciamo a vincere l’orrore, all’idea del bimbo quando sarà in grado di fare domande, una consolazione c’è: il bimbo non ha alcuna possibilità genetica di ereditare qualcosa da Nichi Vendola…..

Cremona 29 02 2016 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

Next »