gen 31 2013

opera di giustizia sociale 31 01 2013

Published by at 7:32 am under cronaca cremonese

OPERA DI GIUSTIZIA SOCIALE
Certo, visti i tempi il sindaco Pivetti potrebbe provvedere alla moltiplicazione dei pani e dei pesci, basterebbe superare qualche problema tecnico, però per superarlo bisogna prima capire che c’è eccetera eccetera, insomma ancora una volta in questa disgraziata (per noi cremonesi) legislatura, Pivetti, come lo lasciano solo, combina guai, e in questo non c’è un Arvedi che lo possa tirar fuori…….
Si consoli Pivetti, per sua fortuna a Cremona si muove solo la Corte dei Conti, ma con tutto il rispetto per chi l’ha consigliato, detto in parole brutali che la legge è proprietà del Giudice, gli costava tanto sentire altri pareri, per altre vie, anche fuori dal Comune, non ha mai fatto un pensierino sui motivi che avevano sconsigliato il suo predecessore ad anticipare la sua opera di giustizia sociale?
Certo, spero si sia d’accordo che il primo obiettivo è il lavoro per i 32 ex precari, ma non basta dire: bisognava assicurarglielo, perché il principio vale per tutti, considerati i tempi. E adesso? Se si perde, Pivetti e compagnia una botta da spazzare i risparmi di una vita, i 32 sulla strada a cercarsi un lavoro….

Cremona 31 01 2013 www.flaminiocozzaglio.info

No responses yet

Trackback URI | Comments RSS

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.