feb 27 2013

la rigovernatura 27 02 2013

Published by at 8:50 am under Politica nazionale

LA RIGOVERNATURA
Premesso che i numeri usciti sono la volontà diretta del popolo, di cui perfino i Casini e i Fini si dichiarano rappresentanti, non è vero che un governo sia impossibile, basta aver voglia di mettersi d’accordo e contare, come si dice sia in democrazia, se non fosse che quella italiana è spesso diversa dalle altre, qualcuno a volte, in genere di sinistra, ritiene che i propri numeri valgano di più dei numeri degli altri: tanto per esser chiaro, Berlusconi è un fetente, ma lo è anche quel mezzo popolo italiano che lo vota. Dopo di che, con tali presupposti, non c’è numero che tenga, nemmeno di fronte al fascino di raccogliere il voto in Parlamento, legge per legge, cioè resuscitare il potere legislativo, che in realtà da noi mai è nato, togliendolo ai partiti per rimetterlo nel luogo naturale.
I numeri ci sono, eccome, e proprio per le leggi che tantissimi cittadini vogliono, e che a volte sono essenziali: Grillo non è quello che dalle piazze chiede insistentemente la riduzione dei parlamentari, delle indennità quando sono fuor di logica e morale, dell’eccesso di spesa pubblica? Bene, che c’è di difficile nel formare una maggioranza? Sarà mica che chi è incrostato in quei luoghi ritiene inconcepibile togliere ciò che spetta per grazia di Dio a un ex presidente della Camera e divinità simili?
Quando uno sconsolato Bersani dice: abbiamo vinto ma non siamo in grado di governare, faccia il passo successivo, immagini di essere lui Monti e dover chiedere ai partiti il sì per le leggi indispensabili che il mondo chiedeva a lui. E, l’avesse, si faccia passar dalla testa l’idea di rivotare il Senato: con questa legge, non vedo che possa cambiare; con un’altra che dia un premio da gratta e vinci a chi raccoglie anche solo un voto in più, premesso che a decidere potrebbe essere solo il caso, pensi in che rapporto stia con la democrazia che un 30% abbia un 70 in seggi….

Cremona 27 02 2013 www.flaminiocozzaglio.info

No responses yet

Trackback URI | Comments RSS

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.