feb 28 2012

così parlò zanolli – due 28 02 2012

Published by at 9:15 am under Politica cremonese,Striscia La Provincia

COSI’ PARLO’ ZANOLLI – DUE

Cassazione 48553/2011: attribuire il termine “parassita” a uomini politici potrebbe rientrare anche nel folclore giornalistico, ma i giudizi devono comunque essere il corollario di un ragionamento, altrimenti è diffamazione. In sostanza, precisa il Collegio, “perché vi sia esercizio del diritto di critica è necessario che il giudizio, anche severo, anche irriverente, sia collegato col dato fattuale dal quale il criticante prende spunto”. In sostanza, concretizzo io, dare del “pigiatore di tastiere” riportando gli scritti su cui tale giudizio, severo, irriverente, si fonda, non è diffamazione, è diritto puro e chiaro di critica.
Quando invece, cari amici della politica cremonese, destra e sinistra, venite sbrigativamente definiti dal Mister consulenza euro 626,81, all’ammasso, con termini ingiuriosamente insultanti, solo perché fate politica, siamo proprio nel caso ben dipinto dalla Cassazione di sopra.
Provate, indietro per cinque anni, come permette la legge, a rileggere gli spunti domenicali, a volte è generoso, direttamente o per tastiera dei suoi, anche dei giorni feriali, e controllate quante volte vi ha dato del “parassita” o simile su fatti specifici. O per amor di crociata. Nel qual secondo caso, fate un salto dal vostro avvocato, a Cremona ce ne sono tanti, e bravi, e fate partire citazioni civili da 50mila euro in su, sia al Mister che al suo editore. Sarebbe opera buona: gli insegnereste a stare al mondo.
Ma è un sogno. Tranne la Pulce, Messi c’entra proprio, avete paura che il Mister 626,81 non vi pubblichi più una riga. Non vi conforta nemmeno il pensiero che se lo fate tutti, e lui smette di scrivere di tutti, non vi succede nulla…..anzi, è lui che non saprebbe più come riempire le sue pagine!
A domani “Così parlò Zanolli – tre”

Cremona 28 02 2012 www.flaminiocozzaglio.info

One response so far

One Response to “così parlò zanolli – due 28 02 2012”

  1. danielaon 28 feb 2012 at 11:25 am

    Chiamare “parassiti” quelli che non hanno mai voluto tagliare numero e stipendi dei parlamentari fregandosene se venivano usati soldi dei cittadini (anche loro elettori) ci può anche stare, ma chiamare “parassiti” gli amministratori locali mi pare un po’ eccessivo: alcuni Comuni avranno sprecato dei soldi, ma non credo sia così per tutti.

Trackback URI | Comments RSS

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.