nov 30 2012

i misteri di cremona 30 11 2012

Published by at 1:07 pm under cronaca cremonese

I MISTERI DI CREMONA
A volte esagero, quando dico che siamo mafiosi: la nostra cara cittadina è solo un po’ melmosa.
Prima Show organizza per conto del Comune il festival di Mezza Estate 2010: già in autunno i primi fornitori protestavano sui giornali di non esser stati pagati. Oggi hanno avviato un’azione legale per il risarcimento verso il Comune: il buco sarebbe di 450mila euro.
Apic, l’azienda pubblica organizzatrice di mostre/eventi vari, presidente obbligato quello in carica dell’Amministrazione Provinciale, Torchio prende possesso delle funzioni nel 2004, scopre un buco di 1,5 milioni, riesce ad abbassarlo a uno, poi nel 2009, quando lascia, non si sa nemmeno oggi a quanto ammonti, dai tre ai sei milioni, perché lo stesso commissario giudiziale, su incarico del Tribunale, non sa rispondere, mancano troppi documenti contabili.
Ora, premesso che se Apic fosse un’azienda privata non sarebbe semplice fallimento, ma bancarotta, premesso che la Procura ha trovato un solo responsabile, un dirigente che si sarebbe preso 160mila euro, una briciola in quel dissesto, ciò che lascia stupefatti è il silenzio assoluto dei creditori, dal 2004! di vari milioni! che dal poco che si può capire prenderanno niente o poco più!
Melma, o altro che non si deve conoscere?

Cremona 30 11 2012 www.flaminiocozzaglio.info

One response so far

One Response to “i misteri di cremona 30 11 2012”

  1. danielaon 30 nov 2012 at 3:21 pm

    Se Prima Show è fallita che colpa ne ha il Comune?
    Quando il Comune le ha affidato l’incarico come faceva a sapere quello che sarebbe successo?
    Immagino che la Giunta sia rimasta “scottata” da questo fatto: sarà per questo che recentemente affida l’organizzazione di vari eventi alla Publia, società locale (si suppone più conosciuta), invece di affidarla a società sconosciute che vengono da altre città d’Italia?

Trackback URI | Comments RSS

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.