dic 31 2011

la lezione continua 31 12 2011

Published by at 8:44 am under cronaca nazionale

LA LEZIONE CONTINUA

Il professor Monti è veramente altro: le battute sono oxfordiane, quasi non si notano, le amicizie superscelte, le donne solo ortodosse e si fanno fotografare al supermercato, non…. beh, lasciamo perdere. Invece il ricchissimo ma ruspante B non aveva misura, specie a femmine, non dico alla Kennedy, Clinton, o il più modesto L’Avvocato, ma insomma, aveva le sue.
Non che sia perfetto, il professore: una cosa ridicola, ho paura dei gatti neri che provengono da sinistra, e in quei casi aspetto che qualcuno passi prima di me. Emilio Fede, cortigiano amabile anche dopo la caduta del Suo Signore, ne sta facendo incetta, di gatti neri, intendo…
Ha un’altra caratteristica, il professore: la ragione è sempre dalla sua parte. Capisce che la tosatura è pesante, ma la colpa è: tra agosto e ottobre, quando B era a Palazzo Chigi, lo spread è salito molto nonostante gli interventi della Banca centrale europea, mentre da quando c’è il nuovo Governo si è avuta una tendenza frastagliata, nonostante sia molto diminuito l’aiuto delle autorità europee.
Io sono uno scribacchino ignorante di economia, frastagliato, intervenuto etc etc, lo spread era alto con B, alto col professore. Ma non mi preoccupo, il professore ha oxfordianamente precisato che dello spread non bisogna curarsi.
E infine, continua con la Stampa, Rigor Mortis, come lo ha ripreso il nostro Pirondini, lui a differenza di B, quattro, di manovre ne ha fatta appena una, per adesso: ma, essendo professore, che UNA….

Cremona 31 12 2011 www.flaminiocozzaglio.info

No responses yet

Trackback URI | Comments RSS

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.