Archive for agosto, 2013

ago 31 2013

aspettando giustizia pulita-cinquantaquattro 31 08 2013

Published by under cronaca cremonese,Giudici

ASPETTANDO GIUSTIZIA PULITA – CINQUANTAQUATTRO
Adesso che ho illustrato in lungo e in largo, in modo che il lettore dubitoso possa controllare a piacere nella motivazione del nominato Massa Pio come la mano de Dios, dopo Maradona, si sia infilata anche nel guanto acrilico del dottor Lupi, continuiamo la lettura degli esiti delle ricerche, pagina 51. “I consulenti del PM che hanno effettuato le indagini biologiche hanno confermato, anche all’esito del contraddittorio (mai come in questo processo il termine “contraddittorio” è stato volgarmente violentato, e lo vedremo anche sulle “tracce” esaminate in questo capitolo, n.d.r.) dibattimentale, le conclusioni riportate negli atti, che qui si trascrivono in relazione agli oggetti di interesse.”
Vedremo assieme come invece le conclusioni dei consulenti della difesa sono trascritte.
“Manopola di una bombola: sostanze biologiche di Claudia e Livia. Sulle altre bombole: nulla. Su uno solo dei dieci blister: profilo genetico di Claudia. Su un solo tappo delle bombole: profilo misto parziale compatibile di Claudia e Iori. Fazzolettini: profilo genetico identico a Livia. Sul collo di una sola bottiglia di acqua: profilo genetico identico a Claudia. Nulla sullo sportello del quadro elettrico. Su una pastiglia di Xanax: profilo genetico parziale identico a Livia.”
Questi i pochi dati raccolti, dove cercati, ovviamente: frequentandola, si può ben immaginare che anche Maurizio Iori, oltre alle due donne, abbia lasciato tracce in altre parti della casa, e quindi l’ardita tesi della Corte: ha cancellato, o perlomeno ci ha provato, non ha nemmeno esaurito le ricerche atte a confermarla! Ma iniziamo le danze e le risa con la spiegazione delle tracce di Claudia sul collo della bottiglia dell’acqua, pagina 53: “Il risultato non prova affatto che, come apoditticamente sostenuto (per pudore il nominato Massa Pio non lo ripete, ma “apoditticamente” non può che riferirsi alla Difesa, n.d.r.), l’Ornesi bevve a canna l’acqua dalla bottiglia per deglutire le pastiglie di Xanax che aveva preso, ma soltanto che costei, a casa sua, aveva usato direttamente, non si sa quando, la bottiglia per bere. Deve aggiungersi che quando si ingeriscono pastiglie si usa solitamente per deglutire un bicchiere d’acqua e non la bottiglia, che complica notevolmente, per la difficoltà di dosaggio dell’acqua che scende, l’operazione e la complica vieppiù se si immagina una lunga sequenza di pastiglie ripetutamente ingerite.”
Primo stop alla prima valutazione: non potendo negare le tracce di Claudia sul collo della bottiglia, strano, il nominato Massa Pio ha dimostrato più volte in questa motivazione di essere un ardito, e il guanto di lattice del dottor Lupi ha messo le tracce di Claudia sullo Xanax, ma sostenere che Iori ha messo la bottiglia tra le labbra di Claudia morente deve essere sembrato troppo anche a lui!
Però l’ha sottolineato: certamente le labbra di Claudia, ma quando? Nulla da dire, perfettamente lineare secondo il dettame imperativo del 533cpp, a volte tanto comodo. A volte, non sempre: se Iori, l’abbiamo già visto e lo studieremo meglio nelle pagine scritte apposta, dimentica a casa il cellulare, fastidio permesso a tutti noi dal 533cpp, non l’ha dimenticato, ha fatto apposta per costituirsi un alibi, smontato però fin dalle prime indagini degli accorti ispettori!
Poi cadiamo tra le braccia di un autentico dialogo platonico, ripreso dagli insegnamenti a voce del buon Socrate: è certo che chi manda giù una pastiglia, figuriamoci poi novantacinque, mica beve a collo, tanto scomodo, usa il bicchiere, e le novantacinque van giù che manco te ne accorgi!
A Gesù è andata male, lo sanno in tutto il mondo, perché l’unico a capire il dubbio, il 533cpp in anticipo, in poche, aride parole, fu Pilato, che però non volle interessarsi al processo, e allora Gesù cadde tra le leggi dei Sacerdoti del Tempio e del popolo imbufalito che urlava: alla croce, alla croce, mica pretenderà di essere superiore alla nostra legge! ma fosse capitato tra le grinfie di certi nostri giudici, non tutti per fortuna, pena di morte esclusa, non gli sarebbe andata meglio: non aveva relazioni conosciute, la peccatrice Maddalena fu un caso fortuito, il padre incerto, attaccamento morboso alla madre, e quel tremendo “lasciate che i bimbi vengano a me!”
Un’indagine per pedofilia non gliel’avrebbe tolta neanche il suo Padre vero; la condanna invece, secondo la raccolta e soprattutto la valutazione delle prove!

Cremona 31 08 2013 www.flaminiocozzaglio.info

No responses yet

ago 31 2013

la civiltà del contraddittorio 31 08 2013

Published by under costume,cronaca nazionale

LA CIVILTA’ DEL CONTRADDITTORIO
Titolo dal Corriere on line:
No Tav, notte di tensione in Val di Susa Incendiati macchinari, due fermi
La prova della buona volontà: i contestatori si son limitati a bersagli non umani!

Cremona 31 08 2013 www.flaminiocozzaglio.info

No responses yet

ago 31 2013

i magnifici quattro 31 08 2013

Published by under Politica nazionale

I MAGNIFICI QUATTRO
Scelti accuratamente tra chi voterebbe a sinistra in caso di bisogno, come già per il Prodi 2006, sottolineano i maligni appunto perché maligni. A me basterebbe si limitassero a non usar prebende, che ci costerebbero un milione l’anno solo d’indennità, ma so quant’è tecnicamente difficile per essi, uomini di cultura e basta, se non ci riuscì nel 2011, sempre per difficoltà tecniche, il Professor Grattugia, economista e contabile di accertati valore ed esperienza……

Cremona 31 08 2013 www.flaminiocozzaglio.info

No responses yet

ago 31 2013

sotto il sole d’agosto 31 08 2013

SOTTO IL SOLE D’AGOSTO
Il 13 e 14, siccome sono furbi e sanno che la gente pensa alle ferie, i responsabili di SEC e PubliA, in due parole: Piva Antonio, decidono di pubblicare il bilancio 2012 sul loro giornale, la Provincia: un disastro epico!
Per ghignare ancora un po’, tutti noi siamo in attesa di leggere quello di Sel, Società editrice lombarda, sempre proprietà della Libera, sempre in parole povere il centro stampa che ormai temo stampi le poche copie che la Provincia è in grado di spacciare!
Non abbia fretta, dottor Piva, ma prima o poi ce lo faccia leggere!

Cremona 31 08 2013 www.flaminiocozzaglio.info

No responses yet

ago 31 2013

il latte alle ginocchia 31 08 2013

Published by under cronaca cremonese

IL LATTE ALLE GINOCCHIA
Qui sotto c’è il finale della lettera che Ettore Prandini, presidente Coldiretti Lombardia, ha spedito il 01 08 2013 ai suoi soci, e sembra ahimè anche ai non soci, il che ha fatto incazzare Immensi e Immensissimi, non solo perché Prandini aveva ragione allora, ma soprattutto il mercato coi suoi 52 centesimi gli sta dando maggior ragione oggi!
“Confagricoltura e Cia invece si sono piegate alle industrie con un prezzo medio sfavorevole di 41,5 centesimi al litro in un momento in cui c’erano tutte le condizioni di mercato per ottenere di più:
- Il latte spot è oltre i 46 centesimi al litro
- Le esportazioni dei formaggi Dop vanno a gonfie vele
- Tutte le previsioni di mercato indicano una ulteriore espansione delle vendite dei formaggi
- La produzione totale di latte è in linea con le quote, mentre le richieste di latte delle industrie sono in continuo aumento.
Questi sono i motivi per i quali la Coldiretti non ha firmato un accordo capestro che non porta alcun vantaggio agli allevatori ma favorisce solo le industrie.”
Fino a quando i tremila agricoltori della Libera di Cremona si faranno guidare a occhi chiusi da Piva Antonio?

Cremona 31 08 2013 www.flaminiocozzaglio.info

No responses yet

ago 31 2013

il raspellino-cinque 31 08 2013

IL RASPELLINO – CINQUE
Pagina 55: “La sapienza gastronomica, il gusto dell’ospitalità e un ambiente al tempo stesso informale ed elegante sono le carte vincenti del ristorante.”
Segnatevi le due righe; siamo solamente al quarto locale della Guida 2005 e ci imbattiamo per la prima volta in uno dei tanti cavalli di battaglia di Zanolli Pennadoro Vittoriano: è nello stesso tempo informale ed elegante.
Pittura che sarà allargata, e continua ancora oggi, a “cucina tradizionale ma innovativa, adatto a cene romantiche e a convention aziendali, isolato ma a venti metri dal Duomo eccetera.” E i piatti sono “buoni e abbondanti, ma non solo”.
Il locale qui sopra è diventato in breve tempo “metà di buongustai”, amanti della cucina cremonese, e non solo.
L’unico veramente tradizionale è Zanolli stesso: è partito Zanolli con la Guida 2005 ed è ancora Zanolli oggi!

Cremona 31 08 2013 www.flaminiocozzaglio.info

No responses yet

ago 31 2013

a metà del guado 31 08 2013

Published by under costume,cronaca nazionale

A META’ DEL GUADO
Novità al Comune di Venezia. L’assessore d’assalto alle discriminazioni cambia i moduli per gli asili e le prime scuole: basta i vecchi “padre e madre”, perché il linguaggio è un obiettivo fondamentale per contrastare gli stereotipi: «La modulistica costruisce una categoria di pensiero, una prassi quotidiana», dice. E “padre e madre” potrebbero inculcare ai bimbi il pregiudizio d’esser nati da persone di sesso diverso: meglio “genitore 1 e genitore 2”.
Ma secondo me non finisce così: il significato della parola ”genitore” è troppo chiaro, e urta egualmente il diritto di una coppia omosessuale a esser genitore. Un avviso informale all’assessore d’assalto: molto più rispettoso dei diritti della nuova coppia di genitori spiegarli nei moduli come “tutore 1 e tutore 2”.

Cremona 31 08 2013 www.flaminiocozzaglio.info

No responses yet

ago 31 2013

primo e secondo tempo 31 08 2013

Published by under cronaca nazionale,Giudici

PRIMO E SECONDO TEMPO
Secondo tempo:
L’uomo nuovo Renzi: in un Paese civile un condannato va a casa da sé.
Ma l’uomo nuovo Renzi ha saltato il primo tempo: in un Paese civile nessun uomo, o perlomeno non solo lui, subisce 50 procedimenti dopo esser sceso in politica.

Cremona 31 08 2013 www.flaminiocozzaglio.info

No responses yet

ago 31 2013

araldica applicata 31 08 2013

Published by under cronaca cremonese

ARALDICA APPLICATA
Se davvero il nuovo prefetto di Cremona ha indetto un riunione con autorità varie, Asl compresa, per uscire con un comunicato del genere: “Si informa la popolazione che al momento non sussisterebbero pericoli; tuttavia occorre che chiunque si trovi in quell’area osservi le norme di comune cautela fin quando non sarà acclarato il genere di appartenenza dell’animale avvistato”, a proposito del “presunto” puma, se non un corso sull’importanza dell’araldica, minimo ci aspetta una lezione di bella calligrafia.

Cremona 31 08 2013 www.flaminiocozzaglio.info

No responses yet

ago 31 2013

maurizio iori 31 08 2013

Published by under cronaca cremonese

MAURIZIO IORI Se credete a quanto scrivo sul suo processo e se giocate come me su facebook, dategli un grande aiuto: l’amicizia. E’ un modo per farlo sentire meno solo.

Cremona 31 08 2013 www.flaminiocozzaglio.info

No responses yet

Next »