dic 31 2012

il compagno etero 31 12 2012

Published by at 7:44 am under Politica cremonese,Striscia La Provincia

IL COMPAGNO ETERO
Il Deflorato Pizzetti, Deflo per gli amici, non è tipo da arrendersi per una sconfitta. Ecco le parole depositate ieri alla Provincia, quotidiano terribile coi poteri forti: “Finita la competizione, mi auguro si ritrovino le ragioni di una comunità che sono state messe in discussione da affermazioni eticamente inaccettabili. Del tipo: il sostegno dei poteri forti a Pizzetti. Come se parti del Pd fossero eterodirette: una tesi vergognosa.”
Poteva anche risparmiarsela, ben sapendo che in prima sarebbe intervenuto il suo amico Zanolli col solito editoriale della domenica, scritto in fretta e furia per aver dovuto aspettare l’esito del voto, fino alle 22, per cui un pochettino più farraginoso del solito. Difatti parte con una gran zanollata, roba che l’arbitro, il cartellino rosso mica si limita a sventolarglielo: glielo fa mangiare. Eccolo: Zanolli dice che Magnoli se ne deve andare per aver detto che Pizzetti se ne deve andare!
Si fermasse qui, ma no, lui è della squola che devi scrivere tanto per dar l’impressione di scrivere bene. Godiamoci anche questa: “Coerenza e onestà intellettuale (anche personale) sono qualità che scarseggiano nel panorama politico italiano, dove pullulano gli opportunisti, i voltagabbana, gli approfittatori, gli avventurieri e un esercito di spiantati che in Parlamento, nelle regioni, negli enti locali e nelle società pubbliche trovano uno stipendio che onestamente non riuscirebbero a guadagnare.”
Questa è arte allo stato puro, il segno che dipinge mille realtà concrete, come la redazione di tanti giornali, dove il Padrone non fa in tempo a scoreggiare, altro che i politici di sopra, direttore in testa tutti si contendono il diritto di nettargli il sedere con la lingua.
E’ Sansone che con una mascella d’asino stermina mille filistei!
Ah, naturalmente, come i veri artisti, Zanolli lascia ampia e piena libertà d’interpretazione: l’amico Pizzetti fa parte dei pochi politici buoni, si è occupato della creazione del CremonaPo tanto per alleviare i commercianti dal troppo lavoro, di Tamoil appena è scoppiato ufficialmente lo scandalo, di togliere a Bodini e Corada le pretese di conferma nell’incarico eccetera, sempre col consueto garbo; sull’altra sponda, immagino, ipnotizzati da Magnoli, il consigliere regionale, i consiglieri comunali di Cremona, il gruppo di militanti rancorosi che abilmente (almeno quello! n.d.r.) trasformano la coerenza e l’onestà intellettuale di Pizzetti in armi per distruggerlo.
Ho finito di scherzare. Naturalmente la legnata a Pizzetti parte da lontano, a Cremona si son limitati a eseguirla, per chi vuol capire, specie se giovane e desideroso di far progressi in politica. Legnata dolce, come d’uso nell’ambiente, per vedere se l’uomo accetta e fa buon viso a cattiva sorte; in caso contrario, potrebbe succedere ad esempio che non sia io l’unico a chiedere spiegazioni ufficiali sulla sua casa di via Volturno, già sede del vecchio Partito comunista, oggi degna di un comodo milionario, coi suoi tre piani riservati e ascensore per giungere fino alla terrazza panoramica….

Cremona 31 12 2012 www.flaminiocozzaglio.info

No responses yet

Trackback URI | Comments RSS

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.